Impronte sociali

Primo compleanno per l'inserto settimanale de “il Giornale di Caserta” a cura dell’Associazione Melagrana Onlus.
31 maggio 2005


con la supervisione del Centro Studi Integrato sul Disagio Sociale e Comportamenti Correlati dell’A.S.L. CE 1.

COMUNICATO STAMPA

UN ANNO DI “IMPRONTE SOCIALI”
Il 29 Maggio 2004 partiva con tanto entusiasmo, ma anche tante paure, il viaggio di “Impronte Sociali”. Quattro pagine intense ogni settimana. Notizie e riflessioni non scontate su temi e problemi che la grande stampa, ma anche quella minore, evita accuratamente. Così ha vissuto il suo primo anno “Impronte sociali”, parlando di pace, di ambiente, di giustizia sociale. Parlando di Africa, di povertà, di malattie. Parlando del disagio e dell’infelicità quotidiana. Parlando, cioè, dei drammi grandi e piccoli del nostro tempo.
E accanto alla denuncia, sempre un ragionamento che apre alla speranza, che ripropone una possibilità di riscatto per gli uomini e le donne. Anche quando tutto sembra compromesso.

L’associazione Melagrana Onlus si è impegnata molto nella realizzazione di questo periodico settimanale, distribuito, in provincia di Caserta, di sabato in allegato a 'Il giornale di Caserta', (grazie all’editore Pasquale Piccirillo, al quale va riconosciuta la grande disponibilità e attenzione per l’opportunità offerta al nostro settimanale in totale libertà redazionale) e in Campania e nel resto d’Italia in spedizione postale gratuitamente a quanti ne fanno richiesta (oltre duemila copie distribuite settimanalmente).
Il periodico è un importante esperimento di comunicazione sociale e rappresenta decisamente un caso unico in provincia di Caserta, ma non è facile trovarne di simili anche al di fuori della nostra provincia.

“Impronte sociali” (direttore Alessia Toma, direttore responsabile Roberto Malinconico, responsabili di redazione Luigi Bove, Josè Louis Ianniello) si è avvalso di importanti collaborazioni un pò da tutta Italia (Roberta Pavone, Francesco Cirillo, Antonio Casolaro, Ilaria Di Giusto, Barbara Mancini, Diego Martinisi, Gabriele Gesso, Nicola Schianta) ed in quest’anno si è ritagliato un piccolo, ma importante spazio su tematiche che hanno suscitato interesse e dibattito.
Ed è in programma per il 25 giugno pv. Una giornata di studio sull’informazione sociale, da tenersi a Caserta presso l’ex-Ciapi.
Melagrana Onlus, inoltre, è impegnata attivamente sulla promozione dei diritti umani e di cittadinanza e per l’affermazione della Pace sopra ogni logica della guerra: è iscritta al Registro regionale degli Organismi operanti per la Pace e i Diritti umani, con decreto n. 299 del 07/05/2003 e da diversi anni è impegnata nel sostenere la causa del popolo kurdo, anche attraverso la diretta partecipazione ad iniziative internazionali, non governative, di osservatori di Pace proprio in quei territori. E’ attiva anche nel campo delle attività psico-sociali, con interventi mirati alla prevenzione del disagio sociale, della formazione e dell’editoria sociale.

Note: IS è consultabile in internet all’indirizzo: http://www.melagranaonlus.info/improntesocialiconsulta.htm
http://www.melagranaonlus.org

Articoli correlati

  • "La follia del nucleare" in videoconferenza da Milano con gli Istituti Scolastici di Teano
    Pace
    "Siamo tutti Premi Nobel per la Pace con ICAN" presenta

    "La follia del nucleare" in videoconferenza da Milano con gli Istituti Scolastici di Teano

    Con il messaggio antinucleare della Campagna Internazionale ICAN - Premio Nobel per la Pace 2017 per il disarmo nucleare universale
    17 novembre 2018 - Laura Tussi
  • Sequestrato Pet-Coke al Porto
    Taranto Sociale
    I Carabinieri del Noe hanno apposto i sigilli ad una montagna di 7.000 ton

    Sequestrato Pet-Coke al Porto

    Il provvedimento della Procura è scattato per la presenza di alcune sostanze superiore ai limiti consentiti dalla legge. Dopo quello di Gela dei giorni scorsi, altri sequestri sono stati effettuati dalla magistratura tarantina a Firenze, Livorno e Caserta per complessive 90.000 tonnellate
    12 gennaio 2008
  • Lotta ai tumori: al via il monitoraggio delle aree inquinate
    Ecologia
    A Caserta partono i monitoraggi sulle diossine

    Lotta ai tumori: al via il monitoraggio delle aree inquinate

    "Si indagherà sulla presenza di solventi organici aromatici ed idrocarburi clorurati nelle acque di falda e per lo studio preliminare sulla presenza di diossine in campioni ambientali ed alimentari sul territorio comunale".
    2 gennaio 2008
  • Gli strani affari dell'Istituto di Sostentamento del Clero di Caserta
    MediaWatch
    Il terreno della Chiesa ai boss della camorra

    Gli strani affari dell'Istituto di Sostentamento del Clero di Caserta

    L'istituto Diocesano per il Sostentamento del clero di Caserta da oltre un anno affitta un terreno di sua proprietà, in località Marcianise, ad un noto camorrista della zona. Costo: 13 euro al mese
    22 gennaio 2007 - Luca Kocci
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)