La partecipazione dell'AIFO alla 60ma Assemblea mondiale dell'OMS a Ginevra

AIFO partecipa di diritto all'Assemblea mondiale essendo una ONG in working relationship con l'OMS
14 maggio 2007

Si è aperta il 14 maggio 2007 presso il Palazzo delle Nazioni di Ginevra la 60a Assemblea mondiale della Salute, che concluderà i suoi lavori il prossimo 23 maggio. Vi prenderanno parte i rappresentanti delle delegazioni dei 193 Stati membri dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ed i rappresentanti delle ONG in relazioni ufficiali con l'OMS. L'Assemblea mondiale della Salute è il supremo organo di decisione dell'OMS. Gli impegni dell'Assemblea del 2007 comprendono: eradicazione della poliomielite, tubercolosi, sistemi sanitari e sistemi di assistenza di emergenza, salute orale, strategie di genere, influenza aviaria e pandemia influenzale.
L'AIFO è riconosciuta dall'OMS come ONG in relazioni ufficiali (working Relationships). Le ONG riconosciute in relazioni ufficiali con l'OMS dalla deliberazione n. 117 del Consiglio Esecutivo (gennaio 2006) sono 182 e l'AIFO è l'unica ONG italiana a farne parte. Come tale, AIFO ha il diritto di partecipare all'Assemblea Mondiale. La delegazione dell'AIFO è composta dal Presidente, Dott. Francesco Colizzi e dal dott. Sunil Deepak, Responsabile per l'Attività scientifica dell'AIFO e Consulente dell'OMS per la disabilità.

Articoli correlati

  • Convegno a Taranto:
"Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita"
    Taranto Sociale
    Comunicato di Medicina democratica

    Convegno a Taranto: "Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di vita"

    "I cittadini e i lavoratori di Taranto hanno ragioni “da vendere”- ha aggiunto Caldiroli- per pretendere la chiusura o almeno una drastica riduzione dell'impatto dei processi produttivi maggiormente inquinanti (in particolare dell’area a caldo) degli impianti ex ILVA di Taranto.
    12 aprile 2019 - Medicina democratica
  • Ecologia
    VIS e VDS: traguardi raggiunti e ulteriori passi avanti da compiere

    In che modo la valutazione di impatto e la valutazione di danno possono tutelare la salute?

    La differenza tra valutazione di danno e valutazione di impatto è articolata: la più immediata è che il danno sanitario si valuta a posteriori (ex-post), quando eventi ambientali e sanitari connessi sono già accaduti, mentre l’impatto sanitario si quantifica preventivamente (ex-ante) stimando ciò che è prevedibile accada a seguito di cambiamenti ambientali e sanitari connessi.
    22 ottobre 2018 - Fabrizio Bianchi
  • Ecologia

    Dossier benzo(a)pirene

    Tratta della natura cancerogena e genotossica del benzo(a)pirene e della salute dei bambini. A cui si aggiunge la parte su come è cambiata la normativa con il dlgs 155/2010
    2 febbraio 2011 - PeaceLink
  • Prendersi cura dell'ambiente per tutelare la salute
    Ecodidattica
    Lezione di Ecodidattica, IISS Righi 16 febbraio 2018

    Prendersi cura dell'ambiente per tutelare la salute

    Alcune mappe concettuali per promuovere l'educazione alla sostenibilità ambientale
    16 febbraio 2018 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.19 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)