convegno

Non c'e' pace senza una politica di pace"

13 gennaio 2006
ore 11:02


A 10 anni dalla nascita della Tavola della pace (13 gennaio 1996),all'indomani della grande Marcia Perugia-Assisi dell' 11 settembre,alla vigilia delle elezioni politiche, due giorni di confronto-incontro dibattito con il mondo politico.

PROGRAMMA
(provvisorio)

venerdi' 13 gennaio 2006

Ore 9.00: accoglienza e registrazione

Ore 10.00 13.00 Sessione di apertura

Saluti di Padre Vincenzo Coli, Custode del Sacro Convento di San Francesco di Assisi e di Mons. Vincenzo Paglia, Presidente della Consulta Giustizia e Pace della Conferenza Episcopale Umbra

Cose' la Tavola della pace?
Presentazione di Elisa Marincola, giornalista

Riflessioni di
Donatella della Porta, Universit Europea di Firenze
Antonio Papisca, Universit di Padova

Le responsabilita' di chi vuole la pace oggi
Intervengono tra gli altri: Flavio Lotti, Coordinatore nazionale Tavola della pace - Grazia Bellini, Coordinatrice nazionale Tavola della pace/Agesci Mons.Tommaso Valentinetti, Presidente Pax Christi - Savino Pezzotta, Segretario generale Cisl - Titti Di Salvo, Segretaria Confederale Cgil - Don Luigi Ciotti, Presidente Libera - Roberto Natale, Segretario UsigRai - Paolo Serventi Longhi, Federazione Nazionale della Stampa Italiana - Giulio Cozzari, Presidente Coordinamento Nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani - Paolo Beni, Presidente nazionale Arci - Luigi Bobba, Presidente nazionale Acli

Ore 13.15: pranzo, torta e candeline

Ore 15.00 16.00 Prosecuzione del dibattito

Ore 16.00 19.00
E tu cosa intendi fare per la pace?
La pace interroga i partiti alla vigilia delle elezioni politiche

Intervengono i segretari nazionali dei partiti disponibili al confronto.

Francesco Rutelli, La Margherita
Alfonso Pecoraro Scanio, Verdi
Fausto Bertinotti, Rifondazione Comunista
Luciana Sbarbati, Repubblicani Europei
Antonio Di Pietro, Italia dei Valori
Oliviero Diliberto, Comunisti Italiani
Piero Fassino, Democratici di Sinistra
Sandro Bondi, Forza Italia
Maurizio Gasparri, Alleanza Nazionale
Clemente Mastella, Popolari Udeur

sabato 14 gennaio 2006

Ore 9.00 13.00
10 anni per la pace. E ora che facciamo?
Confronto sul programma 2006-2007 della Tavola della pace
Diamo allItalia un governo di pace
Per uninformazione e una comunicazione di pace
Mettiamo al bando la miseria e la guerra
Riprendiamoci lOnu
La mia scuola per la pace
Le nostre alleanze internazionali dallAfrica agli Stati Uniti

Ore 13.00: pranzo

Ore 15.00 18.30: gruppi di lavoro sul programma

Ore 19.00: Saluti e chiusura del Seminario


Per maggiori informazioni:
Tavola della Pace
075/5736890
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    "Liberateli subito da questo inferno d’ingiustizia!"

    Forte appello per l’immediata liberazione dei prigionieri politici
    6 agosto 2020 - Giorgio Trucchi
  • Pace
    Patrizia Mainardi si racconta

    L'Antifascismo di padre in figlia

    "Mobilitarsi significa agire, partecipare, manifestare e rivendicare il rispetto delle fondamentali esigenze della convivenza sociale". Intervista alla Presidente Anpi Salsomaggiore Terme, figlia di Anteo, il Partigiano "Canto".
    6 agosto 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Un video di Pax Christi International

    Il costo delle armi nucleari

    Un confronto fra le spese mondiali per fronteggiare la pandemia del Covid-19 e le spese militari connesse alla supremazia nucleare.
    6 agosto 2020 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Grandi eventi e tutela ambientale

    Mondiali 2021 e Olimpiadi 2026 sulle Dolomiti

    Le associazioni ambientaliste lanciano l'allarme, "i progetti avviati non sono conformi alla Carta di Cortina 2021 e alla certificazione ISO 20121"
    4 agosto 2020 - Maria Pastore
  • Disarmo
    Nelle basi Nato di Aviano (Pordenone) e Ghedi (Brescia) ci sono 70 testate atomiche americane

    A 75 anni dalla tragedia di Hiroshima e Nagasaki

    La commemorazione di Hiroshima e Nagasaki deve convincere a prendere finalmente decisioni di disarmo, almeno di disarmo atomico, troppo a lungo rimandate.  È inaccettabile che il nostro paese, che ripudia la guerra e ha fatto la scelta antinucleare, ospiti armi nucleari
    6 agosto 2020 - MIR (Movimento Internazionale della Riconciliazione)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)