Migranti

Lista Diritti Globali

Archivio pubblico

Trump sfida l'UNESCO

La costruzione della barriera anti-migranti sugli antichi siti degli Indiani Apache

Sono iniziate le esplosioni controllate all’interno dell’Organ Pipe Cactus National Monument, al confine con lo stato messicano di Sonora, sito sacro per la cultura indiana e protetto dall’UNESCO
13 febbraio 2020
Fanpage

Il presidente degli Stati Uniti Trump sfida l’Unesco per il muro anti-immigrati nel sito Apache

Un muro che non divide solo gli Stati Uniti dal Messico, ma anche gli americani dalla loro storia. Per farlo, Donald Trump non sta esitando a erigere la barriera anti-migranti passando sopra ogni genere d'ostacolo che gli si prospetta, non risparmiando neanche gli antichi siti degli Indiani Apache. Il suo nome è Monument Hill e si trova nel deserto dell'Arizona. Si tratta di luogo sacro per i nativi americani all'interno dell'Organ Pipe Cactus National Monument, sito protetto dall'Unesco. Qui sono stati seppelliti i corpi dei guerrieri Apache morti in combattimento e si svolgevano funzioni religiose.

Tuttavia, secondo i progetti dell'amministrazione statunitense, la riserva dell'Organ Pipe Cactus National Monument, al confine con lo stato messicano di Sonora, deve fare spazio al muro che divide USA e Messico e che si estende per oltre cento chilometri verso ovest. Da qui le "esplosioni controllate" e lo sventramento della terra vicina a questo memoriale, che fa parte di una riserva naturale protetta e che risale al XVII secolo. Non come fecero i talebani con i Buddha in Afghanistan, naturalmente, ma comunque in aperto contrasto con le regole internazionali. L'idea è sempre quella: il potere che si ritiene assoluto non si ferma davanti a nulla.

Articoli correlati

  • Divide et impera
    CyberCultura
    Servono più rigore scientifico e meno sciocchezze

    Divide et impera

    La buona scienza contro il recente dilagare di false credenze che incitano all'odio e distraggono da questioni più importanti. La terra non è piatta. Il sole non gira intorno alla terra. Neil e Buzz hanno camminato sulla luna. Il COVID-19 non è un piano ordito del governo cinese
    26 maggio 2020 - John K. White
  • Trump, schiaffo alla Russia
    Disarmo
    Sale la tensione

    Trump, schiaffo alla Russia

    Si ritira da "Open Skies", il trattato Est-Oves che garantisce controlli reciproci per evitare la preparazione di attacchi militari
    22 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • “Dobbiamo riaprire anche se ci saranno più morti”
    Editoriale
    Rischiare la pelle diventerà una virtù internazionale: il modello ILVA diventerà globale.

    “Dobbiamo riaprire anche se ci saranno più morti”

    Sbarazzarsi del principio di Precauzione diventerà una virtù, se passa la linea Trump. Lavorare sarà un atto di eroismo, di patriottismo. Lavoratori americani contro lavoratori cinesi, come una guerra in nome della supremazia economica.
    6 maggio 2020 - Alessandro Marescotti
  • Trump: "Perché non lasciamo che il coronavirus inondi gli Stati Uniti?"
    Sociale
    Nonostante ciò, Salvini ha chiesto le dimissioni dell'esperto che ha criticato il presidente USA

    Trump: "Perché non lasciamo che il coronavirus inondi gli Stati Uniti?"

    Trump guardava a Boris Johnson che era sostenitore della cosiddetta "immunità di gregge", prima di finire in ospedale. A dissuaderlo è stato il massimo virologo americano, Fauci, da aprile sotto scorta perché minacciato di morte
    3 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)