CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La volpe che azzanna
    Firefox vs Internet Explorer. La sfida continua

    La volpe che azzanna

    Raggiunti i quattrocento milioni di download di Firefox e in alcune nazioni europee è di gran lunga il browser più utilizzato. L'Italia però è solo al venticinquesimo posto in graduatoria. Perchè preferiamo i software proprietari a quelli opensource?
    12 settembre 2007 - Loris D'Emilio
  • I ragazzi di Flock, browser sociale

    Navigazione web, un oggetto azzurro che si dichiara aperto ai blog e ai social network. Un altro dei molti figli della Fondazione Mozilla
    26 ottobre 2006 - Carola Frediani
  • alfabeti digitali

    Pascolando tra i siti web

    «To browse» Come andare in rete. Ma il navigatore non ha mai vita facile
    26 ottobre 2006 - Sarah Tobias
  • Thurrott: IE è un cancro del Web

    Il noto giornalista, creatore di alcuni tra i più trafficati siti Web dedicati agli utenti di Windows, si è scagliato contro Internet Explorer e le strategie Microsoft nello sviluppo del browser
    9 agosto 2006 - Punto Informatico

I browser alternativi continuano a togliere mercato a IE

Il nuovo rapporto mostra il costante declino di Interner Explorer, che sta perdendo mercato dallo scorso giugno, e la crescita costante di Firefox. Firefox ha conquistato un altro 1% del mercato nell'ultimo mese ed ha raggiunto i quasi 20 milioni di download in 10 settimane.
24 gennaio 2005 - Nulix

Microsoft continua a cedere percentuale sul mercato dei browser al concorrente open-source, secondo i dati forniti da WebSideStory.

La quota di mercato di IE perde un altro 1,5%, attestandosi al 90.3% secondo i dati risalenti alla prima metà di gennaio, Firefox guadagna lo 0,9% attestandosi intorno al 5% del mercato, mentre Opera e Safari viaggiano intorno all'1% ciascuno.

Quest'ultimo rapporto conferma (qualora ce ne fosse bisogno) il continuo declino di IE, e la costante crescita del suo più grande rivale, l'ottimo Firefox. Gli analisti, vista l'impressionante quantità di download raggiunti, si aspettano un passo in avanti deciso da parte di Firefox.

Jason Dowdell, manager della ricerca tecnologica per le soluzioni di mercato di Internet, intervenendo all'E-commerce Times, ha detto “Come per ogni cosa, una volta che si acquista interesse, le masse la seguiranno. Quando Firefox raggiungerà il 12 – 15% del mercato, è possibile che inizi a guadagnare dai 2 ai 3 punti percentuali mensili. La gente inizierà a realizzare che con Firefox possono fare tutto quello che fanno con Internet Explorer. I prodotti destinati alla rete, come browser e motori di ricerca, acquistano popolarità prima degli altri prodotti tecnologici e, se guadagnano abbastanza mercato, iniziano ad attirare l'attenzione dei media. Questa esposizione li porta ad essere considerati un successo di mercato. E Firefox ha intrapreso proprio questa via.”

E la reazione di Microsoft? Le indiscrezioni che ci sono sono contrastanti. Da una parte si ostenta tranquilltà, dall'alto del quasi 90% di mercato detenuto, da un'altra parte si sostiene che l'anno prossimo possa portare una nuova versione di Explorer. E a questo punto sarà molto interessante il duello, dato che se il trend sarà confermato, Firefox deterrà circa il 20%.

I presupposti ci sono tutti, la guerra è dichiarata. Browser's War Reloaded, per chi è curioso di vedere come la pensano i navigatori che giungono su questo blog date un'occhiata.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)