Washington testa i nuovi F35

Aumentano i bombardamenti in Afghanistan. Onu: «Sempre più vittime civili»

La strategia di Trump è quella di convincere la guerriglia a trattare con un'escalation di attacchi. Una strategia intollerabile che colpisce una popolazione stremata da una guerra che dura da 17 anni e che è costata quasi mille miliardi di dollari.
9 ottobre 2018

In campagna elettorale aveva promesso il ritiro dall'Afghanistan ma adesso sta facendo il contrario. La strategia del presidente americano Trump è ora quella di convincere la guerriglia a trattare con un'escalation di attacchi.

E in questa nuova strategia ha avuto il suo battesimo di fuoco l'F-35.

Perla precisione l'F-35B Lightning II, un aereo da combattimento in grado di decollare e atterrare anche in condizioni estreme, è stato usato in Afghanistan. La missione di assistenza delle Nazioni unite in Afghanistan (Unama) sostiene che stiano aumentando le vittime dovuti ai bombardamenti aerei.I militari chiamati in causa obiettano che fanno il possibile per non colpire i civili e che le morti denunciate non risultano. Ma Unama ricorda anche che gli attacchi aerei – triplicati nell’ultimo anno – avevano già ucciso 149 persone e ne avevano ferite oltre 200 nella prima metà del 2018, in crescita del 52% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. 

Questa strategia cinica e disumana di Trump colpisce una popolazione stremata da una guerra che dura da 17 anni e che è costata quasi mille miliardi di dollari.

Fonte delle informazioni: Il Manifesto 29/9/2018 (Emanuele Giordana)

Utilizzato l'F-35 in Afghanistan pr la prima volta nel settembre 2018

Articoli correlati

  • La Germania rinuncia agli F-35: troppo costosi
    Disarmo
    Il governo tedesco ha detto no alla Lockheed Martin e a Donald Trump

    La Germania rinuncia agli F-35: troppo costosi

    Sceglierà caccia più economici: o l'Eurofighter (che costa quasi la metà dell'F-35) o il caccia F/A-18 della Boeing (che costa un terzo dell'F-35).
    16 febbraio 2019 - Redazione PeaceLink
  • Cambio di strategia del M5s sugli F-35, il governo chiede di costruirne di più in Italia
    Disarmo
    La richiesta all'amministrazione Trump: "Aiutateci a realizzare in Italia gli F-35 di altri Paesi"

    Cambio di strategia del M5s sugli F-35, il governo chiede di costruirne di più in Italia

    Il M5s aveva criticato la scelta di produrre gli F-35 in Italia: "Sono predisposti per le bombe nucleari". Invece il sottosegretario pentastellato alla Difesa, Angelo Tofalo, è andato negli USA a chiedere di ampliare la produzione di F-35 in Italia. Intanto via libera del M5s anche ai droni militari
    8 febbraio 2019 - Alessandro Marescotti
  • F-35: costa un’esagerazione usarlo
    Disarmo
    Sono costi insostenibili, documentano i rapporti del Pentagono

    F-35: costa un’esagerazione usarlo

    Sono 32 gli aerei d'attacco F-35 che l’Italia prevede di acquistare entro il 2020. Saranno 90 alla fine del programma di acquisizione.
    10 maggio 2018 - Redazione PeaceLink
  • "L'F-35 potrebbe essere uno degli aerei da guerra più derisi"
    Disarmo
    Una impietosa analisi sul sito "Popular Mechanics"

    "L'F-35 potrebbe essere uno degli aerei da guerra più derisi"

    Mentre il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo (M5S) lo definisce una "ottima tecnologia", un articolo specializzato statunitense dal titolo "Come il Joint Strike Fighter è diventato un disastro" ne evidenzia le pecche. Ad esempio ai piloti manca l'ossigeno se volano ad alta quota
    7 febbraio 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.10 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)