corso

Laboratorio di disobbedienza civile e ADNV azione diretta non violenta

4 dicembre 2010

Con Xavier Rénou- formatore e portavoce del movimento dei disobbedienti francesi e Pierangela Fontana, co-animatrice dell'atelier

Il principio della nonviolenza - noto anche come resistenza non violenta o disobbedienza civile- rifiuta l'uso della violenza fisica, al fine di raggiungere obiettivi sociali o cambiamenti politici. Questa forma di lotta è stata adottata in massa delle popolazioni di tutto il mondo nelle campagne per la giustizia sociale.
L'azione nonviolenta è una tecnica con cui le persone che rifiutano la passività e la sottomissione pur vedendo la lotta come essenziale, possono vincere il conflitto senza violenza. È una risposta al problema di come agire efficacemente in politica, in particolar modo come esercitare il potere efficacemente.
Il collettivo dei disobbedienti francesi* è un gruppo indipendente dai poteri politici, nato da riflessioni dei militanti pacifisti d’oltralpe in lotta contro il missile nucleare M51.

Oggi, i disobbedienti francesi fanno parte di un’organizzazione pacifista radicale molto ampia e attiva a livello europeo, che porta avanti varie azioni dirette non violente (ADNV) di forte impatto, al fine di :
- mediatizzare problematiche locali/globali di carattere sociale, economico, ambientale;
- sensibilizzare profondamente l’opinione pubblica e la leadership politica.

I militanti, nella loro veste di volontari formatori e attivisti, si affiancano anche alle denunce ed alle lotte dei movimenti locali tramite l’organizzazione di laboratori teorico-pratici ed azioni di disobbedienza civile contro leggi, poteri, politiche e pratiche ingiuste.

Xavier Rénou, attivista e portavoce dei disobbedienti francesi, sarà a Taranto per la seconda volta, dal 3 al 5 dicembre per approfondire la conoscenza del nostro territorio, continuare il lavoro iniziato con i gruppi di volontari sulle pratiche della disobbedienza civile e sperimentare ancora insieme le tecniche, sia teoriche che pratiche, di azione diretta non-violenta.

Modalità di partecipazione :

Il laboratorio teorico-pratico è rivolto a volontari e attivisti di ogni causa, giornalisti, fotografi, video maker e artisti di varia disciplina. Per partecipare è necessario registrare la propria presenza via mail - sms, lasciando i propri riferimenti.
Luogo, data e ora saranno comunicati successivamente.
Saranno ammessi massimo 25 partecipanti, di preferenza con una conoscenza sufficiente di inglese/francese. E’ comunque garantita la traduzione simultanea in italiano.
La partecipazione non ha un costo fisso, ma è richiesto un contributo secondo proprie possibilità, a copertura delle spese di viaggio e soggiorno del nostro ospite.

Per maggiori informazioni:
Pierangela Fontana
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    Cronaca, storia e normative violate.

    Impianti nucleari civili in guerra. Norme internazionali e situazione in Ucraina

    Il saggio approfondisce e scavalca quanto nei media è stata solo cronaca veloce ed emotiva. Vengono approfondite in modo razionale e scientifico criticità e conseguenze che le centrali di Chernobyl e Zaporizhzhya hanno subito a seguito degli attacchi, a partire dal 24 febbraio scorso.
    28 maggio 2022 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • Sociale
    Seminario organizzato dai Centri Servizi per il Volontariato della Puglia

    Comunità monitoranti

    Ogni centro ha portato le proprie esperienze di cittadinanza attiva, nell’ambito dei diversi ambiti di esercizio della cultura della legalità, con particolare riferimento all’antimafia sociale
    27 maggio 2022 - Redazione PeaceLink
  • MediaWatch
    Sanzioni americane

    Una dichiarazione di guerra contro i lavoratori

    Ciò che i media non trasmettono è l'impatto di questa guerra sui lavoratori e sulla povera gente in Russia. E la vita comincia a diventare molto più difficile per i comuni lavoratori.
    22 maggio 2022 - G. Dunkel
  • MediaWatch
    La mia vita da reporter del New York Times tra le ombre della Guerra al Terrorismo

    Il segreto più grande

    Ho iniziato a occuparmi della CIA nel 1995. La Guerra Fredda era terminata, la CIA si stava ridimensionando e l’ufficiale della CIA Aldrich Ames era appena stato smascherato come spia russa. Un’intera generazione di alti funzionari CIA stava lasciando Langley. Molti volevano parlare.
    22 maggio 2022 - James Risen
  • Taranto Sociale
    Manifestazione "Stop al sacrificio di Taranto" del 22 maggio 2022

    “Una macchia sulla coscienza collettiva dell'umanità”

    Io la malattia la vivo nel mio corpo, in lotta da un anno contro la leucemia. Noi abbiamo un potere, abbiamo la possibilità di sovvertire quest’ordine di ingiustizie. Non aspettiamo che siano gli altri a trovare la soluzione per noi, la soluzione siamo noi
    23 maggio 2022 - Celeste Fortunato
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)