evento

Inaugurazione della sede del Centro di Documentazione "ABBASSO LA GUERRA"

14 ottobre 2018
ore 17:30

INAUGURAZIONE DELLA SEDE DI:

ABBASSO LA GUERRA - Centro di Documentazione

https://www.peacelink.it/pace/a/45752.html

A Venegono presso il Castello dei Comboniani.

Sarà esposta la Mostra ABBASSO LA GUERRA: Persone e Movimenti per la Pace dall'800 a oggi a cura del Professor Francesco Pugliese

CENTRO DI DOCUMENTAZIONE "ABBASSO LA GUERRA"

Domenica 14 ottobre 2018 ore 17.30 presso il Castello dei Comboniani (Venegono Superiore)

Taglio del nastro e intitolazione a Stefano Ferrario, attivista per la Pace

Intrattenimento con musiche e testi di Tonino Urgesi e Giuseppe Sordelli

Sarà esposta la Mostra ABBASSO LA GUERRA. Persone e Movimenti per la Pace dall'800 a oggi a cura del Professor Francesco Pugliese

Fabrizio Cracolici - ANPI Nova Milanese e Laura Tussi - PeaceLink esporranno la Mostra al pubblico

Saranno a disposizione i libri di Fabrizio Cracolici e Laura Tussi il cui ricavato sarà devoluto al CENTRO DI DOCUMENTAZIONE "ABBASSO LA GUERRA"

ore 19.30 cena condivisa (per prenotare Donata: 3386705329)

Contatti:

3313298611

abbassolaguerra@gmail.com

ABBASSO la GUERRA

Persone e Movimenti per la Pace dall’800 ad oggi

Catalogo della Mostra a cura di Francesco Pugliese

Recensione di Laura Tussi

Edizione: Grafiche Futura- Helios, 2013

“Ai camminatori della Pace”

L'impegno per la Pace dell'Autore Francesco Pugliese viene raccolto, elaborato e tramandato in questo catalogo, da cui è tratta una mostra documentaristica itinerante che viene esposta ovunque si presenti la volontà di offrire un contributo culturale e di pensiero al recupero della memoria storica dell'attivismo dei costruttori di pace contro l'orrore delle guerre. Occorre sottolineare la particolare ampiezza della ricerca, il valore di strumento di consultazione del libro-catalogo e l'intento di rispondere a un bisogno di sistematizzazione nella narrazione dell'impegno contro la guerra.

Il catalogo redatto da Francesco Pugliese e lo studio applicato alla raccolta spaziano, nell'ampia ricostruzione storicistica e storiografica, tramite documenti e fotografie d'epoca, dal periodo anticolonialista all'antifascismo, dagli scioperi del marzo 1943 al movimento dei partigiani della pace, fino ad arrivare al celebre appello di Einstein e Russell, alla prima marcia Perugia-Assisi, ideata da Aldo Capitini e all'opposizione pacifista nella guerra del Vietnam. Pugliese tratta inoltre delle ingenti manifestazioni contro gli armamenti e le basi militari a Comiso e dell'attualissima questione nucleare, dove l'annientamento dell'umanità viene scongiurato dal nobile atto e dall'audace scelta dell'obiezione di coscienza alle spese militari e nucleari e dell'attivismo diretto alla denuclearizzazione mondiale e totale. L’Autore non tralascia di condurre la ricerca documentaristica e dall'alto spessore pedagogico e didattico, attraverso i percorsi storici contemporanei, analizzando le guerra nella ex Jugoslavia e la guerra in Iraq del 2003 condotta da Bush, a cui si sono opposte tutte le campagne pacifiste e nonviolente; per poi giungere alla raccolta di materiali e documentazioni, fruibili da un pubblico attento e sensibile, sulle manifestazioni e i movimenti contro le basi USA, come la Dal Molin, e sulle campagne pacifiste attuali contro gli F35, evidenziando le conseguenti polemiche inerenti il taglio drastico delle risorse alla sanità, alla scuola e in generale allo Stato sociale. La pace, da sempre, è l'ideale nobile a cui deve aspirare l'intera umanità, perché con essa tutto è possibile e realizzabile, perché la pace è creazione e creatività, è desiderio e speranza, è avvenire, è futuro per la donna e l'uomo di tutti i tempi.

