Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Misure effettuate con un analizzatore portatile di IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici)

Abbiamo misurato gli Ipa nell'aria di Roma

Una mappa realizzata da PeaceLink, pubblicata oggi sul settimanale "Il Salvagente". Gli Ipa sono sostanze in buona parte cancerogene e fra esse c'è il pericoloso benzo(a)pirene
22 dicembre 2011
Associazione PeaceLink
PeaceLink ha svolto una nuova ricerca.
Scarica gli allegati.

Note: Oggi il settimanale dei diritti dei consumatori e dei cittadini "Il Salvagente" pubblica una ricerca.
E' una "mappa" degli Ipa (idrocarburi policiclici aromatici) rilevati nell'aria di Roma.
Questa mappa e' stata realizzata da PeaceLink con un analizzatore portatile Ecochem Pas 2000 CE.
Lo strumento è basato su una tecnologia che e' in grado analizzare l'aria ogni 10 secondi.
I valori emersi sono preoccupanti, in particolare sul Lungotevere.
Gli Ipa sono una famiglia di inquinanti, alcuni dei quali cancerogeni.


Sono prodotti di combustione derivanti da traffico o da industrie.


Nonostante la loro pericolosita', l'Arpa Lazio non li misura quotidianamente.


Si limita a rilevare - come prevede la legge - la concentrazione delle polveri sottili (PM10).
Le PM10 di per se' non sono cancerogene.
Le polveri sottili infatti possono veicolare gli Ipa.
Ma non tutte le PM10 sono contaminate da Ipa cancerogeni.
Pertanto l'analisi diretta della concentrazione di Ipa e' un indicatore importante.
E' un dato esplorativo della qualita' dell'aria.
E' ben piu' significativo della sola misurazione della concentrazione delle polveri sottili.

L'analizzatore portatile utilizzato da PeaceLink e' in grado invece di discriminare le polveri sottili.
Individua quelle su cui sono assorbiti gli Ipa.
Le distingue dalle polveri sottili non contaminate da Ipa.
E lo fa calcolando la concentrazione degli Ipa in nanogrammi a metro cubo (ng/m3).

E' il primo monitoraggio di Ipa compiuto a Roma dai cittadini stessi con questo tipo di tecnologia portatile.
Alleghiamo qui l'elenco dettagliato di tutte le misurazioni effettuate a Roma fra il 10 e l'11 dicembre 2011.

Per info: cell. 3290980335

Allegati

Articoli correlati

  • PeaceLink: la newsletter di settembre
    PeaceLink
    Settembre 2020

    PeaceLink: la newsletter di settembre

    Il mondo sta cambiando, la digitalizzazione è diventata parte della nostra vita quotidiana, la comunicazione è il terreno strategico su cui si gioca il consenso. In questo scenario complicato e pieno di insidie, PeaceLink si rinnova per rimanere un riferimento indipendente della società civile.
    1 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • "L'onda nera nel Lambro"
    Cultura
    Recensione del libro di inchiesta di Marco Fraceti

    "L'onda nera nel Lambro"

    Il caso Lombarda Petroli e lo sversamento di idrocarburi del 2010 nel fiume Lambro. Prefazione di Vittorio Agnoletto. Mimesis Edizioni, collana Eterotopie.
    15 agosto 2020 - Laura Tussi
  • Quando il governo sospese il valore limite del benzo(a)pirene
    Ecologia
    Venne aperta un'inchiesta e PeaceLink fu alla base delle denunce

    Quando il governo sospese il valore limite del benzo(a)pirene

    Era il 13 agosto 2010 e il governo di allora sospese il limite di un potente cancerogeno, il benzo(a)pirene nelle città. Perché? Per via del fatto che a Taranto il limite era stato superato e l'Arpa aveva indicato nelle batterie della cokeria la sorgente preponderante del benzo(a)pirene.
    Redazione PeaceLink
  • Nel Green New Deal c’è la chiave per porre definitivamente fine alle guerre
    Disarmo
    Oggi gli USA spendono settanta miliardi di dollari l’anno per guerre senza fine

    Nel Green New Deal c’è la chiave per porre definitivamente fine alle guerre

    Convertire l’intera rete energetica in energia rinnovabile costerebbe quasi duemila miliardi di dollari in meno delle guerre contro l’Iraq e l’Afganistan.
    13 maggio 2020 - Lindsay Koshgarian
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)