incontro

Iraq: diamo voce all'esperienza

26 febbraio 2004
ore 20:45

Interviene un medico trevigiano volontario della Croce Rossa che ha vissuto in prima persona la guerra in Iraq. Ha prestato servizio nell'estate del 2003 all'ospedale di Baghdad dove ha visitato più di 1.600 civili iracheni. Ed era a Nassiriya il 12 novembre giorno dell'attentato contro i Carabinieri Italiani.
Un'importante occasione di approfondimento sull'Iraq offerta ai soci e a tutta la cittadinanza; è rara infatti, la possibilità di ascoltare un racconto frutto di una recente esperienza diretta, documentata con la proiezione di diapositive.


info.iraq @ buenaventura.it
www.buenaventura.it
Dario 328.339.4857

Per maggiori informazioni:
Dario Narduzzo
328.339.4857
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    "Liberateli subito da questo inferno d’ingiustizia!"

    Forte appello per l’immediata liberazione dei prigionieri politici
    6 agosto 2020 - Giorgio Trucchi
  • Pace
    Patrizia Mainardi si racconta

    L'Antifascismo di padre in figlia

    "Mobilitarsi significa agire, partecipare, manifestare e rivendicare il rispetto delle fondamentali esigenze della convivenza sociale". Intervista alla Presidente Anpi Salsomaggiore Terme, figlia di Anteo, il Partigiano "Canto".
    6 agosto 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Un video di Pax Christi International

    Il costo delle armi nucleari

    Un confronto fra le spese mondiali per fronteggiare la pandemia del Covid-19 e le spese militari connesse alla supremazia nucleare.
    6 agosto 2020 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Grandi eventi e tutela ambientale

    Mondiali 2021 e Olimpiadi 2026 sulle Dolomiti

    Le associazioni ambientaliste lanciano l'allarme, "i progetti avviati non sono conformi alla Carta di Cortina 2021 e alla certificazione ISO 20121"
    4 agosto 2020 - Maria Pastore
  • Disarmo
    Nelle basi Nato di Aviano (Pordenone) e Ghedi (Brescia) ci sono 70 testate atomiche americane

    A 75 anni dalla tragedia di Hiroshima e Nagasaki

    La commemorazione di Hiroshima e Nagasaki deve convincere a prendere finalmente decisioni di disarmo, almeno di disarmo atomico, troppo a lungo rimandate.  È inaccettabile che il nostro paese, che ripudia la guerra e ha fatto la scelta antinucleare, ospiti armi nucleari
    6 agosto 2020 - MIR (Movimento Internazionale della Riconciliazione)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)