Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Uno scandalo italiano

Maiale irlandese e pecora tarantina, entrambi alla diossina

Mentre quel che accade in Irlanda è noto subito in tutt'Europa, a Taranto no. Perché?
Fonte: Il Salvagente - 02 gennaio 2009

Una vignetta sul maiale e sulla pecora alla diossina

Carne irlandese alla diossina? Poca cosa rispetto a Taranto, dove per anni è stata prodotta carne alla diossina. Mai sia scattato un allarme. Fino al marzo 2008, quando PeaceLink ha commissionato un'analisi sul formaggio. Risultato: diossina e Pcb per un totale di 19,5 picogrammi per grammo di materia grassa contro un limite di legge di 6. È così scattato l'allarme che dura ancora oggi. Si è scoperto che nelle carni la concentrazione di diossina è anche sessanta volte superiore. Recentemente oltre mille pecore sono state abbattute e bruciate. Sui giornali il caso non ha avuto l'eco della carne irlandese. Ma a ben vedere il caso è più grave e preoccupante. Infatti in Manda l'allarme è scattato grazie al sistema di allerta sanitario europeo, in Italia no. Il ministero della Sanità ha commissionato 72 analisi su diossine e Pcb che a Tarante non hanno mai fatto scattare un allarme, nessun superamento dei limiti di legge. Eppure a Taranto viene emesso il 92% della diossina industriale italiana inventariata dal registro Ines (Inventario nazionale delle emissioni e delle loro sorgenti). Un'intera città (e non solo!) ha mangiato alla cieca alimenti locali con diossina e Pcb. La diossina entra nel nostro organismo per il 98% attraverso alimenti che contengono grassi. Gli "allarmi" sulla diossina dovrebbero renderci più esigenti in termini di informazione, sia come cittadini sia come consumatori. Infatti compriamo alimenti senza la minima cognizione della quantità di diossina che contengono. Eppure le aziende fanno analisi di autocontrollo. Le analisi costano tantissimo: mille euro a campione. Recentemente ho sbirciato i "rapporti di prova" aziendali del latte che bevo. Non sono pubblici. Hanno trovato circa 1 picogrammo di diossina e Pcb per grammo di materia grassa (rispetto a un massimo di 6). Ma perché le aziende non pubblicano questi dati sui loro siti web o sulle confezioni dei loro prodotti? In solitudine ho fatto una scelta: latte scremato. Un litro di latte intero contiene tanta diossina quanta 36 litri di latte scremato. Perché è il grasso che conta, non il volume del latte. Sono dimagrito di 8 chili. L'allarme diossina mi ha fatto bene.

Articoli correlati

  • La diossina nel pecorino
    Processo Ilva
    Tutto comincia il 27 febbraio 2008 e così prendono avvio le indagini di "Ambiente Svenduto"

    La diossina nel pecorino

    Il formaggio era prodotto da un pastore che pascolava vicino all'ILVA. Viene consegnato, a spese di PeaceLink, in un laboratorio di analisi di Lecce. "Diteci quello che c'è dentro". Qualche giorno dopo arriva una telefonata allarmata dal laboratorio: "C'è la diossina".
    Repubblica
  • Diffida sul campionamento continuo della diossina ILVA
    Ecologia
    Inviata dal Ministero della Transizione Ecologica al gestore dello stabilimento ILVA di Taranto

    Diffida sul campionamento continuo della diossina ILVA

    Il Gestore dell'ILVA non ha eseguito il controllo mensile del camino E-312. La legge prevede il fermo dell'impianto se accadesse una seconda volta in 12 mesi. PeaceLink evidenzia che dai controlli emerge una concentrazione di diossina superiore al limite prescritto per gli inceneritori.
    9 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
  • Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati
    Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
  • "Diossina dal camino?" Ancora nessuna risposta
    Taranto Sociale
    L'Arpa Puglia scrive nuovamente a Ministero dell'Ambiente e Ispra

    "Diossina dal camino?" Ancora nessuna risposta

    L'Agenzia regionale sollecita la revisione dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e coinvolge il sindaco Melucci, già firmatario dell'ordinanza ferma al Consiglio di Stato.
    24 aprile 2021 - Mimmo Mazza
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)