Marco Belinelli, Claudio Bellucci e Renzo Ulivieri: tre grandi nomi dello sport al fianco dell'AIFO

Fotografie e interviste nel sito www.aifo.it
13 gennaio 2007

Tre illustri rappresentanti dello sport bolognese e nazionale hanno deciso di affiancare l'AIFO nel suo impegno di promozione di una cultura della solidarietà e della salute globale. Renzo Ulivieri, allenatore del Bologna Calcio, Claudio Bellucci, capocannoniere del Bologna, e Marco Belinelli, campione della nazionale italiana di basket e della Fortitudo Bologna, hanno prestato la loro immagine per promuovere il Miele della Solidarietà, che AIFO distribuisce nelle piazze italiane in occasione della Giornata mondiale dei malati di lebbra. Renzo Ulivieri e Claudio Bellucci hanno anche rilasciato un'intervista in cui spiegano le motivazioni della loro scelta di affiancare l'AIFO.
Lo sport, per sua natura, è un fattore di dialogo, di condivisione e di partecipazione: esso è quindi il veicolo ideale per diffondere una cultura della solidarietà e promuovere i diritti e la dignità delle persone di tutto il mondo. E i campioni dello sport hanno questa grande e bella responsabilità: dimostrare che attraverso il loro "mestiere" di sportivi possono dare una mano a costruire un mondo più giusto.
AIFO ringrazia il Bologna Calcio, Renzo Ulivieri, Claudio Bellucci e Marco Belinelli per il loro generoso contributo.
Le foto e le interviste sono a disposizione nel sito AIFO: www.aifo.it

Note: AIFO - Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau
Via Borselli, 4-6 - 40135 BOLOGNA
Tel. 051 4393211
Fax 051 434046
www.aifo.it

Articoli correlati

  • Schede
    Breve scheda

    Raoul Follereau (1903- 1977)

    Fu promotore di un movimento di solidarietà con le vittime della lebbra e di lotta contro la lebbra. Incontrò i lebbrosi, li aiutò e per tutta la vita denunciò l'indifferenza nei confronti della loro condizione. Invitò i potenti della terra a convertire le spese militari per aiutare chi soffre
    Peppe Sini
  • Varese: progetto di assistenza sanitaria per immigrati
    Migranti
    L’ambulatorio è nato dall'impegno di un gruppo di volontari

    Varese: progetto di assistenza sanitaria per immigrati

    Sanità di Frontiera (SDF) è frutto di un' iniziativa autonoma di un  gruppo di volontari che, quando nel 2009 fu definito il "reato di clandestinità", immediatamente sorse dal nulla, sull'onda del forte sdegno provocato da questa aberrazione giuridica
    25 febbraio 2020 - Sanità di Frontiera
  • PeaceLink For Future
    PeaceLink
    Seminario formativo sulla cittadinanza attiva

    PeaceLink For Future

    Pace, ecologia e solidarietà e cittadinanza digitale. Come fare giornalismo dal basso per dare voce alla società civile. Incontro nazionale di PeaceLink il 9 e 10 novembre. In questa pagina web trovate il form per registrarsi online.
  • Una lettera aperta alla capogruppo di "Liberi e Uguali" al Senato
    Migranti
    Alla Senatrice Loredana De Petris:

    Una lettera aperta alla capogruppo di "Liberi e Uguali" al Senato

    Abrogare le misure razziste e incostituzionali, criminali e criminogene, imposte dal governo della disumanita' particolarmente con i due cosiddetti "decreti sicurezza della razza"
    30 agosto 2019 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)