convegno

Amor che move il Sole e le altre Stelle

28 marzo 2010

Convegno
AMOR CHE MOVE IL SOLE E L’ALTRE STELLE:
la gioia del fare come forza di cambiamento

domenica 28 marzo 2010
dalle 9,00 alle 18,00

Centro Congressi Palazzo delle Stelline - Sala Leonardo

Corso Magenta, 61 - Milano

Sarebbe possibile avere una seppur fugace visione di Dio e non sentire come l’Amore muove allo stesso modo anche la nostra volontà?
Restarsene fermi, non ardere dal desiderio di portare un seme di speranza a tutti coloro che possiamo raggiungere attraverso la parola?
Noi non lo crediamo, pensiamo invece che tutti gli uomini di buona volontà siano chiamati a riconoscere la propria responsabilità di co/creatori e a mettere in moto il risveglio operoso dell’uomo.
Come fare? Iniziamo incontrandoci, iniziamo ponendo al centro i veri valori, gli unici che possono ridestare il nostro spirito. Ridiamo loro la forza di cui sembrano svuotati, riappropriamoci della bellezza della vita e guardiamoci: guardiamo chi ha edificato, guardiamo chi ha ispirato, chi ha messo in moto.
Viviamo tempi con-fusi in cui si fondono insieme diverse energie, che prima di trovare un equilibrio sembrano inscenare una sorta di lotta, durante la quale ciascuna alternativamente acquisisce il predominio per poi perderlo, in un gioco di riconoscimento dell’altrui forza che necessita al proprio integramento.
Naturalmente durante la trasformazione gli aspetti pesanti sembrano predominare, tutto quello che ci circonda sta rovinando, macchiando la bellezza della Vita, portandoci al brutto, all’illusione, ma noi sappiamo che non è così, che una grande forza di rinnovamento sta aprendo i cuori e le menti degli uomini e proprio perché quest’onda di risveglio è innegabilmente in atto altre forze intensificano il loro attacco.
Attraverso questo convegno desideriamo porre al centro delle nostre riflessioni l’Amore come forza di aggregazione capace di incanalare ogni anelito, ogni avanzamento, nella direzione del “fare” e portare l’attenzione non su cosa o quanto facciamo nella società, ma sul come lo facciamo.
I relatori, ciascuno con la propria esperienza ci aiuteranno a conoscere riconoscere il senso di ogni cosa ed avere il coraggio di portare il cambiamento nella nostra vita, laddove riconosciamo che ci sono delle cose che non hanno più senso.
Dobbiamo riaccendere una speranza nel cuore degli uomini, con esperienze concrete, istruzioni dell’uso per vivere oggi in modo consapevole e trasformare la propria vita non attraverso la magia, qualcosa di esterno da sé, ma con la coscienza dell’essere e del dare il senso a quello che si fa.
Insieme possiamo perseverare nel cambiamento di Luce

PROGRAMMA

9,00 ACCREDITAMENTO
9,30 APERTURA LAVORI
9,45 DANIELA LAUBER “Il risveglio della consapevolezza nel cammino spirituale: i codici di svelamento per la vita”
10,30 MANUELA POMPAS “La via del cuore: vivere nell’amore”
11.15 INTERVALLO
11,45 CLAUDIO VIACAVA “La Divina Commedia e le nostre tormentose incertezze: un insegnamento mistico per un vero cambiamento della nostra società”
12,30 PAUSA PRANZO
14,00 FIORELLA RUSTICI “La scala dei valori della coscienza genetica e l’analisi della coscienza individuale”
14,45 LAMA GANGCHEN RINPOCHE “Buddha: messaggero di luce e di compassione. Un' inspirazione per noi tutti ad aprire il cuore e realizzare la compassione nella vita quotidiana”
15,30 FRANCA CASTELNUOVO “Nello specchio della morte vivere- morire- divenire”
16,15 INTERVALLO
16,30 GIOACCHINO ALLASIA "Le origini e il viaggio della Vita: la quiete dinamica come potenziale creativo di trasformazione. Relazioni tra l'essere umano e il cosmo"
17,15 SALUTO DELLE ASSOCIAZIONI AMICHE
17.45 CHIUSURA DEI LAVORI

Per maggiori informazioni:
Daniela Lauber
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • lug
    4
    lun
    corso

    Settimana Nazionale del Freire - Metodo di Coscientizzazione

    Tropea (VV)
    Settimana Nazionale del Freire - Metodo di Coscientizzazione
    24° edizione della Settimana Nazionale del Freire il Metodo di Coscientizzazione di Paulo Freire "La Parola Autentica" a cura di Anna Zumbo, Irene ...
  • lug
    6
    mer
    convegno

