rappresentazione teatrale

serata di solidarietà per il popolo palestinese all'interno della quale verrà presentato lo spettacolo teatrale " etiVite"

19 agosto 2014
ore 20:30 (Durata: 2 ore)

Martedì 19 agosto, a partire dalle 20:30, la suggestiva Piazza Le Monache di Ruvo di Puglia ospiterà la serata di "solidarietà per il popolo palestinese" dal titolo "RESTIAMO UMANI!". L'evento, aperto a tutti, è completamente gratuito ed è stato organizzato dalla neonata "Associazione Prolet", di Ruvo, che mira alla partecipazione attiva della cittadinanza grazie alla creazione di spazi di discussione su temi culturali e politici di rilevanza locale, nazionale e internazionale.

Durante tutta la serata sarà possibile contribuire con una donazione alla raccolta fondi promossa dai "Cooperanti Italiani in Palestina" da destinare all'acquisto di medicinali in loco.

Sul palco saliranno gli attori e gli artisti della compagnia barese "ArtèMix" che interpreterà, per la prima volta, lo spettacolo teatrale, da loro stessi scritto e diretto: "EtiVite".

In seguito alla piece teatrale l'associazione di cooperazione Kenda Onlus analizzerà e spiegherà con parole semplici quello che quotidianamente accade in Palestina. In particolar modo verrà dato risalto a quello che è avvenuto nella Striscia di Gaza in seguito all ultima offensiva israeliana "Bordo Protettivo", l'operazione militare che ha provocato la morte di migliaia di civili soprattutto nella Striscia. Kenda infatti da anni lavora nei territori occupati realizzando progetti di cooperazione che mirano ad affermare i diritti umani in quei territori.

"EtiVite" accompagna empaticamente gli spettatori nella carne viva del conflitto seguendo le vicende personali di 5 peronaggi. Si parte facendo la conoscenza di caratteri a noi molto prossimi per poi scoprire che il conflitto arabo-israeliano e la negazione dei diritti umani nella Striscia di Gaza sono questioni che ci appartengono, che ci sono molto più vicine di quello che appaiono. Si vedrà poi che i confini e le definizioni fittiziamente imposti a nulla servono contro il richiamo naturale alle passioni, alla vita piena, all'amore. Il tutto verrà sviluppato grazie ad un mix di arti. Pittura, teatro, musica e danza si fondono e si disfano per rendere possibile l'approccio emozionale e pieno al problema.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)