La vera rivoluzione è la pace, quando comincia un pensiero alternativo alla guerra. Il termine “pacifismo” è stato introdotto tra l'’800 e il ‘900 con il significato culturale di un pensiero e di pratiche, di teorie e movimenti tesi a prevenire e contrastare la guerra, le culture violente, le tradizioni guerresche e le relative politiche guerrafondaie.

Il pacifismo e la nonviolenza sono espressione popolare e simbolo di uno sforzo collettivo, di un anelito interiore, di rivolte personali, interioristiche e individuali e di teorie di figure profetiche, ossia l'opposizione ai conflitti armati di persone, donne e uomini che osano ribellarsi alla presunta fatalità della guerra e che singolarmente e collettivamente, individualmente e interiormente, hanno trovato il coraggio di creare una rivoluzione di pensiero dal basso per opporsi a tutte le guerre, agli imperialismi, alle armi e alle violenze. La mobilitazione di massa, persone singole e moltitudini, si incontrano nelle marce, nelle manifestazioni, nei cortei per opporsi alle guerre, al nazionalismo e all'uso delle armi nucleari e di distruzione di massa. Il nome dell'Italia, del nostro bel Paese, brilla nel mondo, non per le imprese militari in epoca coloniale e fascista e per le cosiddette e surrettizie guerre umanitarie contemporanee, sdoganate per missioni di pace in Iraq, Afganistan, Libia, ma per la sua immensa cultura, per il patrimonio artistico, culturale e paesaggistico. Il cammino per una rivoluzione pacifista e nonviolenta è arduo e tortuoso, perché lungo è ancora “il cammino che dobbiamo imparare a percorrere” come sostiene il Partigiano e Padre Costituente dell'ONU Stéphane Hessel, affinché “la guerra diventi un tabù come l'incesto”, così ribadisce il comboniano Padre Alex Zanotelli.

Note:

su A- Rivista Anarchica n. 391 Luglio 2014:
http://www.arivista.org/

Su ILDialogo.org:

http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/cultura/Recensioni_1405346943.htm

su MOSAICO DI PACE:

http://www.mosaicodipace.it/mosaico/a/41232.html

Per maggiori informazioni:
Elio Pagani
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • mag
    22
    mer
    seminario

    “Il ruolo del Terzo Settore nella transizione verso il business giusto e sostenibile: i casi dello Human Rights Impact Assesment e delle Multi-Stakeholders Initiatives”

    da definire - Roma (RM)
    “Il ruolo del Terzo Settore nella transizione verso il business giusto e sostenibile: i casi dello Human Rights Impact Assesment e delle Multi-Stakeholders Initiatives”
    Intevengono: Leonardo Becchetti* (Università di Roma Tor Vergata), Laura Renzi* (Amnesty International), Giosuè De Salvo (Mani Tese), ...
  • mag
    23
    gio
    evento

    Facilitare i gruppi di auto aiuto

    Agire Sociale Csv Ferrara, via Ravenna 52 - ingresso da via Ferrariola (snc-senza numero civico), 44124 Ferrara - Ferrara (FE)
    Facilitare i gruppi di auto aiuto
    Il corso "Facilitare i gruppi di auto aiuto" prevede 10 incontri a cadenza mensile, dalle 16.30 alle 18.30 presso Agire Sociale in via Ravenna 52 a ...
  • mag
    24
    ven
    evento

    Immigrati con-cittadini. Buone pratiche per la vita comune.

    Via Principe Amedeo, 182, 00185 Roma RM, Italia - Roma (RM)
    Immigrati con-cittadini. Buone pratiche per la vita comune.
    In un tempo di incertezze e scelte cruciali per il futuro, intendiamo riequilibrare quella narrazione pubblica che enfatizza solo il peso dei migranti ...
  • mag
    24
    ven
    evento

    2° Sciopero Globale per il Futuro

    Italy - Città della Pieve (PG)
    2° Sciopero Globale per il Futuro
    3 anni dopo la firma dell'Accordo di Parigi, le promesse che ci sono state fatte devono ancora trasformarsi in azioni. Dobbiamo accelerare la ...
  • mag
    24
    ven
    evento

    2º Sciopero Mondiale Per il Futuro

    Pianeta Terra - Roma (RM)
    2º Sciopero Mondiale Per il Futuro
    Milioni di giovani in 2069 città in 125 paesi in tutto il mondo. Che grande sciopero! Congratulazioni a tutti ... E se adesso potessimo ...
  • mag
    24
    ven
    evento

