evento

Schiavi in questo mondo libero. Il caso del Settore Tessile

18 aprile 2008

Anche quest’anno, dal 17 al 19 aprile, la città di Forlì ospiterà l’ottava edizione di Human Rights Nights Film Festival, il festival di cinema e arti dedicato ai diritti umani promosso dall’Università di Bologna. Il tema di quest’anno è (Soprav)Vivere / Resistance, e si articolerà attraverso la presentazione di film, conferenze, mostre d’arte, performance teatrali e musica.

Tra i vari eventi, l’associazione studentesca NonProfitLab e l’Università di Bologna-Facoltà di Economia di Forlì, presentano il convegno “Schiavi in questo mondo libero. Il caso del Settore Tessile” che avrà luogo venerdì 18 aprile, a partire dalle ore 17.30, presso la Facoltà di Economia di Forlì.

Obiettivo del convegno, promosso in collaborazione con AICCON (Associazione Italiana per la Promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit), è quello di offrire un punto di vista e un approfondimento sul tema della salvaguardia delle condizioni di lavoro nel settore dell’industria tessile nazionale ed internazionale.
L’Italia gioca ancora un ruolo di primario rilievo nel contesto internazionale dell’industria tessile, nel 2004 il 7,6% dell’export mondiale proveniva dal nostro paese. Il settore tessile italiano rappresenta più di 15.000 imprese che occupano 150.000 addetti e generano un fatturato complessivo di oltre 17.000 milioni di Euro(dati Osservatorio Distretto Tessile di Como).
Nonostante questo, gli ultimi anni hanno segnato una crisi del settore tessile: le imprese sono passate da 19.215 nel 2001 a 16.869 nel 2005, con un calo sul quinquennio di oltre il 12%. La riduzione degli addetti è ancora più marcata (-19%).

Interverranno al dibattito il prof. Giovanni Maria Mazzanti, Università di Bologna; Deborah Lucchetti, coordinatrice nazionale della campagna “Abiti Puliti”; Gianni Rizzuto, FEMCA CISL Prato e Pietro Garofalo, amministratore del gruppo Mazzi (tessile – Prato).

"Convinti dell'attualità e soprattutto dell'urgenza delle tematiche affrontate e consapevoli dell'importanza rivestita da iniziative di divulgazione e sensibilizzazione come questa” spiega Nicole Triboli, Presidente NonProfitLab "Schiavi in questo mondo libero - il caso del settore tessile" è un convegno fortemente voluto dalla nostra associazione, al fine di rendere noti argomenti che, purtroppo, spesso non vengono sufficientemente divulgati"

Al termine del dibattito verrà proiettato alle ore 21.30 il film “China Blue”, storia di denuncia delle pressioni che i paesi occidentali compiono su quelli in via di sviluppo: una corsa alla diminuzione dei prezzi con una conseguente degenerazione della competitività. Girato in condizioni di semiclandestinità e continuamente ostacolato dalle autorità cinesi, il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti nei festival internazionali più importanti.

Per info: NonProfitLab e-mail: nonprofitlab@gmail.com
Ufficio Stampa: AICCON t. 0543/374675, e-mail: aiccon.comunicazione@gmail.com

Per maggiori informazioni:
Associazione NonProfitLab
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)