Sociale

RSS logo

Mailing-list Volontariato

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Volontariato

...

Articoli correlati

  • Storia di Rossella ovvero la memoria della legalità
    Una storia riemersa dall'oblio di decenni di silenzio. Collaboratori di giustizia che parlano, una sentenza discussa. E adesso, il suo volto ritrovato.

    Storia di Rossella ovvero la memoria della legalità

    Alla Festa Democratica di Firenze, un incontro per non dimenticare.
    Rossella Casini studentessa fiorentina, la ragazza di Francesco studente calabrese, si ritrova coinvolta in una storia di faide familiari che all'inizio non capisce ma che la porterà alla tragica sparizione come vendetta della 'ndrangheta per la sua testimonianza.
    13 settembre 2013 - Roberto Del Bianco
  • Il Maestro Morrione
    Cuore del Giornalismo

    Il Maestro Morrione

    Ti ho sempre chiamato "Direttore", anche quando tu, sorridendo, mi ricordavi che da RN 24 eri stato pensionato. Per me e per tutti coloro che hanno avuto il bene di ricevere i tuoi consigli, potevi solo proseguire a essere tale. Senza di te, direttamente e indirettamente, nessuno di noi avrebbe potuto trovare la strada giusta del Giornalismo.
    20 maggio 2011 - Nadia Redoglia
  • Intervista a Carlo Ruta sui coni d’ombra, la mafia, la democrazia

    13 luglio 2009 - Angela Allegria
  • L'antimafia e le cambiali
    Antimafia è una presa in giro se non si salva chi ha fatto informazione

    L'antimafia e le cambiali

    Graziella Proto, amministratrice e redattrice dei Siciliani anni ‘80, sta perdendo la casa per via dei vecchi debiti del giornale. L’antimafia è bella e tutti appoggiano l’antimafia, si capisce: però le cambiali, oltre vent’anni fa le ha dovuto firmare Graziella.
    7 giugno 2009 - Pino Maniaci e Riccardo Orioles
Riccardo Orioles e' da decenni un maestro di giornalismo

Attivare la legge Bacchelli per Riccardo Orioles

Ci associamo alla petizione ed invitiamo chi ci legge a fare altrettanto. La legge Bacchelli garantisce una pensione decente a chi con la sua attivita' culturale e civile si e' reso illustre
2 gennaio 2017

ATTIVARE LA LEGGE BACCHELLI PER RICCARDO ORIOLES

Riccardo Orioles

E' stata avviata, ed ha gia' ottenuto migliaia di adesioni, una petizione al Presidente della Repubblica ed alle altre principali cariche dello stato affinche' sia attivata la legge Bacchelli a favore di Riccardo Orioles.

*

Riccardo Orioles e' da decenni un maestro di giornalismo, compagno di Pippo Fava nell'esperienza de "I siciliani", poi autentico spiritus rector dell'esperienza del settimanale "Avvenimenti", scrittore di classico dettato, ha animato innumerevoli esperienze di giornalismo d'inchiesta, ha avviato all'attivita' giornalistica innumerevoli giovani, ed e' per antonomasia il giornalista impegnato contro i poteri criminali e il regime della corruzione.

Avendo scelto di rinunciare - per generosita' e rigore morale e intellettuale - ad ogni sia pur minimo privilegio nel corso della sua attivita', non ha oggi una pensione adeguata che gli consenta di far fronte alle esigenze dell'eta' ed alle cure mediche richieste dal suo non buono stato di salute.

*

Se vi e' una persona per cui e' giusto attivare la legge Bacchelli che garantisce una pensione decente a chi con la sua attivita' culturale e civile si e' reso illustre ed assai ha beneficato questo paese e l'umanita', Riccardo Orioles e' quella persona.

Ci associamo quindi alla petizione ed invitiamo chi ci legge a fare altrettanto.

 

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

 

Viterbo, primo gennaio 2017

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies