convegno

Non c'e' pace senza una politica di pace"

13 gennaio 2006
ore 11:02


A 10 anni dalla nascita della Tavola della pace (13 gennaio 1996),all'indomani della grande Marcia Perugia-Assisi dell' 11 settembre,alla vigilia delle elezioni politiche, due giorni di confronto-incontro dibattito con il mondo politico.

PROGRAMMA
(provvisorio)

venerdi' 13 gennaio 2006

Ore 9.00: accoglienza e registrazione

Ore 10.00 13.00 Sessione di apertura

Saluti di Padre Vincenzo Coli, Custode del Sacro Convento di San Francesco di Assisi e di Mons. Vincenzo Paglia, Presidente della Consulta Giustizia e Pace della Conferenza Episcopale Umbra

Cose' la Tavola della pace?
Presentazione di Elisa Marincola, giornalista

Riflessioni di
Donatella della Porta, Universit Europea di Firenze
Antonio Papisca, Universit di Padova

Le responsabilita' di chi vuole la pace oggi
Intervengono tra gli altri: Flavio Lotti, Coordinatore nazionale Tavola della pace - Grazia Bellini, Coordinatrice nazionale Tavola della pace/Agesci Mons.Tommaso Valentinetti, Presidente Pax Christi - Savino Pezzotta, Segretario generale Cisl - Titti Di Salvo, Segretaria Confederale Cgil - Don Luigi Ciotti, Presidente Libera - Roberto Natale, Segretario UsigRai - Paolo Serventi Longhi, Federazione Nazionale della Stampa Italiana - Giulio Cozzari, Presidente Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani - Paolo Beni, Presidente nazionale Arci - Luigi Bobba, Presidente nazionale Acli

Ore 13.15: pranzo, torta e candeline

Ore 15.00 16.00 Prosecuzione del dibattito

Ore 16.00 19.00
E tu cosa intendi fare per la pace?
La pace interroga i partiti alla vigilia delle elezioni politiche

Intervengono i segretari nazionali dei partiti disponibili al confronto.

Francesco Rutelli, La Margherita
Alfonso Pecoraro Scanio, Verdi
Fausto Bertinotti, Rifondazione Comunista
Luciana Sbarbati, Repubblicani Europei
Antonio Di Pietro, Italia dei Valori
Oliviero Diliberto, Comunisti Italiani
Piero Fassino, Democratici di Sinistra
Sandro Bondi, Forza Italia
Maurizio Gasparri, Alleanza Nazionale
Clemente Mastella, Popolari Udeur

sabato 14 gennaio 2006

Ore 9.00 13.00
10 anni per la pace. E ora che facciamo?
Confronto sul programma 2006-2007 della Tavola della pace
Diamo allItalia un governo di pace
Per uninformazione e una comunicazione di pace
Mettiamo al bando la miseria e la guerra
Riprendiamoci lOnu
La mia scuola per la pace
Le nostre alleanze internazionali dallAfrica agli Stati Uniti

Ore 13.00: pranzo

Ore 15.00 18.30: gruppi di lavoro sul programma

Ore 19.00: Saluti e chiusura del Seminario


Per maggiori informazioni:
Tavola della Pace
075/5736890
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Studio OMS sull'impatto dell'ILVA di Taranto sulla salute

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia ed è del giugno 2021, ed è uno studio predittivo. Nelle conclusioni si legge: "Le stime della presente relazione sono pienamente in linea con le precedenti valutazioni, effettuate da autorità regionali e altri ricercatori".
    12 gennaio 2022
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)