21 settembre, Giornata Internazionale per la Pace

"Non aspettare che le cose succedano, falle accadere"

La grande mobilitazione per la pace può e anzi "deve" proseguire nelle scuole, con gli strumenti della cultura. Occorre subito prendere l'iniziativa. Per questo PeaceLink sta diffondendo sue libri elettronici per l'educazione alla pace.
18 settembre 2003

Il 21 settembre è la Giornata Internazionale della Pace. Disegno realizzato nella Scuola media Anna Frank di Guanzate (Como) - Anno scolastico 2002-2003
Con un’apposita circolare (1) il Ministero della Pubblica Istruzione - “tenuto conto del significato e del valore educativo, umano e civile dell'iniziativa” - ha invitato le scuole a “valutare e deliberare gli interventi e le attività più idonee a sostegno dell'importante ricorrenza”. Per contribuire concretamente a questa iniziativa PeaceLink ha deciso di diffondere due libri elettronici per l’educazione alla pace. Essi sono

- “Storia della pace e dei diritti umani” (per le scuole medie superiori)
scaricabile da http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_1331.html
e
- “Con il mondo a scuola. Percorsi di educazione alla pace e all’intercultura” (per le scuole elementari e medie)
scaricabile da http://italy.peacelink.org/pace/articles/art_1604.html

Questi libri elettronici sono scaricabili da subito e possono entrare in rete nelle scuole.

Ricordiamo che la Giornata Internazionale della Pace è stata indetta dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha invitato con la Risoluzione 551/282 - “i Paesi Membri, le organizzazioni governative e non, e quanti intendano, con il proprio impegno e contributo, dare rilievo e significato alla particolare ricorrenza, ad adoperarsi attivamente, coinvolgere e sensibilizzare sul tema della Pace tutti i settori della società civile e, in particolare, quelli educativi e formativi”. La citata risoluzione prevede per il 21 settembre un giorno di cessate il fuoco e di non violenza e un invito a rispettare la cessazione di tutte le ostilità.

Poiché la risoluzione dell’ONU invita al coinvolgimento di tutta la società civile, compreso le associazioni, facciamo un invito a tutte le scuole e le associazioni locali - al fine di promuovere, a partire dalla Giornata Internazionale della pace, progetti in tutte le scuole che costruiscano percorsi educativi di educazione alla nonviolenza.

Un punto di riferimento importante è a tal fine la campagna "La mia scuola per la pace" (http://www.tavoladellapace.it/iniz.asp?codice=29) che la Tavola della pace ha da tempo lanciato e che PeaceLink intende sostenere.

La grande mobilitazione per la pace può e anzi "deve" proseguire nelle scuole, con gli strumenti della cultura. Occorre subito prendere l'iniziativa. Senza aspettare nulla dal cielo, senza attendere un giorno migliore. Una scuola che cambia da sola? Non la vederemo mai. Ma è nelle nostre mani il potere di cambiarla.

Disse Albert Schweitzer: "Non aspettare che le cose succedano, falle accadere".

Note: (1) Circolare del 27 giugno 2003 prot. n. 1775-DIP-Segr (oggetto: Celebrazione Annuale della Giornata Internazionale della Pace) http://www.edscuola.it/archivio/norme/circolari/nm270603.htm

Articoli correlati

  • Lettera a Kiev
    Pace
    Per la pace

    Lettera a Kiev

    Ho creduto giusto focalizzare l'attenzione dei miei studenti sulla terribile realtà della guerra rendendoli partecipi di un semplice gesto di pace: scrivere una lettera a Kiev. In Ucraina la Pasqua verrà celebrata, per gli ortodossi il prossimo 24 aprile. I cattolici l'hanno celebrata ieri.
    18 aprile 2022 - Alessandro Marescotti
  • Pace - L'ABC dell'Europa di Ventotene
    Europace
    Piccolo dizionario illustrato sull'Europa

    Pace - L'ABC dell'Europa di Ventotene

    La voce P del dizionario illustrato "L'ABC dell'Europa di Ventotene" (Ultima Spiaggia, Genova 2022, seconda edizione). Quest’opera è stata rilasciata con la Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
    3 marzo 2022
  • Ucraina: ecco quello che potrebbe accadere se scoppiasse la guerra
    Pace
    Una simulazione realistica di un'escalation militare con scambio nucleare fra Usa e Russia

    Ucraina: ecco quello che potrebbe accadere se scoppiasse la guerra

    Il nostro compito di pacifisti è quello di scongiurare una tale eventualità, mobilitandoci prima che la situazione precipiti e sfugga di mano alle superpotenze. Ecco quello che si potrebbe fare già ora nelle scuole per educare alla pace, città per città, istituto per istituto. Ovunque.
    30 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • I partigiani della pace
    Storia della Pace
    Un soggetto politico, strumento di partecipazione, informazione politica e culturale per i popoli

    I partigiani della pace

    Alcuni dei fondatori di questo movimento furono Picasso, Einstein, Neruda e tra gli italiani Nenni, Vittorini, Guttuso, Quasimodo, Ginzburg, Einaudi e molti altri
    8 dicembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)