Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Giornata di studio sulle tecniche di monitoraggio delle diossine

Il Convegno vuole essere un occasione di incontro fra Agenzie di controllo, Centri di Ricerche, Università ed istituzioni impegnate nel settore del monitoraggio ambientale, ed i soggetti chiamati a gestire i siti sensibili per il rischio ambientale.

Comune di Taranto
Provincia di Taranto
Regione Puglia
Asl Taranto
Arpa Puglia

Taranto 16 giugno 2009

Giornata di studio sulle tecniche di monitoraggio delle diossine
Aspetti tecnologici e tecnico-normativi

SCOPO DELLA GIORNATA
-
Il Convegno vuole essere un occasione di incontro fra Agenzie di controllo, Centri di Ricerche, Università ed Enti Istituzionali impegnati nel settore del monitoraggio ambientale, ed i soggetti chiamati a gestire i siti sensibili per il rischio ambientale associato.

I micro contaminanti organici persistenti (diossine, PCB, IPA), metalli pesanti e il particellato fine rilasciati in atmosfere sono attualmente al centro di una serie di problematiche ambientali di risonanza nazionale. I dati ambientali acquisiti a Taranto negli ultimi anni evidenziano che c’è un problema di contaminazione derivante dalle attività, attuali e pregresse, delle industrie locali.

La persistenza e la capacità di trasporto che caratterizzano i microinquinanti organici e i metalli ne permettono il diffondersi della contaminazione nelle differenti matrici ambientali e il trasferimento, attraverso la catena alimentare, dagli animali fino all’uomo.

Per salvaguardare l’ambiente e l’uomo da queste sostanze tossiche, è necessario monitorarne in continuo il rilascio nell’atmosfera da parte delle attività industriale, monitorare la contaminazione dei terreni, degli alimenti. Diventa indispensabile una chiara conoscenza del problema, essere dotati di adeguate strumentazioni gestite da personale altamente specializzato con profonda conoscenza delle tecniche.

L’obiettivo di questa giornata è di trattare queste tematiche alla luce degli ultimi sviluppi nazionali ed internazionali con approccio metodologico, normativo ed applicativo grazie all’intervento dei massimi esperti del settore.


LUOGO DEL CONVEGNO

Ex Ospedale TESTA Contrada Rondinella 74100 Taranto (TA)

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

SESSIONE METODI ED ASPETTI TECNOLOGICI

Modera il giornalista Michele Tursi del Corriere del Giorno

Ore 9:00
Saluti delle Autorità

Ore 9.15
–Le attività di controllo di ARPA Puglia sulle emissioni ed immissioni di IPA sul territorio tarantino
Dott. Roberto Giua ARPA PUGLIA

Ore 9.40
–Le attività di controllo del Dipartimento di Prevenzione della ASL di Taranto
Dott. Michele Conversano ASL TARANTO Direttore Dipartimento Prevenzione

Ore 10:05
-Le attività del Laboratorio Microinquinanti Organici di ARPA Puglia
Dott. Vittorio Esposito ARPA PUGLIA

Ore 10:30
-Monitoraggio di POP’s nell’ambiente e nell’uomo: le esperienze di Venezia e Schio.
Dott. Stefano Raccanelli - CONSORZIO INCA

Ore 10:55
-Monitoraggio degli Idrocarburi policiclici aromatici nell’area Taranto.
Dott. Gianluigi De Gennaro/Dott.ssa Maria Tutino Dip. Chimica UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BARI

Ore 11.20
- Monitoraggio di microinquinanti organici nei sedimenti dell'area costiera di Taranto
Dott. Nicola Cardellicchio CNR-IAMC Taranto

Ore 11.45
-Dibattito

SESSIONE TECNICO-NORMATIVA

Ore 12:00
-Esigenza di una metodologia di campionamento in continuo per valutare il reale impatto ambientale degli impianti industriali.
Dott. Gaetano Settimo ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’

Ore 12:30
-Caso di studio su monitoraggio di PCDD/F, PCB, particellato e nanoparticelle nelle emissioni industriali
Dott. Werner Tirler ECORESEARCH

Segreteria organizzativa
Assessorato all’Ecologia del Comune di Taranto
Tel. 0994581129 - 0994581143
Per registrarsi: Sig.ra Piera Maiorano, e-mail p.maiorano@comune.taranto.it

Articoli correlati

  • Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda
    Taranto Sociale
    "La siderurgia di Taranto è un cavallo morente"

    Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda

    Secondo Peacelink, “occorre un piano B per le aree di crisi, fra cui Taranto, basato sulle bonifiche e su una riconversione economica finalizzata alla transizione ecologica. Lo stabilimento Ilva di Taranto non ha un futuro né.economico né ecologico”.
    22 novembre 2022 - AGI
  • Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva
    Laboratorio di scrittura
    Un video emozionale girato nel quartiere Tamburi di Taranto

    Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva

    Questa è la foto che suggella un lavoro fatto con passione, per documentare, con il video "La polvere negli occhi", la storia della lotta contro il disastro ambientale di Taranto e per tentare di salvare una comunità da una tragedia che ha segnato la storia di tante persone, di tante famiglie.
    23 novembre 2022 - Alessandro Marescotti
  • Crisi nerissima per l'ILVA, scoppia la protesta dei lavoratori
    Ecologia
    Le dichiarazioni di Alessandro Marescotti presidente di PeaceLink

    Crisi nerissima per l'ILVA, scoppia la protesta dei lavoratori

    "Siamo solidali con le preoccupazioni dei lavoratori ILVA ma occorre una riconversione ecologica dell'economia. Lottiamo insieme per fermare la guerra che ha generato un disastro economico"
    22 novembre 2022 - Redazione PeaceLink
  • Inquinamento e violazioni dei diritti umani in Italia
    Ecologia
    Il Rapporto ONU sull'inquinamento in Italia

    Inquinamento e violazioni dei diritti umani in Italia

    Il Relatore Speciale delle Nazioni Unite ha visitato l'Italia dal 30 novembre al 13 dicembre 2021. Il Rapporto tocca Porto Marghera, l'inquinamento da PFAS in Veneto, la terra dei Fuochi, l'ILVA di Taranto, Livorno, i pesticidi, i rifiuti e altro ancora.
    14 dicembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)