Conflitti

Un bel voto

Numeroso e pacifico

1 agosto 2006
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

Hanno votato in massa, senza grandi incidenti. Le prime elezioni democratiche della Repubblica del Congo in oltre 40 anni hanno visto un'affluenza che oscilla tra il 70 e l'80% (dati precisi ancora non ci sono). La consultazione che si è svolta con grande calma e compostezza, eccetto alcuni episodi minori (nel Kasai, feudo dell'oppositore Etiene Tshisekedi, che ha boicottato il voto, alcuni seggi sono stati bloccati dai suoi sostenitori) e qualche imprecisione tecnica (qualche elettore si è trovato cancellato dalle liste, alcuni seggi non avevano abbastanza urne). C'è ora grande attesa per l'esito: se Apollinare Malu Malu, presidente della commissione elettorale indipendente ha detto che «bisognerà aspettare fino al 20 agosto per le presidenziali e il 4 settembre per le legislative», le prime tendenze si potranno vedere già nei prossimi giorni. Tutto fa pensare che nessuno dei 32 candidati alla presidenza raggiungerà quel 50% più uno che gli permetterebbe di passare al primo turno. Salvo sorprese, il ballottaggio ci sarà il 29 ottobre.

Articoli correlati

  • Denis  Mukwege, premio Nobel per la pace 2018, e il grido di aiuto del Congo
    Pace
    Il messaggio del medico che 'ripara le donne'

    Denis Mukwege, premio Nobel per la pace 2018, e il grido di aiuto del Congo

    Il professore abruzzese Francesco Barone ha incontrato il dottor Mukwege il 4 gennaio scorso e ha ricevuto da lui un messaggio di aiuto per le donne e i bambini del Congo da far conoscere alla comunità internazionale
    11 febbraio 2019 - Beatrice Ruscio
  • Patrice Lumumba, testimone della dignità umana, amico della nonviolenza, costruttore di pace
    Pace
    Il 17 gennaio 1961 veniva assassinato

    Patrice Lumumba, testimone della dignità umana, amico della nonviolenza, costruttore di pace

    Lottò per l'indipendenza del Congo. Vinte le prime elezioni democratiche nel 1960 fu primo ministro del paese e ne proclamò l'indipendenza. Ma per volontà dei poteri colonialisti e imperialisti, e dei loro complici e sicari, fu assassinato.
    17 gennaio 2019 - Peppe Sini
  • L'Italia sostenga la transizione democratica in Congo RD
    Pace
    Appello di PeaceLink ai parlamentari e al governo italiano

    L'Italia sostenga la transizione democratica in Congo RD

    Il 30 dicembre il popolo congolese è andato alle urne. Martin Fayulu - il candidato di opposizione sostenuto dalla società civile - avrebbe ottenuto oltre il 60% dei voti. Ma il regime di Kabila ritarda la comunicazione dei dati elettorali e blocca le comunicazioni elettroniche.
    8 gennaio 2019 - Associazione PeaceLink
  • Perché in Congo il governo oscura Internet?
    Pace
    I retroscena di una situazione di stallo

    Perché in Congo il governo oscura Internet?

    Nella Repubblica Democratica del Congo Kabila ha capito di aver perso le elezioni e per questo blocca gli sms e Internet, rinviando la comunicazione dei risultati elettorali
    6 gennaio 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.16 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)