evento

“camminata” nella valle carsica del Rio dei Gamberi (Rakov Škocjan)

27 luglio 2008

RAGIONARE CON…I PIEDI!!!
“La Filosofia del Camminare in montagna”

Il progetto nasce dalla filosofia del camminare scoprendo
la pace interiore della lentezza consapevole, dello stare “insieme

Una giornata da vivere con il ritmo lento e rilassato di una lumaca

Domenica 27 luglio la Stella Alpina onlus organizza una “camminata” nella valle carsica del Rio dei Gamberi (Rakov Škocjan), nella regione Notranjska, in Slovenia.
Essa è anche conosciuta con il nome di valle di San Canziano per la presenza di una chiesa dedicata al santo di cui rimangono ormai solo delle rovine.
La valle si estende per circa 4 Km di lunghezza nei boschi ai piedi del Javornik, nel comune sloveno di Circonio (Cerknica), e per raggiungerla si deve oltrepassare Postumia e proseguire per Rakek lungo la strada interna che passa vicinissima all’autostrada Postumia-Lubiana.
La passeggiata parte nei pressi del Grande Ponte Naturale (Veliki Naravni Most), una volta rocciosa di circa 23 m di spessore con un’apertura larga 48 m e alta 19, al di sotto del quale scorre il Rio dei Gamberi (Rak) che riceve le acque dal lago di Circonio (Cerkniško Jezero), qualche chilometro più a monte.
Questo rio ha prodotto una serie di interessanti fenomeni geologici, tra cui grotte, gallerie ed archi naturali.
La parte più impressionante è sicuramente il punto in cui il rio Rak termina nella Grotta del Tessitore (Tkalca jama) per poi scomparire in un sifone.
La Grotta del tessitore deve il suo nome alla leggenda (descritta dallo storico Valvasor, nel 1689, che nel suo “Die Ehre des Herzogthums Krain”) della stalagmite che ricorda la figura di un tessitore, il quale , lavorando per “ingordigia” anche di domenica, venne tramutato, insieme al suo telaio, dal diavolo in pietra.
I contadini dell’epoca racconta ancora il Valvasor:”…ignoranti credono che le stalagmiti e le stalattiti della Grotta SKocjanske siano animali e uomini trasformati in pietra.”
Il rio Rak prosegue la sua corsa sottoterra verso la grotta di Planina dove, nella caverna denominata Confluenza, si incontra con le acque sotteranee del fiume Piuca (Pivka).
Dalla confluenza di questi fiumi con quelle del Malenscica nasce un nuovo fiume, l’Unza (Unec), lungo circa 18 Km.
La passeggiata rientra all’interno del progetto: RAGIONARE CON…..I PIEDI!!! “La Filosofia del Camminare in montagna” e nasce dalla voglia di condividere “il camminare” ed il “vivere con lentezza” , senza l’ossessione di raggiungere la meta…..“tessendo il cammino”.
Ed in quel quasi vagabondare, con calma, senza fretta, scoprire “lo spirito del luogo” , la pace interiore della lentezza consapevole, il “ritmo del gruppo” che si adatta a quello del più lento e che parte ed arriva alla meta: INSIEME.
Quel camminare in gruppo, quel faticare insieme, rende consapevoli i partecipanti che possono così riappropriarsi del “proprio tempo” dedicando a sè stessi quei piccoli gesti e piaceri che rappresentano la migliore difesa dalla fretta e dallo stress, oggi padroni indiscussi della nostra vita quotidiana.
Il ritrovo è in P.za Oberdan (Trieste) alle ore 8,00 ed il trasferimento è previsto con mezzi propri. Pranzo al sacco .
Le iscrizioni si accettano fino a giovedì 24 luglio.
Partecipazione gratuita.

Per informazioni:
Zefferino cell. 3495005101
e-mail clownzero_@libero.it
sito www.stellaalpinaonlus.it
e-mail stellaalpinaonlus@gmail.com

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    La CIA è presente sul terreno

    Forze speciali della Nato già operano in Ucraina

    Un'operazione segreta che coinvolge le forze delle operazioni speciali statunitensi indica l'entità dello sforzo per assistere l'esercito ucraino che non ha ancora ricevuto le nuove armi.
    26 giugno 2022
  • Cultura
    Quattro giorni di cinema al femminile a Taranto

    Mostra del Cinema di Taranto dal tema «Lo sguardo della tigre»

    Storie di donne, testimonianze di vita di registe e attrici che da Afghanistan, Iran, Palestina e Marocco si danno appuntamento a Taranto.
    23 giugno 2022 - Fulvia Gravame
  • Pace
    I dati del sondaggio europeo ECFR dà i pacifisti in minoranza fra i Grünen

    I Verdi tedeschi e il pacifismo

    La maggiore percentuale di pacifisti in Germania non è fra i Verdi ma fra i socialdemocratici dell'SPD. Intanto il giornale Der Spiegel ironizza sui leader verdi tedeschi ribattezzandoli "verdi oliva" e raffigurandoli con tute militari verdi, elmetto e bazooka
    23 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    Oggi alla Camera dei Deputati

    Cosa rispondere a Draghi che dice: "L'Ucraina si deve difendere"

    Una difesa è tale quando riduce le sofferenze, i morti, i feriti, non quando li aumenta, ed è quello che sta avvenendo. Biden ha detto che occorre vincere e battere la Russia (cosa che si sta rivelando irreale); prima tutti dicevano "no all'escalation" ma poi è arrivato l'ordine: "Vincere".
    22 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Migranti
    Peacelink Common Library

    Siamo una società di pace? La criminalizzazione della solidarietà

    Mi sono avvicinata allo studio delle migrazioni, alla complessità delle storie che ogni rifugiato, richiedente asilo o migrante porta con sé. Perché le stragi delle frontiere marittime e terrestri sono catastrofi umanitarie. Qual è la nostra responsabilità? Qual è oggi il ruolo della società civile?
    21 giugno 2022 - Carmen Zaira Torretta
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)