    Concerto per Giulio Regeni

    Teatro Miela Bonawentura, Piazza Duca degli Abruzzi 3, 34132 Trieste - Trieste (TS)
    Concerto per Giulio Regeni
    Il 25 gennaio 2016 Giulio Regeni scompare dopo essere entrato in una stazione della metropolitana del Cairo. Il suo corpo straziato viene ritrovato ...
  • mag
    26
    dom
    evento

    I Tamburi di Taranto

    C.I.Q - Centro Internazionale di Quartiere, Via Fabio Massimo 19, 20100 Milan - Milano (MI)
    I Tamburi di Taranto
    Venerdì 26 maggio, Re-azioni - Azioni di resistenza culturale propone, al C.I.Q. in Cascina Casottello, una serata per affrontare il problema ...
  • mag
    31
    ven
    evento

    Premio Internazionale La Donna dell'Anno 2019

    Aosta - Aosta (AO)
    Premio Internazionale La Donna dell'Anno 2019
    È dedicata alle "Donne resilienti" la 21° edizione del Premio internazionale "La Donna dell'Anno", promosso dal Consiglio regionale della ...
  • giu
    4
    mar
    evento

    Giornate di studio sul razzismo

    Corso di Laurea in Filosofia Università del Salento, Studium 2000 II Piano stanza n. 6, 73100 Lecce - Lecce (LE)
    Giornate di studio sul razzismo
    (MIUR SOFIA ID.29332) L'idea guida delle Giornate di studio sul razzismo è mostrare l'impegno della comunità accademica ...
  • giu
    15
    sab
    presentazione

    Giovanni Pesce e gli ideali della Resistenza ieri, oggi, domani

    Sala conferenze Fabrizio De André, Via Verdi n. 8 LANDRIANO (PAVIA) - LANDRIANO (PV)
    Giovanni Pesce e gli ideali della Resistenza ieri, oggi, domani
    strtoupper("Giovanni Pesce e gli ideali della Resistenza ieri, oggi, domani") ANPI Nova Milanese ARCI Garcia Lorca ARCI Pavia ARCI Ponti ...

Ricerca eventi

Dal sito

  • Sociale
    Appello:

    Egregio Presidente della Repubblica fermi l'ecatombe in corso nel Mediterraneo - di Peppe Sini

    E' il governo italiano, che da un anno sta facendo di tutto per impedire che i naufraghi siano soccorsi e recati in salvo nel nostro paese, il primo responsabile della mattanza di esseri umani nel Mediterraneo: potrebbe salvarli tutti, e invece decide di farli morire
    20 maggio 2019 - Laura Tussi
  • Migranti

    Migrazioni. Il primo dovere delle istituzioni è rispettare la realtà

    In un paese come l'Italia in cui il rapporto tra percezione e realtà è distorto, criminalizzare comportamenti solidali è un grave pericolo e richiede una ferma contrapposizione.
    19 maggio 2019 - Lidia Giannotti
  • Conflitti
    Violando la convenzione di Vienna (“inviolabilità delle ambasciate”)

    Trump fa arrestare i pacifisti arroccati da un mese nell'ambasciata venezuelana a Washington

    Ieri, mercoledì, i pacifisti – tutti statunitensi contrari al tentato golpe USA nel Venezuela – avevano vinto contro Trump tre volte, con delle belle giocate. Oggi, giovedì, invece, ha vinto la prepotenza. E il disprezzo della legalità.
    16 maggio 2019 - Patrick Boylan
  • Taranto Sociale
    "Cade un carroponte", lo denuncia il sindacato Usb

    "Ennesimo incidente all'ILVA"

    "Nei primi cinque mesi di gestione Arcelor Mittal - dichiara il coordinatore Usb Taranto, Francesco Rizzo - si sono verificati una serie di incidenti strutturali che si potevano evitare e che non hanno avuto conseguenze gravi con coinvolgimento dei lavoratori solo per pura fortuna e casualità"
    16 maggio 2019 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Ragionando sul libro di Marco Bentivogli "Contrordine compagni"

    Quarta rivoluzione industriale e sostenibilità ambientale

    Se i cittadini diventano attivi, possono diventare anche consumatori critici ed esigenti, utilizzando la cultura per richiedere nuovi prodotti e nuovi servizi di qualità finalizzati a migliorare la qualità della vita. Il ruolo dei docenti per una scuola che formi alla sostenibilità ambientale
    16 maggio 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)