Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Anche oggi abbiamo filmato e fotografato dei fumi scuri che testimoniano inefficienze nei sistemi di captazione di fumi e polveri

Anche oggi nuove emissioni anomale dall'Ilva: perché?

Crediamo di svolgere un ruolo positivo con questo monitoraggio visivo. Lo facciamo a nome di una città che vuole finalmente respirare.
18 gennaio 2010
PeaceLink

COMUNICATO STAMPA DI PEACELINK

Chiediamo ai giornalisti di visionare queste immagini:
http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/31010.html (foto)
http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/31011.html (video)

Siamo veramente impressionati dei video e delle foto: è assolutamente evidente che esistano ancora criticità irrisolte.
Fumi acciaieria 2 Ilva


Sono immagini di ieri. Ma anche oggi abbiamo filmato e fotografato dei fumi scuri che testimoniano inefficienze nei sistemi di captazione di fumi e polveri in Acciaieria 2.

Stasera metteremo le nuove immagini su www.tarantosociale.org

Ci rivolgiamo ai dirigenti dell'Ilva: bisogna essere ciechi per non prendere atto del problema. Dal capannone dell'acciaieria n. 2 continuano a uscire, a tratti, questi fumi scuri. E' normale che ciò accada con un impianto di depolverazione secondaria appena inaugurato?

Sono fumi anomali e sicuramente qualcosa non sta funzionando bene. Sappiamo che state lavorando per risolvere il problema, ma è inutile negarlo chiudendo gli occhi.

Chiediamo all'Ilva e all'Arpa di spiegare che cosa sta succedendo a questo impianto che era stato definito durante l'inaugurazione come un "gioiello".

Vorremmo in particolare che l'Ilva desse una spiegazione tecnica e ammettesse l'esistenza del problema.

Vorremmo avere torto ma purtroppo abbiamo ragione.

L'ambiente non si tutela continuando a emettere fumi neri che contengono sostanze inquinanti.

Crediamo di svolgere un ruolo positivo con questo monitoraggio visivo. Lo facciamo a nome di una città che vuole finalmente respirare. Se l'Ilva saprà risolvere il problema che stiamo segnalando, vuol dire che avremo fatto bene il nostro compito di "cani da guardia".

Ing. Biagio De Marzo
Prof. Alessandro Marescotti

PeaceLink
http://www.peacelink.it
http://www.tarantosociale.org

Articoli correlati

  • Le motivazioni della sentenza ILVA
    Processo Ilva
    Sono state rese note oggi

    Le motivazioni della sentenza ILVA

    In oltre 3.700 pagine la Corte d’Assise di Taranto spiega la sentenza che ha condannato 26 imputati, tra i quali anche alcuni politici (compreso Nichi Vendola). Per i giudici la famiglia proprietaria dello stabilimento era a conoscenza dell’illegalità della gestione già dal momento dell'acquisto
    29 novembre 2022 - Francesco Casula e Andrea Tundo
  • Novità sul "Parco di Lulù" ora denominato "Sorrisi dei Tamburi" al quartiere Tamburi di Taranto
    Taranto Sociale
    Un aggiornamento dalla dottoressa Annamaria Moschetti

    Novità sul "Parco di Lulù" ora denominato "Sorrisi dei Tamburi" al quartiere Tamburi di Taranto

    Il parco è stato donato anni fa dal cantante Niccolò Fani. La pediatra Annamaria Moschetti rinnova la richiesta di sospendere l'immissione di sostanze cancerogene e neurotossiche provenienti dalla vicina area industriale.
    24 novembre 2022
  • Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda
    Taranto Sociale
    "La siderurgia di Taranto è un cavallo morente"

    Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda

    Secondo Peacelink, “occorre un piano B per le aree di crisi, fra cui Taranto, basato sulle bonifiche e su una riconversione economica finalizzata alla transizione ecologica. Lo stabilimento Ilva di Taranto non ha un futuro né.economico né ecologico”.
    22 novembre 2022 - AGI
  • Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva
    Laboratorio di scrittura
    Un video emozionale girato nel quartiere Tamburi di Taranto

    Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva

    Questa è la foto che suggella un lavoro fatto con passione, per documentare, con il video "La polvere negli occhi", la storia della lotta contro il disastro ambientale di Taranto e per tentare di salvare una comunità da una tragedia che ha segnato la storia di tante persone, di tante famiglie.
    23 novembre 2022 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)