    Università di Firenze - Affrontare la distorsione della Shoah sui social media

    6 LUGLIO 2022 ORE 17:00 AFFRONTARE LA DISTORSIONE DELLA SHOAH SUI SOCIAL MEDIA. INDICAZIONI PER GIORNALISTI, OPERATORI DELL'INFORMAZIONE E DELLA ...
  • lug
    7
    gio
    presentazione

    Scritti contro la guerra nella città di Bollate

    PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA n. 30 - Bollate (MI)
    COMUNE DI BOLLATE PRESSO LA SALA CONVEGNI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI BOLLATE CENTRO PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA n. 30 Giovedì 7 luglio ...
  • lug
    9
    sab
    presentazione

    Angelo Gaccione a Piacenza con la raccolta poetica Spore

    Via Genocchi n. 17 - Piacenza - Piacenza (PC)
    PICCOLO MUSEO DELLA POESIA DI PIACENZA; Sabato 9 luglio 2022, a partire dalle ore 18,00; Il Piccolo Museo della Poesia; Chiesa di San Cristoforo; Via ...
  • lug
    10
    dom
    concerto

    Concerto di violino e organo storico

    Santuario Santa Maria del Canneto a Gallipoli - Gallipoli (LE)
    *VIOLINO* : N. Paganini: Capriccio n. 24 *ORGANO* : W. A. Mozart: Ave Verum Corpus J. S. Bach: Concerto in C minor (BWV 981) after B. Marcello's ...
  • lug
    18
    lun
    campo

    Campi estivi Mir mn

    Vari - Varie
    Campi estivi di studio lavoro su tematiche nonviolenza in luglio e agosto. Contatti sulle schede Centro studi Sereno Regis
  • lug
    18
    lun
    campo

    Campi estivi Mir mn

    Vari - Varie
    Campi estivi di studio lavoro su tematiche nonviolenza in luglio e agosto. Contatti sulle schede
  • lug
    24
    dom
    campo

    Dragon dreaming

    Via san Domenico di Cesaro 7 - Faenza (RA)
    Sarà una settimana dedicata all'approfondimento del Dragon Dreaming e la Permacultura. Dall'Australia un metodo efficace ed entusiasmante che ...

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1976: Dichiarazione Universale dei Diritti dei Popoli da parte del Tribunale Russel

Dal sito

  • Pace
    E' moralmente sbagliato armare gli ucraini perché li condurrà sulla strada del disastro

    Perché non armare gli ucraini è una strategia moralmente migliore

    Se si armano gli ucraini alla fine si arrecherà un grave danno all'Ucraina. Mentre l'Occidente arma l'Ucraina, i russi reagiranno e finiranno per fare ancora più danni all'Ucraina di quanti ne siano stati fatti finora.
    3 luglio 2022 - John Mearsheimers (Università di Chicago)
  • Editoriale
    Kennedy disse: “Scegliamo di andare sulla luna non perché sia facile ma perché è difficile”.

    Scegliamo la pace non perché è facile ma perché è difficile

    Oggi occorre una specie di Missione Apollo, cioè uno sforzo individuale e collettivo, istituzionale e politico, culturale, finanziario, economico, sociale. Perché solo in questo modo si rese possibile raggiungere la Luna. Nelle scuole dovrebbero essere dedicate molte ore alla cultura della pace.
    3 aprile 2022 - Gianni Penazzi
  • Pace
    La classe dominante occidentale ci sta portando verso la terza guerra mondiale

    L'ipocrisia di chi non vuole una soluzione ma il predominio militare

    Sarei felice di unirmi al coro delle condanne alla Russia se, ogni volta che condanniamo il fatto — del tutto condannabile — che Mosca bombarda l'Ucraina, si aggiungesse anche: “E noi ci impegniamo a non fare mai più nulla di simile in futuro".
    3 luglio 2022 - Carlo Rovelli (fisico, saggista e accademico)
  • Conflitti
    E' stato necessario l'intervento dell'ambasciata britannica

    Lo storico Antony Beevor: perché l'Ucraina ha vietato il mio libro?

    Dopo la condanna del suo libro "Stalingrado" da parte del "comitato di esperti" governativi, Antony Beevor riflette sul desiderio dei governi di modificare il passato e mette in guardia dai pericoli della censura. La vicenda è del 2018 ma diventa attuale per le nuove leggi di censura sui libri.
    3 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Conflitti
    Lo ha affermato la direttrice dell'Istituto ucraino del libro Oleksandra Koval

    "Oltre cento milioni di libri di propaganda russa da ritirare dalle biblioteche pubbliche ucraine"

    Secondo la direttrice furono poeti e scrittori russi come Pushkin e Dostoevskij a gettare le basi del mondo russo: "È una letteratura molto dannosa, può davvero influenzare le opinioni delle persone. Pertanto questi libri dovrebbero essere rimossi anche dalle biblioteche pubbliche e scolastiche".
    2 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)