convegno

Fermiamo il pericolo nucleare...

9 giugno 2007

La Provincia di Milano, Rete Italiana per il Disarmo, Rete IPRI-CCP e Consulta per la Pace di Milano – all’interno del percorso Territori Disarmanti - organizzano:

Fermiamo il pericolo Nucleare…

GIORNATA DI INCONTRO E DI CONFRONTO
Milano - 9 giugno 2007
sala Affreschi - palazzo Isimbardi Provincia di Milano, via Vivaio 1

ione della
Saluti ed introduzione la Pace di Milano
F. Penati - Presidente della Provincia di Milano
I. Dioli - Assessora alla Pace - Provincia di Milano

Proiezione DVD multimediale : L’attualità del pericolo atomico

Sessione di approfondimento : Il pericolo nucleare è attuale: analisi del problema
Modera
A. Navarra - Direttore Difesa Ambiente
I rischi della proliferazione nucleare, lo stato Attuale, P. Cotta Ramusino - Pugwash International
Rapporto tra nucleare civile e militare, E. Del Giudice - Istituto Nazionale Fisica Nucleare
Le armi nucleari di quarta generazione, A. Baracca - Università di Firenze
Lo stato dei negoziati internazionali per il controllo degli armamenti

Proiezione documentario RAINews24: Quelle imbarazzanti 90 atomiche in giardinodi M.Sanna, A. Saso, M. Torrealta

ore 13.00 - Chiusura della mattinata

Sessione di proposta: Che fare contro la minaccia nucleare?
Modera
M. Sanna - RAINews24
Mayors for Peace: il rilancio della campagna dei sindaci di Hiroshima e Nagasaki, E. Cruccolini – Presidente del Consiglio Comunale di Firenze
Il disarmo nucleare in marcia verso la Perugia- Assisi, S. Marini - Vice-Presidente Enti Locali per la Pace
L’alternativa al modello di difesa nuclearizzato, A. L’Abate - Rete Ipri-CCP
Sfide ed opportunità per il disarmo nucleare in Europa, Pol D'Huyvetter - Campagna per il Disarmo Belgio
La campagna per una Legge di iniziativa popolare, T. Tissino - Rappresentante della Campagna

Sessione di confronto: Linee di azione per un mondo più sicuro dalla distruzione nucleare
Modera
L. Clark - Rete Italiana per il Disarmo
On. L. Morgantini – videomessaggio, Vicepresidente Parlamento Europeo
Sen. F. Martone, Commissione Esteri del Senato della Repubblica
don A. Bizzotto, Beati i costruttori di Pace
L. Castiglioni, Ordine Francescano Secolare
On. Tana de Zulueta, Commissione Affari Esteri Camera dei Deputati
sono stati invitati a partecipare alcuni rappresentanti del Governo

Conclusioni e proposte

Per info :
www.provincia.milano.it
www.territoridisarmanti.org
www.disarmo.org

Per maggiori informazioni:
Ufficio Pace - Provincia Milano
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Laboratorio di scrittura
    Chi fornisce a Taranto i dati orari del benzene?

    Antonio e i picchi del benzene

    Un esperto degli algoritmi da Londra manda i grafici dei picchi del benzene. Tra una pausa e l'altra del suo lavoro, sforna le cattive notizie che turbano la quotidianità degli ecotarantini che sanno leggere ascisse, ordinate e diagrammi cartesiani. Cronaca assurda in una città inquinata.
    2 febbraio 2023 - Alessandro Marescotti
  • CyberCultura

    Il Premier australiano sta solo fingendo di lavorare per liberare Julian Assange?

    Comincia a serpeggiare il sospetto che Anthony Albanese non si stia affatto interessando presso le autorità statunitensi, come invece egli ha preteso più volte, per il ritiro delle accuse contro il co-fondatore di WikiLeaks.
    2 febbraio 2023 - Patrick Boylan
  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)