azione diretta

Giornata Mondiale della Terra a Taranto. Cerchio del silenzio armonico

22 aprile 2011

La 41° Giornata Mondiale della Terra è un appuntamento per fermarsi a riflettere sulle malattie del nostro pianeta: inquinamento, perdita di ecosistemi e biodiversità,esaurimento delle risorse non rinnovabili, tragedie naturali e umane. Prendono parte attivamente a tutte le iniziative connesse all’Earth Day Network, 22mila partner disseminati nei quattro angoli del globo, 200 nazioni, mezzo miliardo di persone.Il tema dell'anno... è “Billion Acts of Green” (Un miliardo di azioni verdi), l’insieme di tutte le azioni di privati cittadini, ONG, Governi e altri enti mirate a migliorare la sostenibilità della nostra vita sul Pianeta Terra. L’obiettivo è di far registrare un miliardo di azioni prima del Summit della Terra che si terrà dal 14 al 16 maggio 2012 a Rio de Janeiro in Brasile. In questo momento ci sono più di 80 milioni di azioni registrate.

A Taranto, con il laboratorio di disobbedienza civile e azione non violenta, celebriamo questa giornata con un CERCHIO DEL SILENZIO ARMONICO.
I "cerchi di silenzio" sono forme di manifestazione nonviolenta di dissenso nate nel 2007 dall'idea del frate francescano Alain Richard, che protestava contro le leggi repressive per i sans-papiers. Da allora sono nati spontaneamente cerchi del silenzio ovunque, per ogni causa di protesta civile.

In un momento dove le parole sembrano aver perso il loro valore, dove lo sforzo è gridare più forte e non dialogare costruttivamente, dove l'ascolto attivo ha perso significato, forse è il momento di fare silenzio.

Nella nostra città, inquinata, tradita, diseredata, ci vogliamo fermare a riflettere in silenzio anche noi: non per commiserarci, ma per sentirci parte di un respiro più ampio, e rivolgere un pensiero amico ai fratelli di Fukushima, delle rivoluzioni arabe, delle vittime del lavoro, degli esodi e delle guerre silenziose...

Insieme, liberi cittadini, attivisti, pacifisti, ci ritroveremo in cerchio, ognuno con il proprio pensiero. Il nostro sarà un silenzio meditativo, di protesta, consapevole, umilmente alla ricerca di risposte e, per chi vuole, un momento di preghiera.

Il cerchio è aperto ad ogni persona in libertà, unica regola una volta entrati nel cerchio è STARE IN SILENZIO, nell'ora del tramonto, fino a che dal silenzio nascerà un canto armonico.

Sarà anche un modo diverso per vivere il Venerdì Santo, lontani dalle cerimonie, ma vicini alla Terra, in un momento di profondo, silenzioso, raccoglimento.

Per maggiori informazioni:
Laboratorio di disobbedienza civile e azione diretta non violenta
3286961341
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1985: Sentenza della Corte Costituzionale Italiana: "La libertà di coscienza implica il diritto di rifiutarsi di compiere il servizio militare"

Dal sito

  • Pace
    Il motore della finanza globale risiede nel commercio e nell’export di armi convenzionali e nucleari

    Pace, Donne, Disarmo

    Nella giornata internazionale delle donne per il disarmo, ricordiamo l’impegno di molteplici attiviste sui grandi temi del disarmo nucleare, dalla marcia mondiale della pace e della nonviolenza al Petrov Day
    25 maggio 2020 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    La covidfobia e l’allarmante situazione di violenza sulle donne

    Pandemia incrementa disuguaglianza, ingiustizia e stigmatizzazione
    26 maggio 2020 - Giorgio Trucchi
  • Economia
    L'Europa sta perdendo la battaglia dell'acciaio

    Video: perché ArcelorMittal si ritira

    E' in atto quella che è stata definita la "tempesta perfetta" che sta portando alla crisi dell'industria siderurgica in Europa e la smobilitazione di ArcelorMittal dal Vecchio Continente. Non ultimo c'è il problema dei cambiamenti climatici. La siderurgia è una fonte importante di gas serra
    Redazione PeaceLink
  • MediaWatch
    Fact-checking

    Il ministro Gualtieri non ha rilasciato nessuna dichiarazione ufficiale sull'ILVA

    "Stato pronto a coinvestire" per "una Ilva forte, che produca tanto" è una dichiarazione riferita da fonti sindacali non identificate. Nessun tweet di Gualtieri. Se intervenisse lo Stato, verrebbero scaricate sui contribuenti le perdite dell'ILVA, che ammontano a cento milioni di euro al mese
    25 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Legami di ferro
    Lo riferisce il sito di siderurgia Siderweb

    "La nuova acciaieria a Odisha rischia di provocare un'autentica sollevazione popolare"

    In India i cittadini della regione sono contrari al progetto di Jindal e difendono l'ambiente dal rischio di deforestazione. E' previsto un taglio di un'area forestale per far posto a un maxi-stabilimento della JSW Steel da 12 milioni di tonnellate annue di acciaio
    25 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)