Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Se non cambiano il testo vuol dire che la politica è ancora succube delle lobby

Il governo infila i fanghi con gli idrocarburi nel decreto legge su Genova

Nei campi potranno finire fanghi contaminati anche con sostanze pericolose per la salute. Ma cosa ha a che fare con le "disposizioni urgenti per la città di Genova" una norma che mette a rischio i prodotti agricoli consentendo lo spandimento di fanghi con idrocarburi cancerogeni?
14 ottobre 2018

Fanghi nell'agricoltura

Il Decreto Legge su Genova contiene una norma assurda che non riguarda Genova ma la nostra salute. Se passa infatti l'articolo 41 sulla gestione dei fanghi di depurazione (ma cosa ha a che fare con Genova?) avremo nei campi lo spandimento di fanghi contenenti idrocarburi cancerogeni.

Dato che questa norma non riguarda Genova (ma l'interesse tipico di una lobby), l'articolo 41 va assolutamente cancellato.

Occorre fare presto per cancellare l'articolo 41 del DL su Genova perché da martedì vi sarà la conversione alla Camera del decreto legge con la norma "avvelenata".

L'articolo va cancellato "senza se e senza ma".

Dopo di che si chiamino chimici e tossicologi in audizione e si faccia una buona legge a tutela della terra e dei prodotti che arrivano sulla nostra tavola: ma non si proceda all'ennesimo esperimento affrettato e fuori luogo sulla salute dei cittadini. Spandendo fanghi contenenti idrocarburi cancerogeni nelle campagne non si migliora la qualità dell'agricoltura e non si aiuta la salute della popolazione italiana.

Fanghi cancerogeni: la nuova norma del Decreto legge su Genova

La cosa è talmente impresentabile che persino i ministri Costa e Toninelli in un certo senso se ne vergognano e dicono che poi questa norma si cambierà con un "decreto migliorativo". Se non fosse che tutta questa storia è vera da cima a fondo, penseremmo ad uno scherzo, ad un racconto surreale. Ma purtroppo questa è la politica di chi si è autoproclamanto "governo del cambiamento" e ora è stato scoperto a fare cose che solo a raccontarle sembrano incredibili.

 

---

Le relazioni al decreto

Antonio Cianciullo su Repubblica: "Quel codicillo nel decreto Genova che mina la salute dei campi"

Rainews: "Ambiente, il governo usa il Dl Genova per aumentare di 20 volte i limiti degli idrocarburi nei campi"

Idrocarburi: il veleno nel decreto Genova

Il Salvagente

La posizione del ministro Toninelli (M5S)

La posizione dei Verdi

Note: Cosa ha detto il ministro dell'ambiente Costa? Ha dichiarato: "Arriva lo schema di decreto predisposto da Galletti che aveva esattamente il limite di 1000 mg e anche qui, nessuno ha gridato al disastro ambientale. Questa la situazione che abbiamo trovato a luglio. La mia intenzione era modificare il testo per renderlo più coerente con le esigenze di tutela della salute, ma i tempi erano stretti".
Traduzione: la norma non andava bene ma avevamo fretta.
Raffaele Cossu, docente di Ingegneria ambientale all’Università di Padova, non è d'accordo con il via libera agli idrocarburi inserito in un decreto che parla d’altro: “Per regolamentare questa materia serve un dibattito serio. Non si possono aumentare o diminuire i limiti in maniera arbitraria, senza studi e analisi di supporto. E’ un metodo che rafforza le preoccupazioni e rende più difficile costruire un sistema di regolamentazione efficace”.

Articoli correlati

  • La svolta euro ambientalista del governo giallo rosso non basta
    Europace
    Sul governo M5S, PD, Leu

    La svolta euro ambientalista del governo giallo rosso non basta

    Il segretario del PD Nicola Zingaretti ha chiesto discontinuità rispetto al governo precedente. Discontinuità che non ha avuto sul nome del presidente del Consiglio ma l'ha ottenuta su due punti che sono di fondamentale importanza per il nostro futuro: l'Europa e i cambiamenti climatici.
    5 settembre 2019 - Nicola Vallinoto
  • Il grande problema del M5s è stato il rapporto con la verità e con i movimenti
    Editoriale
    Crisi di governo, adesso molti pentastellati temono la disfatta elettorale

    Il grande problema del M5s è stato il rapporto con la verità e con i movimenti

    Il M5s non ha saputo mantenere un'alleanza con quei movimenti che si battevano per il disarmo, l'ecologia e le opere inutili voluti dalle lobby. Ma soprattutto sono state raccontate cose non vere pur di giustificare arretramenti e scelte diverse, sposando la campagna di Salvini contro le ONG
    9 agosto 2019 - Alessandro Marescotti
  • "Un'insurrezione nonviolenta per far cessare la strage degli innocenti"
    Migranti
    Appello di Peppe Sini a favore nei migranti e di chi li soccorre

    "Un'insurrezione nonviolenta per far cessare la strage degli innocenti"

    E' stato lanciato un appello per ripristinare la vigenza della Costituzione repubblicana. "Il razzismo - scrive Peppe Sini - e' un crimine contro l'umanita'. Ogni essere umano ha diritto alla vita, alla dignita', alla solidarieta'. Salvare le vite e' il primo dovere".
    6 agosto 2019 - Redazione PeaceLink
  • Nove cose da fare subito
    Migranti
    Migranti

    Nove cose da fare subito

    Sta per essere votato in Parlamento il decreto voluto da Salvini. Ecco cosa puoi fare tu.
    3 agosto 2019 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)