evento

Rojava Libero! Manifestazione 12 ottobre a Brindisi

12 ottobre 2019
ore 17:00 (Durata: 2 ore)
Brindisi, Brindisi (BR)
Consolato Generale Onorario di Turchia

ROJAVA LIBERO! MANIFESTAZIONE 12 OTTOBRE A BRINDISI

Non possiamo rimanere indifferenti al bombardamento turco nella Siria del Nord: Trump ha ritirato le sue milizie per lasciare spazio all'invasione turca.
Stare in silenzio si configurerebbe come un'ennesima violazione dei diritti umani, al di là dell'enorme debito che la comunità internazionale deve alle popolazioni curde, che si sono spese con la vita per contrastare gli attacchi dell'Isis.
I curdi nel frattempo hanno già avviato un piano di resistenza: la Turchia deve accettare di scendere a trattative, e deve trovare un accordo sul riconoscimento e indipendenza dei territori siriani.
Vogliamo che sia mandata una delegazione internazionale che garantisca il rispetto del diritto internazionale e la cessazione delle ostilità e che siano immediatamente inviati i soccorsi.
Non facciamo finta di nulla! Facciamo sentire in tutte le piazze, le regioni e le nazioni il nostro dissenso!

Ci ritroveremo con Arci Lecce sabato 12 ottobre, ore 17:00, a Brindisi, per una manifestazione sotto il Consolato Generale Onorario di Turchia, con appuntamento alle 15.30 al Foro Boario di Lecce per recarci tutti insieme.

Per aderire inviate una mail a lecce@arci.it

ADESIONI:
Studenti Indipendenti - UDU Lecce
Arci Brindisi
Cooperativa Rinascita
Nuvola Consorzio
Anpi Lecce
Anpi Brindisi
Solerin Coop Soc
Treno della Memoria
Unione degli Studenti Lecce
LINK Lecce - Coordinamento Universitario
L'ala Società Cooperativa Sociale
Babele associazione promozione sociale
L'alveare - Mesagne Bene Comune
Associazione Il Giunco
Arci Puglia
Cgil Brindisi
Per Cambiare L'Ordine delle Cose - Forum nazionale
La Collettiva Trans Femminista Queer Brindisi
GUS Gruppo Umana Solidarietà
Casa del Popolo Torre Santa Susanna
Casa del Popolo Silvia Picci Lecce
Terra Del Fuoco Mediterranea
Arci Nardò Centrale
MIJIKENDA
Sinistra Italiana Salento

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)