Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Si marcia in oltre 500 città nel mondo

Marcia per la Scienza il 22 aprile, giorno della Terra

"La nostra diversità è la nostra forza più grande" dicono gli ideatori della March for science (in Italia iniziative a Roma, Caserta, Firenze, Milano, Napoli, Palermo, Potenza, Rimini)
22 aprile 2017

Insieme per la Scienza rispettando il pianeta

In oltre 500 città di tutto il mondo saranno organizzate manifestazioni per sensibilizzare opinione pubblica e politica sui temi della ricerca scientifica.

"Siamo sia scienziati che appassionati della scienza di tutte le etnie, religioni, identità di genere, orientamenti sessuali, competenze, situazioni socioeconomiche, visioni politiche e nazionalità. La nostra diversità è la nostra forza più grande: la ricchezza di opinioni, di punti di vista e di idee è fondamentale per tutti i processi di ricerca scientifica" (Dal Manifesto March for science).

La Marcia per la Scienza è stata lanciata nei mesi scorsi negli Stati Uniti da ricercatori e semplici cittadini preoccupati dai continui attacchi verso il ruolo della scienza della nostra società e dalle scelte del nuovo governo statunitense in materia ambientale e scientifica. Gli ideatori non citano nel loro Manifesto ilPresidente Trump. Preoccupano il crescente negazionismo climatico, le conseguenti politiche energetiche ad alto impatto ambientale e i tagli alle politiche ambientali, in particolare al Climate Action Plan, i tagli all’istruzione e alla ricerca. E preoccupa sempre di più l’incremento delle spese militari.

L’iniziativa si è subito allargata nella gran parte dei paesi del mondo e un gruppo di ricercatori italiani, di studenti, di cittadini ha deciso di organizzarla anche in Italia, il 22 aprile

DOVE SI SVOLGE

A Roma l'appuntamento è alle 15.45 al Pantheon, in Piazza Rotonda, e percorre Via di Torre Argentina, Corso Vittorio Emanuele II, Via dei Baullari. La marcia si conclude a Campo dei fiori, la famosa piazza al cui centro si trova la statua del filosofo Giordano Bruno.

Dalle 17 alle 19, dal palco della Terrazza del Pincio del Villaggio per la Terra organizzato da Earth day Italia, due ore saranno dedicate ad interventi di scienziati e ricercatori, di artisti e a collegamenti dalle  altre marce europee.

Il motore di ricerca per trovare le località interessate:                                     https://www.marchforscience.com/satellite-marches/?country=Italy

Note: Il Manifesto della Marcia
fiestohttp://www.sciencemarchit.com/it/documentazione/

Il motore di ricerca delle località interessate:
https://www.marchforscience.com/satellite-marches/?country=Italy

L'iniziativa sui social media
https://twitter.com/ScienceMarchIT, https://www.facebook.com/sciencemarchit


Il percorso a Roma
http://www.ilpost.it/2017/04/21/marcia-per-la-scienza/

http://www.lescienze.it/lanci/2017/04/20/news/la_scienza_in_marcia-3496681/

Articoli correlati

  • PeaceLink: liberiamoci dalla guerra ovunque
    Disarmo
    Intervista a Rossana De Simone di PeaceLink

    PeaceLink: liberiamoci dalla guerra ovunque

    Dal collettivo studentesco alla fabbrica. Rossana De Simone racconta la sua esperienza di giovane lavoratrice e delegata sindacale
    14 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • ONU, giornata internazionale per la pace
    Pace
    21 settembre 2020

    ONU, giornata internazionale per la pace

    Lo slogan è "plasmare la pace insieme". L'Assemblea Generale dell'ONU lancia un importante messaggio affinché sia dichiarato il cessate il fuoco in tutte le zone di conflitto e vengano rafforzati gli ideali di nonviolenza che possono accomunare i popoli.
    21 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante
    Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Difendere i beni comuni è sempre più pericoloso
    Latina

    Difendere i beni comuni è sempre più pericoloso

    Nuovo rapporto di Global Witness evidenzia un drastico incremento degli omicidi di attivisti in difesa della terra e dell’ambiente
    3 agosto 2020 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)