convegno

Abruzzo, regione Verde o del petrolchimico

20 gennaio 2008
ore 10:00

Questo ciclo di conferenze che parte dalla minaccia di un centro oli - insediamento insalubre di prima classe- sulle colline del Montepulciano a 500 metri dal mare, sulla costa teatina,- negli anni '90 era stata indicata come una delle zone prioritarie da salvaguardare a livello Naz.- mette a nudo come la nostra regione viene pianificata con sistemi medioevali, frutto di cecità, corruzione e inadeguatezza di una parte della nostra classe politica.
Urge un salto verso la modernità, quella che chiede a gran voce un sistema fatto di concertazioni, ascolto, intelligenza.

M. D'Orsogna, A. Onorati, G. Belcaro, A. Ledda, A. Natale, F. Stoppa, F. De Masis, F. Di Stefano

Coordinano: G. Di Fabio, A. Bianco, F. Arduini, G. Di Clerico, D. Colaiezzi, M. Giangrande, G. Rigon

Organizzazzione a cura di:
ecovie / comitatonaturaverde / ARCI / C.I.C. / WWF/Coordinamento per
la Tutela della Costa Teatina/ Legambiente/ Italia Nostra/ Comitato
Mare Libero /

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Pace
    TPAN e educazione civica

    Trattato Proibizione Armi Nucleari: webinar

    La finalità del webinar di PeaceLink è quella di far conoscere il trattato ONU TPAN inserito in un percorso di educazione civica e di cittadinanza globale. L’educazione alla pace deve essere inserita nell’educazione civica, partendo dal fatto che in una democrazia le regole evitano la guerra.
    25 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Pace
    Trattato ONU di Proibizione Armi Nucleari

    TPAN: che fare adesso

    Comunicato stampa: incontro su Internet svoltosi il 22 gennaio 2021 - azione non celebrazione
    23 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • PeaceLink English

    What can we learn from the failure of the Alinari company?

    25 gennaio 2021
  • Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
  • Ecodidattica
    I numeri del cancro in Italia (vedere file allegato)

    Limiti normativi, indicazioni OMS e rischi per la salute

    La maggior parte dei risultati degli studi che hanno valutato l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana provengono da studi condotti in aree (italiane o straniere) in cui tali limiti di legge erano rispettati. Questa osservazione vale anche per le valutazioni del rischio oncologico
    AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)