Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Si marcia in oltre 500 città nel mondo

Marcia per la Scienza il 22 aprile, giorno della Terra

"La nostra diversità è la nostra forza più grande" dicono gli ideatori della March for science (in Italia iniziative a Roma, Caserta, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Potenza, Rimini)
22 aprile 2017

Insieme per la Scienza rispettando il pianeta

In oltre 500 città di tutto il mondo saranno organizzate manifestazioni per sensibilizzare opinione pubblica e politica sui temi della ricerca scientifica.

"Siamo sia scienziati che appassionati della scienza di tutte le etnie, religioni, identità di genere, orientamenti sessuali, competenze, situazioni socioeconomiche, visioni politiche e nazionalità. La nostra diversità è la nostra forza più grande: la ricchezza di opinioni, di punti di vista e di idee è fondamentale per tutti i processi di ricerca scientifica" (Dal Manifesto March for science).

La Marcia per la Scienza è stata lanciata nei mesi scorsi negli Stati Uniti da ricercatori e semplici cittadini preoccupati dai continui attacchi verso il ruolo della scienza della nostra società e dalle scelte del nuovo governo statunitense in materia ambientale e scientifica. Gli ideatori non citano nel loro Manifesto ilPresidente Trump. Preoccupano il crescente negazionismo climatico, le conseguenti politiche energetiche ad alto impatto ambientale e i tagli alle politiche ambientali, in particolare al Climate Action Plan, i tagli all’istruzione e alla ricerca. E preoccupa sempre di più l’incremento delle spese militari.

L’iniziativa si è subito allargata nella gran parte dei paesi del mondo e un gruppo di ricercatori italiani, di studenti, di cittadini ha deciso di organizzarla anche in Italia, il 22 aprile

DOVE SI SVOLGE

A Roma l'appuntamento è alle 15.45 al Pantheon, in Piazza Rotonda, e percorre Via di Torre Argentina, Corso Vittorio Emanuele II, Via dei Baullari. La marcia si conclude a Campo dei fiori, la famosa piazza al cui centro si trova la statua del filosofo Giordano Bruno.

Dalle 17 alle 19, dal palco della Terrazza del Pincio del Villaggio per la Terra organizzato da Earth day Italia, due ore saranno dedicate ad interventi di scienziati e ricercatori, di artisti e a collegamenti dalle  altre marce europee.

Il motore di ricerca per trovare le località interessate:                                     https://www.marchforscience.com/satellite-marches/?country=Italy

Note: Il Manifesto della Marcia
fiestohttp://www.sciencemarchit.com/it/documentazione/

Il motore di ricerca delle località interessate:
https://www.marchforscience.com/satellite-marches/?country=Italy

L'iniziativa sui social media
https://twitter.com/ScienceMarchIT, https://www.facebook.com/sciencemarchit


Il percorso a Roma
http://www.ilpost.it/2017/04/21/marcia-per-la-scienza/

http://www.lescienze.it/lanci/2017/04/20/news/la_scienza_in_marcia-3496681/

Articoli correlati

  • Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica
    Cultura
    5 giugno Giornata Mondiale dell'Ambiente

    Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica

    Le ferite della Terra trovano musica e parole. Chi non conosce Earth Song la ascolti prima di vederne il video o le riprese del concerto live in cui Jackson trovò anche il modo di onorare gli studenti di Piazza Tienanmen
    5 giugno 2020 - Lidia Giannotti
  • Divide et impera
    CyberCultura
    Servono più rigore scientifico e meno sciocchezze

    Divide et impera

    La buona scienza contro il recente dilagare di false credenze che incitano all'odio e distraggono da questioni più importanti. La terra non è piatta. Il sole non gira intorno alla terra. Neil e Buzz hanno camminato sulla luna. Il COVID-19 non è un piano ordito del governo cinese
    26 maggio 2020 - John K. White
  • Schede

    Cartesio: il dubbio metodico

    Redazione PeaceLink
  • Agenda ONU 2030: la pace vive!
    Pace
    Partendo dai grandi padri partigiani e dalle grandi madri costituenti della democrazia

    Agenda ONU 2030: la pace vive!

    Pedagogia della pace, didattica della storia, narrativa della memoria, ecodidattica sono locuzioni di senso e significato che implicano un interesse nei confronti della storia passata, della tutela dei grandi beni comuni della pace, della memoria e dell’ambiente
    9 maggio 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)