CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • Linux orientato alla didattica
    So.Di.Linux

    Linux orientato alla didattica

    Un ottimo esempio anche di green economy perché consente - essendo un software "leggero" - di riutilizzare computer ancora funzionanti ma poco potenti. Computer che rischiano di andare in discarica ma che con Linux tornano a "nuova vita"
    5 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà
    Stallman, chi era costui? :-)

    Richard Stallman a Firenze: Software libero ed economia solidale per difendere democrazia e libertà

    Per chi non è avvezzo al sistema operativo del "pinguino", il nome di Stallman non dice nulla. E per chi non segue le vicende del "software libero", o non sa che la Rete può diventare un'arma a doppio taglio, difficilmente avrà partecipato all'importante e seguitissimo incontro che si è tenuto a Firenze lo scorso 14 settembre 2013; ospite illustre, appunto, Richard Stallman.
    25 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Dal pensiero strade per innovare
    Tesi del Master "Scienza Tecnologia e Innovazione"

    Dal pensiero strade per innovare

    Software e comunicazione digitale, circolazione della conoscenza ed esigenze di tutela della proprietà intellettuale
    28 gennaio 2010 - Lidia Giannotti
  • Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux
    Dopo la protesta di PeaceLink

    Diretta Rai nuovamente visibile per gli utenti Linux

    Ieri PeaceLink aveva rilanciato le preoccupazioni della comunità Linux, in particolare quelle del forum di Ubuntu, circa l'impossibilità di vedere in diretta i canali della Rai.
    16 febbraio 2010 - Associazione PeaceLink

Microsoft sente il fiato di GNU/Linux sul collo?

Per anni abbiamo sentito ripetere che GNU/Linxu non era adatto al desktop, che Windows era un sistema più adatto e che pertanto GNU/linux non avrebbe avuto mai successo in questo settore...le cose al momento non sono cambiate molto, ma c'è un altro fattore nuovo all'orizzonte: il mercato desktop sta diventando irrilevante per il mondo dei computer...tutto questo come si pone nella "lotta" tra MS e Linux?
9 maggio 2006 - LinuxHelp.It

Qualcuno, in altri articoli ed altre analisi, prospetta un lento declino di Micorsoft, sostanzialmente per mancanza di innovazione nel settore desktop.
Non si può certo dire che le prossime uscite di MS siano rivoluzionarie, ma secondo me non è questo il vero problema: certo la mancanza di innovazione per un'azienda informatica è un gran brutto segnale, ma in fondo si sta cercando di innovare un settore destinato a morire.
Il desktop come lo conosciamo noi cesserà di esistere: per chi non ha mai usato un pc stanno uscendo delle nuove piattaforme (almeno tre ne ho contate) che costeranno una minima parte dei sistemi di adesso, e guarda caso...non c'è nulla di Microsoft all'interno di questi sistemi -> il modello di punta ha un Linux modificato ed OpenOffice/Firefox.
Ecco questo è già il primo vero grosso problema di MS: è oggi possibile realizzare un sistema completo: sistema operativo, applicazioni Office, posta ed Internet seza ricorrere ad alcun prodotto Microsoft.
E, cosa ancora più grave in prospettiva, questi sistemi sono facili da usare, e sono dedicati ai paesi in via di sviluppo.
Nel settore server ed High-end, Microsoft ha perso da tempo la leadership, se mai l'aveva avuta, quindi anche questo settore vede ormai Microsoft in difesa.
I cosiddetti "desktop" per il mondo occidentale stanno diventando sempre più delle vere e proprie workstation specializzate, settore in cui Microsoft non ha mai storicamente birllato.
Poi abbiamo le due ultime tegole: Cina e Playstation. Red Flag Linux non è uno spauracchio: è una realtà attiva, supportata dal governo cinese e con un bacino di utenza di oltre un milardo di persone. Se poi associamo Cina, Brasile ed India, ecco che raggiungiamo quasi tre miliardi di persone che non vogliono Microsoft nei loro sistema a nessun titolo.
Red Flag Linux non si limita all'OS o al software: sta realizzando in proprio un sistema completo, con tanto di processore (Dragon...) e quindi stiamo parlando di autarchia tecnologica cinese totale...ricordatevi anche che la CIna ha i suoi standard wi-fi e simili, tanto gradisce il mondo esterno...e gli USa in particolare.
Ed infine la Sony...primo passo concreto verso la TV con il computer a bordo: la soluzione Microsoft di portare i PC nel salotto al momento è fallimentare: brutti, costosi e poco comodi da usare...
Ma pensiamo alle console: sono molto potenti (anche troppo, talvolta) hanno connesione ad internet, disco, un sistema operativo...ecco che abbiamo un PC a basso costo e con ottime caratteristiche collegato allo schermo più grande che si ha in casa...la TV.
Le nuove console (terza generazione) avranno un vero sistema operativo, potranno navigare in Internet ed essere usate come un PC in tutot e per tutto.
La SONY ha deciso di puntare su GNU/linux per fare tutto questo, ma anche altri si stanno affacciando su questo settore, mentre Microsoft già c'è, con il suo prodotto di punta XBOX 360...che ha solo un difetto -> non può essere usato come un PC.
Come vedete, almeno secondo me, il futuro non è molto roseo con MS, ma questo non vuol assolutamente dire, come ho letto altrove, che MS sia alla canna del gas o stia per fallire: semplicemente alcune sue scelte non sono state premiate dal mercato e dovrà rivederle.
La priam scelta nei prossimi anni che dovrà rivedere, IMHO, sarà il supporto a GNU/Linux, in quanto le tecniche per ghettizzarlo e per ignorarlo ad oggi hanno portato MS a chiudersi da solo in molti vicoli ciechi.
Tutti avrebbero da guadagnarci con un supporto dei prodotti MS su GNU/Linux, soprattutto Microsoft stessa.
Voi cosa ne pensate?

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)