Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Per le 13 di oggi è convocato sulla questione ambientale il Consiglio comunale a Taranto

Arcelor Mittal: Peacelink, anche a marzo più emissioni da cokeria

A poche ore di distanza da quanto detto dal premier Giuseppe Conte ieri a Lecce a proposito dell’ex Ilva di Taranto, l’associazione ambientalista Peacelink rilancia l’allarme sull’inquinamento
25 marzo 2019
AGI

Arcelor Mittal: Peacelink, anche a marzo più emissioni da cokeria

Aumentano gli IPA
Pubblicato: 25/03/2019 09:17


(AGI) - Taranto, 25 mar. - A poche ore di distanza da quanto detto dal premier Giuseppe Conte ieri a Lecce a proposito dell’ex Ilva di Taranto, ora Arcelor Mittal (“il problema della salute non si è certo risolto, dobbiamo cercare di intervenire più efficacemente”), l’associazione ambientalista Peacelink rilancia l’allarme sull’inquinamento mentre per le 13 di oggi è convocato in seduta monotematica proprio sulla questione ambientale il Consiglio comunale. Secondo Peacelink, “i dati di marzo sono ancora provvisori ma si preannuncia un incremento delle emissioni di Ipa”, si tratta degli idrocarburi policiclici aromatici, “dalla cokeria Ilva che oscilla intorno al 140 per cento”. Peacelink fa presente che gli Ipa sono un inquinante cancerogeno. E commentando le frasi di Conte a Lecce, Peacelink osserva: “Il presidente Conte ammette che c’è un problema salute ancora irrisolto a Taranto”. Sugli Ipa, l'associazione aveva già lanciato l’sos nelle scorse settimane, al quale sono poi seguiti un vertice in Prefettura con Ispra e Arpa Puglia, l’audizione dell’Arpa Puglia e dell’Asl Taranto da parte della commissione Ambiente della Regione Puglia e la convocazione, da parte del procuratore capo della Repubblica di Taranto, Carlo Maria Capristo, di tutti i soggetti interessati, tra cui anche Arcelor Mittal. A proposito dell’inquinamento di origine industriale, più volte in queste settimane sia l’Ispra che l’Arpa Puglia hanno dichiarato che i valori riscontrati restano comunque sotto i parametri fissati delle norme.(AGI)
TA1/TIB Emissioni in aumento

Arcelor Mittal: Peacelink, anche a marzo più emissioni da cokeria (2)
Pubblicato: 25/03/2019 09:18

(AGI) - Taranto, 25 mar. - Per gli Ipa, poi, il responsabile del dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Taranto, Michele Conversano, ha spiegato in commissione Ambiente in Regione Puglia che “il dato comunicato dalle associazioni ambientaliste è vero, poiché è quello analizzato e pubblicato quotidianamente da Arpa Puglia, è consultabile da tutti. Ma è relativo solo alla cokeria interna allo stabilimento siderurgico - ha ancora detto giorni fa Conversano in Regione - e non si riverbera su aree esterne. Rispetto agli Ipa totali, non vi d alcun rischio per la salute. Per gli Ipa, si considera il dato del benzoapirene che è l’indicatore con maggiore pericolosità poiché maggiormente cancerogeno. Il livello del benzoapirene non si deve considerare sui picchi ma sulla media annuale. E la media annuale per Taranto per il 2018 è di dieci volte al di sotto dei limiti. Quindi - concluse Conversano in Regione Puglia - il picco di Ipa rilevato nella cokeria a gennaio 2019 può essere un campanello d’allarme per l’Ilva ma non per la città”. Arcelor Mittal sul punto ha dichiarato che “tutte le emissioni sono rigorosamente conformi e sotto i limiti di norma, che la produzione non è aumentata”, che “la produzione delle cokerie non può aumentare fino al pieno completamento del piano ambientale”. Inoltre, ha precisato l’azienda, “tutti gli investimenti sono in fase di realizzazione e tutte le scadenze del 2018 sono state rispettate”. In quanto al Consiglio comunale monotematico di oggi, la sua convocazione è stata chiesta dai consiglieri di opposizione a fronte del nuovo allarme ambientale. Alla seduta odierna è annunciata la partecipazione del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. (AGI)
TA1/TIB

Articoli correlati

  • Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile
    Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma
    Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe
    Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Dopo la sentenza Ilva, parla la città di Taranto
    Processo Ilva
    Taranto da ascoltare

    Dopo la sentenza Ilva, parla la città di Taranto

    Ascoltiamola questa città, seria, coraggiosa e competente, sempre più equilibrata di chi ha spacciato per razionale l'intollerabile (interviste di "RadioVera" del 4 giugno)
    6 giugno 2021 - Lidia Giannotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)