incontro

A MANI NUDE CONTRO HITLER.

6 marzo 2008
ore 20:45 (Durata: 3 ore)

Meic (Movimento ecclesiale di impegno culturale) -
Società di San Vincenzo de’ Paoli - Pax Christi

in collaborazione

con CCDC (Cooperativa cattolico-democratica di cultura)

A MANI NUDE CONTRO HITLER.

La vicenda di Josef Mayr Nusser,
dirigente di Azione Cattolica
e presidente di una Conferenza di San Vincenzo

Intervengono:
Albert Mayr, figlio di Josef Mayr Nusser;
Francesco Comina, giornalista e scrittore.

Introduce:
Anselmo Palini

Lettura di alcuni testi di Josef Mayr Nusser a cura dell’attrice Sara Martina Venosta.

Josef Mayr-Nusser (1910-1945), dirigente diocesano dell’Azione Cattolica di Bolzano e presidente della Conferenza di San Vincenzo ai Piani di Bolzano, arruolato a forza nelle SS naziste, si rifiuta di prestare giuramento a Hitler e per questo motivo viene arrestato e imprigionato. Nel gennaio del 1945 il tribunale di Danzica lo condanna per “disfattismo militare”, ossia per avere tentato di sovvertire l’ordine imposto dal regime. Potrebbe per questo essere condannato a morte, ma il tribunale opta per il trasferimento a Dachau. Assieme ad altri condannati, ai primi di febbraio del 1945, viene messo su un treno nel carro bestiame con destinazione Dachau. La malattia, il freddo pungente e la malnutrizione minano ben presto il suo forte fisico. Il 20 febbraio il treno giunge a Erlangen: la dissenteria lo ha quasi completamente disidratato. La stessa notte muore. Le guardie lo trovano esanime al mattino presto. Fra le mani ha il Vangelo, il messale e un rosario. Aveva solo 35 anni. Era sposato ed aveva un figlio di un anno e mezzo, che oggi vive a Firenze. Di Josef Mayr Nusser è in corso la causa di beatificazione.

Per maggiori informazioni:
Punto Pace Brescia
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Dal sito

  • Pace
    Il motore della finanza globale risiede nell’export di armi

    Pace, Donne, Disarmo

    Nella giornata internazionale delle donne per il disarmo, ricordiamo l’impegno di molteplici attiviste sui grandi temi del disarmo nucleare, dalla marcia mondiale della pace e della nonviolenza al Petrov Day
    25 maggio 2020 - Laura Tussi
  • CyberCultura
    Servono più rigore scientifico e meno sciocchezze

    Divide et impera

    La buona scienza contro il recente dilagare di false credenze che incitano all'odio e distraggono da questioni più importanti. La terra non è piatta. Il sole non gira intorno alla terra. Neil e Buzz hanno camminato sulla luna. Il COVID-19 non è un piano ordito del governo cinese
    26 maggio 2020 - John K. White (*)
  • Pace
    Ricordarlo significa proseguire qui e adesso la sua lotta

    Don Lorenzo Milani

    E' difficile rendere un'idea di quanto decisivo sia stato per la mia generazione leggere la "Lettera a una professoressa", "L'obbedienza non e' piu' una virtù", "Esperienze pastorali". Sono stati non solo "testi di formazione" e ma hanno costituito strumenti sia di interpretazione del mondo
    27 maggio 2020 - Peppe Sini
  • Français PeaceLink

    L’expérience de la légalité commence par l’école

    La culture de l’Antimafia, une réalité qui doit commencer dans l’école
    26 maggio 2020 - Tonio Dell'Olio (Mosaico di Pace)
  • Latina
    Honduras

    La covidfobia e l’allarmante situazione di violenza sulle donne

    Pandemia incrementa disuguaglianza, ingiustizia e stigmatizzazione
    26 maggio 2020 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)