evento

“camminata” nella valle carsica del Rio dei Gamberi (Rakov Škocjan)

27 luglio 2008

RAGIONARE CON…I PIEDI!!!
“La Filosofia del Camminare in montagna”

Il progetto nasce dalla filosofia del camminare scoprendo
la pace interiore della lentezza consapevole, dello stare “insieme

Una giornata da vivere con il ritmo lento e rilassato di una lumaca

Domenica 27 luglio la Stella Alpina onlus organizza una “camminata” nella valle carsica del Rio dei Gamberi (Rakov Škocjan), nella regione Notranjska, in Slovenia.
Essa è anche conosciuta con il nome di valle di San Canziano per la presenza di una chiesa dedicata al santo di cui rimangono ormai solo delle rovine.
La valle si estende per circa 4 Km di lunghezza nei boschi ai piedi del Javornik, nel comune sloveno di Circonio (Cerknica), e per raggiungerla si deve oltrepassare Postumia e proseguire per Rakek lungo la strada interna che passa vicinissima all’autostrada Postumia-Lubiana.
La passeggiata parte nei pressi del Grande Ponte Naturale (Veliki Naravni Most), una volta rocciosa di circa 23 m di spessore con un’apertura larga 48 m e alta 19, al di sotto del quale scorre il Rio dei Gamberi (Rak) che riceve le acque dal lago di Circonio (Cerkniško Jezero), qualche chilometro più a monte.
Questo rio ha prodotto una serie di interessanti fenomeni geologici, tra cui grotte, gallerie ed archi naturali.
La parte più impressionante è sicuramente il punto in cui il rio Rak termina nella Grotta del Tessitore (Tkalca jama) per poi scomparire in un sifone.
La Grotta del tessitore deve il suo nome alla leggenda (descritta dallo storico Valvasor, nel 1689, che nel suo “Die Ehre des Herzogthums Krain”) della stalagmite che ricorda la figura di un tessitore, il quale , lavorando per “ingordigia” anche di domenica, venne tramutato, insieme al suo telaio, dal diavolo in pietra.
I contadini dell’epoca racconta ancora il Valvasor:”…ignoranti credono che le stalagmiti e le stalattiti della Grotta SKocjanske siano animali e uomini trasformati in pietra.”
Il rio Rak prosegue la sua corsa sottoterra verso la grotta di Planina dove, nella caverna denominata Confluenza, si incontra con le acque sotteranee del fiume Piuca (Pivka).
Dalla confluenza di questi fiumi con quelle del Malenscica nasce un nuovo fiume, l’Unza (Unec), lungo circa 18 Km.
La passeggiata rientra all’interno del progetto: RAGIONARE CON…..I PIEDI!!! “La Filosofia del Camminare in montagna” e nasce dalla voglia di condividere “il camminare” ed il “vivere con lentezza” , senza l’ossessione di raggiungere la meta…..“tessendo il cammino”.
Ed in quel quasi vagabondare, con calma, senza fretta, scoprire “lo spirito del luogo” , la pace interiore della lentezza consapevole, il “ritmo del gruppo” che si adatta a quello del più lento e che parte ed arriva alla meta: INSIEME.
Quel camminare in gruppo, quel faticare insieme, rende consapevoli i partecipanti che possono così riappropriarsi del “proprio tempo” dedicando a sè stessi quei piccoli gesti e piaceri che rappresentano la migliore difesa dalla fretta e dallo stress, oggi padroni indiscussi della nostra vita quotidiana.
Il ritrovo è in P.za Oberdan (Trieste) alle ore 8,00 ed il trasferimento è previsto con mezzi propri. Pranzo al sacco .
Le iscrizioni si accettano fino a giovedì 24 luglio.
Partecipazione gratuita.

Per informazioni:
Zefferino cell. 3495005101
e-mail clownzero_@libero.it
sito www.stellaalpinaonlus.it
e-mail stellaalpinaonlus@gmail.com

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Legami di ferro
    Lo riferisce il sito di siderurgia Siderweb

    "La nuova acciaieria a Odisha rischia di provocare un'autentica sollevazione popolare"

    In India i cittadini della regione sono contrari al progetto di Jindal e difendono l'ambiente dal rischio di deforestazione. E' previsto un taglio di un'area forestale per far posto a un maxi-stabilimento della JSW Steel da 12 milioni di tonnellate annue di acciaio
    25 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    L'Italia cessi di rifornire di armi chi ogni giorno in Africa commette stragi

    Giornata internazionale dell'Africa

    L'Africa ci parla, ci interroga, ci indica i nostri comuni doveri, e primo fra tutti il dovere di condividere il bene ed i beni fra tutti gli esseri umani, tutti ugualmente appartenenti all'unica umana famiglia, tutti ugualmente abitanti di quest'unico mondo vivente.
    24 maggio 2020 - Peppe Sini (Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera)
  • Ecologia
    Fuga da Taranto

    "ILVA è la peggiore operazione mai fatta da ArcelorMittal"

    "Un Vietnam", così Il Sole 24 Ore definisce Taranto. "Una bomba a orologeria piazzata nei conti del gruppo ArcelorMittal"
    24 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    La terrestrità unisce donne e uomini e ogni essere vivente in spazi e tempi di fraternità e sororità

    Agenda Onu 2030: pensare la pace

    In questi giorni, è stato l’anniversario della morte del colonnello sovietico Petrov che è riuscito a salvare l’umanità dalla terza guerra mondiale e nucleare, il giorno 26 settembre del 1983, in piena guerra fredda
    24 maggio 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Il TPNW quasi in dirittura d'arrivo. Ma i trattati sul disarmo che si sciolgono...

    Da festeggiare. Forse sì ma forse no

    Il TPNW, il Trattato per la proibizione delle armi nucleari, ha trovato adesso un altro impegnativo firmatario. Il Belize, piccolo Stato nei Caraibi che va ad aggiungersi alla schiera delle ratifiche già avvenute da parte delle altre nazioni dell’arcipelago. Però...
    24 maggio 2020 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)