incontro

A MANI NUDE CONTRO HITLER.

6 marzo 2008
ore 20:45 (Durata: 3 ore)

Meic (Movimento ecclesiale di impegno culturale) -
Società di San Vincenzo de’ Paoli - Pax Christi

in collaborazione

con CCDC (Cooperativa cattolico-democratica di cultura)

A MANI NUDE CONTRO HITLER.

La vicenda di Josef Mayr Nusser,
dirigente di Azione Cattolica
e presidente di una Conferenza di San Vincenzo

Intervengono:
Albert Mayr, figlio di Josef Mayr Nusser;
Francesco Comina, giornalista e scrittore.

Introduce:
Anselmo Palini

Lettura di alcuni testi di Josef Mayr Nusser a cura dell’attrice Sara Martina Venosta.

Josef Mayr-Nusser (1910-1945), dirigente diocesano dell’Azione Cattolica di Bolzano e presidente della Conferenza di San Vincenzo ai Piani di Bolzano, arruolato a forza nelle SS naziste, si rifiuta di prestare giuramento a Hitler e per questo motivo viene arrestato e imprigionato. Nel gennaio del 1945 il tribunale di Danzica lo condanna per “disfattismo militare”, ossia per avere tentato di sovvertire l’ordine imposto dal regime. Potrebbe per questo essere condannato a morte, ma il tribunale opta per il trasferimento a Dachau. Assieme ad altri condannati, ai primi di febbraio del 1945, viene messo su un treno nel carro bestiame con destinazione Dachau. La malattia, il freddo pungente e la malnutrizione minano ben presto il suo forte fisico. Il 20 febbraio il treno giunge a Erlangen: la dissenteria lo ha quasi completamente disidratato. La stessa notte muore. Le guardie lo trovano esanime al mattino presto. Fra le mani ha il Vangelo, il messale e un rosario. Aveva solo 35 anni. Era sposato ed aveva un figlio di un anno e mezzo, che oggi vive a Firenze. Di Josef Mayr Nusser è in corso la causa di beatificazione.

Per maggiori informazioni:
Punto Pace Brescia
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)