Editoriale

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Gli editoriali di PeaceLink

    185 Articoli - pagina 1 2 ... 19
    • Le armi nucleari sono state dichiarate illegali
      ONU, Palazzo di Vetro

      Le armi nucleari sono state dichiarate illegali

      Una pagina di storia è stata scritta pochi minuti fa. L'Italia? Assente.
      7 luglio 2017 - Alessandro Marescotti
    • A cinquanta anni dalla morte di don Lorenzo Milani
      Il 26 giugno 1967 moriva il priore di Barbiana

      A cinquanta anni dalla morte di don Lorenzo Milani

      Ricordo una infuocata discussione nella mia sezione del PCI: occorreva disobbedire ad un ordine militare contrario alla propria coscienza? Mi vennero alla mente le parole di don Milani, la sua lettera ai giudici.
      23 giugno 2017 - Alessandro Marescotti
    • Un giorno storico per le speranze di tutta l'umanità
      New York

      Un giorno storico per le speranze di tutta l'umanità

      Si apre oggi all'ONU il negoziato per definire uno strumento legalmente vincolante per proibire le armi nucleari
      15 giugno 2017 - Alessandro Marescotti
    • Luciano, la speranza di un futuro migliore
      In ricordo di Luciano Marescotti, scomparso il 31 maggio 2017

      Luciano, la speranza di un futuro migliore

      1 giugno 2017 - Carlo Gubitosa
    • Il terrorismo sfuggito di mano
      Manchester e i "combattenti per la libertà"

      Il terrorismo sfuggito di mano

      L'orribile strage è stata compiuta da chi un tempo era un utile strumento di destabilizzazione della Libia e della Siria. Era stato segnalato ben cinque volte all'antiterrorismo. Ma era un utile terrorista perché doveva colpire Gheddafi e Assad. Oggi quel terrorista "buono" colpisce gli innocenti. E ci svegliamo dalla folle idea che il terrorismo sia giustificabile se colpisce i nostri target.
      25 maggio 2017 - Alessandro Marescotti
    • "Valori divisivi"
      Oggi il governo italiano non appoggia la messa al bando delle armi nucleari

      "Valori divisivi"

      Lo sapete che Paolo Gentiloni era uno dei promotori della lotta ai missili nucleari di Comiso? E che l'attuale ministro della Difesa era una pacifista no global?
      20 maggio 2017 - Alessandro Marescotti
    • La lobby del "complesso militare-industriale" oggi fa affari d'oro
      Ma si preferisce parlare di altro

      La lobby del "complesso militare-industriale" oggi fa affari d'oro

      Nonostante la crisi economica, le risorse destinate al "complesso militare industriale" stanno aumentando. Il rapporto annuale dello Stockholm International Peace Research Institute è drammaticamente documentato in merito.
      1 maggio 2017 - Alessandro Marescotti
    • Buon 25 aprile a chi resiste
      Discorso a Corigliano d'Otranto (Lecce)

      Buon 25 aprile a chi resiste

      La Resistenza oggi vive fra i cittadini che costruiscono pace, democrazia, speranza e partecipazione
      25 aprile 2017 - Alessandro Marescotti
    • Nuovi partigiani
      PeaceLink e il 25 aprile

      Nuovi partigiani

      Domani a Corigliano d'Otranto saremo invitati a parlare dei "nuovi partigiani", della nuova Resistenza nonviolenta basata sulla cittadinanza attiva, quella di chi lotta contro i muri di gomma, l'omertà e la complicità di chi potrebbe fare e non fa. Tanti anni fa il fascismo fu lo strumento per imporre il volere dei poteri forti. Oggi i poteri forti governano senza il bisogno del fascismo. Chi oggi lotta contro lo strapotere e la violenza dei poteri forti è un nuovo partigiano perché - non senza elevati rischi personali - attua quella Costituzione per cui in tanti, molti anni fa, hanno sacrificato la propria vita.
      24 aprile 2017 - Alessandro Marescotti
    • Ritorniamo a dire pubblicamente NO alla guerra
      Nessuna rassegnazione e nessuna caduta di tensione civile

      Ritorniamo a dire pubblicamente NO alla guerra

      Ogni marcia di protesta contro la guerra, ogni appello in favore della pace, ogni veglia di preghiera, ogni bandiera arcobaleno esposta, ogni segno di pace esibito costituisce un piccolo-grande atto di elevata politica per togliere dalle mani dei padroni del mondo il nostro futuro e il nostro destino
      18 aprile 2017 - Michele Di Schiena
    pagina 1 di 19 | precedente - successiva
    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)