Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Misure effettuate con un analizzatore portatile di IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici)

Abbiamo misurato gli Ipa nell'aria di Roma

Una mappa realizzata da PeaceLink, pubblicata oggi sul settimanale "Il Salvagente". Gli Ipa sono sostanze in buona parte cancerogene e fra esse c'è il pericoloso benzo(a)pirene
22 dicembre 2011
Associazione PeaceLink
PeaceLink ha svolto una nuova ricerca.
Scarica gli allegati.

Note: Oggi il settimanale dei diritti dei consumatori e dei cittadini "Il Salvagente" pubblica una ricerca.
E' una "mappa" degli Ipa (idrocarburi policiclici aromatici) rilevati nell'aria di Roma.
Questa mappa e' stata realizzata da PeaceLink con un analizzatore portatile Ecochem Pas 2000 CE.
Lo strumento è basato su una tecnologia che e' in grado analizzare l'aria ogni 10 secondi.
I valori emersi sono preoccupanti, in particolare sul Lungotevere.
Gli Ipa sono una famiglia di inquinanti, alcuni dei quali cancerogeni.


Sono prodotti di combustione derivanti da traffico o da industrie.


Nonostante la loro pericolosita', l'Arpa Lazio non li misura quotidianamente.


Si limita a rilevare - come prevede la legge - la concentrazione delle polveri sottili (PM10).
Le PM10 di per se' non sono cancerogene.
Le polveri sottili infatti possono veicolare gli Ipa.
Ma non tutte le PM10 sono contaminate da Ipa cancerogeni.
Pertanto l'analisi diretta della concentrazione di Ipa e' un indicatore importante.
E' un dato esplorativo della qualita' dell'aria.
E' ben piu' significativo della sola misurazione della concentrazione delle polveri sottili.

L'analizzatore portatile utilizzato da PeaceLink e' in grado invece di discriminare le polveri sottili.
Individua quelle su cui sono assorbiti gli Ipa.
Le distingue dalle polveri sottili non contaminate da Ipa.
E lo fa calcolando la concentrazione degli Ipa in nanogrammi a metro cubo (ng/m3).

E' il primo monitoraggio di Ipa compiuto a Roma dai cittadini stessi con questo tipo di tecnologia portatile.
Alleghiamo qui l'elenco dettagliato di tutte le misurazioni effettuate a Roma fra il 10 e l'11 dicembre 2011.

Per info: cell. 3290980335

Allegati

Articoli correlati

  • Il mediattivismo pacifista
    Pace
    Riflessioni sulla tattica della comunicazione nonviolenta

    Il mediattivismo pacifista

    Il movimento per la pace dovrebbe imparare a dire verità scomodissime, a cercarle e documentarle rapidamente. Occorre smentire le bugie di guerra subito e non un mese dopo. La velocità della comunicazione è fondamentale per gestire il conflitto informativo in modo efficace.
    11 ottobre 2021 - Alessandro Marescotti
  • Unire il popolo della pace
    Editoriale
    I sessanta anni della marcia Perugia Assisi e i trent'anni di PeaceLink

    Unire il popolo della pace

    In questi trent'anni ci siamo orientati sullo spirito della "omnicrazia" che abbiamo declinato nel versante digitale precorrendo i tempi della rivoluzione telematica che ha cambiato il mondo. Mentre la violenza e il fascismo tentano di mettere radici nella società, continuiamo a creare link di pace.
    11 ottobre 2021 - Alessandro Marescotti
  • Discorso all'ONU
    Ecologia
    Nel giorno dedicato alla nonviolenza una delegazione delle Nazioni Unite è giunta a Taranto

    Discorso all'ONU

    Dopo il 2012 vi sono stati eccessi di mortalità nei quartieri più vicini alle emissioni inquinanti dell'ILVA. Questi eccessi di mortalità sono avvenuti al ritmo di circa cento morti in più all'anno rispetto all'atteso. I responsabili di tutto ciò andrebbero deferiti a un tribunale internazionale.
    Alessandro Marescotti
  • Cambiare social si può: da Facebook a Mastodon
    CyberCultura
    Alternative concrete allo strapotere dei social proprietari.

    Cambiare social si può: da Facebook a Mastodon

    Risposta all'articolo "E' il momento di cambiare i social" di Riccardo Luna (Repubblica, 5 ottobre 2021)
    5 ottobre 2021 - Nicola Vallinoto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)