convegno

“Allegra…mente. Con i volontari per la salute mentale”

18 settembre 2010

Weekend 18-19 settembre 2010 a Villa Borghese
Convegni e spettacoli con le associazioni di Roma e provincia e i CSV del Lazio

Per tutto il weekend del 18 e 19 settembre 2010 la suggestiva cornice di Villa Borghese ospiterà la manifestazione “Allegra…mente. Con i volontari per la salute mentale”, promossa dai Centri di Servizio per il Volontariato CESV e SPES in collaborazione con le associazioni di Roma e provincia. Obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare la cittadinanza a guardare alla malattia mentale come un disagio più comune di quanto a volte appaia ma allo stesso tempo curabile e guaribile, soprattutto se si crea intorno alla persona una rete di solidarietà.

Largo Marcello Mastroianni sarà arricchito dalle 10.30 alle 20.30 con stand, momenti informativi, spettacoli e attività, rivolti agli addetti ai lavori ma anche agli altri cittadini, i quali potranno farsi coinvolgere attivamente in giochi e dimostrazioni.

Cardine della manifestazione è il convegno “Volontariato e L.328/2000: le buone prassi” che si svolgerà sabato a partire dalle 10.30 per l’intero arco della mattinata.
Approvata nel 2000, questa normativa è volta a regolare il rapporto tra associazioni e istituzioni nel comune intento di intervento attivo contro le problematiche presenti nel territorio, con particolare riferimento all’attuazione dei “piani di zona”. Gli interventi dei relatori saranno finalizzati a chiarire l’applicazione della legge, anche illustrando alcune delle esperienze finora realizzate con maggiore successo nel campo della salute mentale. Saranno presenti rappresentanti di asl, csm, psichiatri e assessori ai servizi sociali con competenze su diversi territori.

Il seminario “Auto Mutuo Aiuto” occuperà invece la mattinata di domenica a partire dalle 10.30.
Associazioni, addetti ai lavori e singole persone potranno illustrare e confrontare esperienze e buone prassi. Interverranno rappresentanti di scuole di specializzazione, dsm, gruppi di terapia e sanità.

Nel pomeriggio di domenica andrà in scena la pièce teatrale “Ballata. Per uno spettatore-visitatore curioso”, prodotta da Teatro Canone e Fiat Lux. Lo spettacolo è un viaggio immaginario in un museo dove sono esposte alcune tra le opere d’arte dell’ultimo secolo; lo spettatore vedrà queste stesse opere prendere vita attraverso gli attori.

Tra le altre esibizioni, che si terranno durante i pomeriggi delle due giornate, sono in programma: il coro ed il concerto delle associazioni “Insieme contro i Pregiudizi” e “Alchimia”, la proiezione dei film “Matti per il calcio”, “Oceano dentro” e “Cimap - Centro Italiani Matti a Pechino” e danze animate dall’’associazione “Oltre le Barriere”. Inoltre, giochi e altre attività coinvolgeranno attivamente il pubblico. Tra queste, un grande gioco dell’oca a squadre organizzato dalle associazioni “Oltre la Rete” e “Scalea 93”.

Per ulteriori informazioni:
CESV e SPES - Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio
Via Liberiana, 17 - 00185 Roma
Tel. 06 491340 – 06 44702178
Email altreabilita@volontariato.lazio.it – Sito web www.volontariato.lazio.it

Per maggiori informazioni:
Spes
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)