Inviate messaggi di sostegno scrivendo a sindaco.crocetta@comune.gela.cl.it

PeaceLink esprime solidarietà al sindaco di Gela Rosario Crocetta

La mafia lo vuole uccidere, per questo è importante stringersi attorno a lui, simbolo di una politica che non patteggia con i "signori del pizzo"
24 aprile 2009

Carissimo Sindaco,
Il sindaco di Gela Rosario Crocetta


da poche ore la notizia è pubblica: la mafia voleva e vuole ucciderti.

Conosciamo il tuo impegno e ti consideriamo un simbolo per tutti i sindaci che non vogliono scendere a patti con il potere mafioso.

Per questo ti esprimiamo la nostra più viva solidarietà.

Alessandro Marescotti
Presidente di PeaceLink - Telematica per la Pace
c.p. 2009
74100 Taranto
http://www.peacelink.it
cell. 3471463719

Note: La notizia è questa: la Procura di Caltanissetta ha scoperto che Rosario Crocetta, Sindaco di Gela, è uno dei prossimi obiettivi del gruppo mafioso degli Emanuello. La sua "colpa" sarebbe quella di collaborare con la Polizia nel combattere il racket delle estorsioni. Sono stati arrestati due esponenti degli Emanuello: Maurizio Saverio La Rosa, 40 anni, e Maurizio Trubia, 41 anni. L'accusa è di associazione armata e avrebbero preteso il "pizzo" da società siciliane che vincevano appalti pubblici nel nord, in particolare nella zona di Milano. Un imprenditore, che ha denunciato il "pizzo", ha collaborato alle indagini. Fondamentali le tanto vituperate intercettazioni telefoniche.

Articoli correlati

  • Ricordando la strage di via D'Amelio
    Pace
    Una lotta che non abbiamo mai abbandonato

    Ricordando la strage di via D'Amelio

    Pensai, come tutti, che la mafia stava sterminando i migliori tra i nostri compagni che non eravamo stati capaci di difendere. E pensai, come tutti, che occorreva resistere. Pensai ai resistenti di Stalingrado che salvarono l'umanità dal trionfo hitleriano.
    18 luglio 2020 - Peppe Sini
  • Perché ricordare Aldo Moro
    Caso Moro
    Il 9 maggio del 1978 fu eliminato uno statista inviso agli Stati Uniti e che aveva parlato troppo

    Perché ricordare Aldo Moro

    PeaceLink ha dedicato uno spazio ad Aldo Moro. Esplorate questo spazio di informazione e scoprirete che ciò che vi hanno detto per tanti anni non è tutta la verità e in certi casi non è la verità.
    9 maggio 2020 - Alessandro Marescotti
  • Peppino vive!
    Editoriale
    In memoria di un giovane coraggioso che lottò contro la mafia

    Peppino vive!

    Il 9 maggio 1978 fu assassinato Peppino Impastato e nello stesso giorno venne ritrovato il corpo senza vita di Aldo Moro
    8 maggio 2020 - Laura Tussi e Fabrizio Cracolici
  • Non abbandoniamo l'Italia
    Sociale
    La solidarietà nella pandemia da coronavirus

    Non abbandoniamo l'Italia

    In Italia le persone muoiono come mosche e la Germania tentenna fino al punto che provare imbarazzo per qualcun altro non è più un’espressione figurata
    13 aprile 2020 - Petra Reski
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)