Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Dose tollerabile giornaliera per un bambino di 10 anni a Taranto

Quante cozze a settimana? Non più di 13 grammi

Diossine e PCB possono essere presenti nelle cozze di zone inquinate. Con i nuovi valori di DST (Dose Settimanale Tollerabile) divulgati dall'EFSA, a Taranto i bambini non dovrebbero mangiare più di 13 grammi di cozze a settimana
21 novembre 2018
Redazione PeaceLink

Dossina, rischio più elevato nei bambini Problema

Quante cozze può mangiare a Taranto un bambino di 10 anni senza superare la Dose Settimanale Tollerabile (DST) per diossine e PCB?

Dati

- a 10 anni un bimbo maschio pesa mediamente 31,5 kg;

- per legge le cozze devono avere massimo 6,5 pg/g di diossine e policlorobifenili (pcb);

- a Taranto il 15/6/18 le cozze del mar Grande avevano 4,9 pg/gr di diossine e pcb; potevano quindi essere vendute;

- l'Efsa dal 20/11/2018 valuta come dose settimanale tollerabile (DST) di diossine e PCB diossina-simili negli alimenti 2 picogrammi (pg) per chilogrammo di peso corporeo. Il valore è sette volte più restrittivo.

 

Svolgimento del problema

  • DST (Dose Settimanale Tollerabile) totale picogrammi per settimana per bimbo di 10 anni: 2 pg x 31,5 kg = 63 pg
  • Grammi di cozze del Mar grande di Taranto a settimana per non superare la DST: 63/4,9= 12,8 gr

 

Conclusioni

 

Diossine e PCB possono essere presenti nelle cozze di zone inquinate. Con i nuovi valori di DST (Dose Settimanale Tollerabile) divulgati dall'EFSA, a Taranto i bambini non dovrebbero mangiare più di 13 grammi di cozze a settimana.

Note: Il calcolo è cautelativo in quanto non prede in considerazione la vendita abusiva di cozze provenienti dal primo seno del Mar Piccolo (con concentrazioni più che doppie di diossine e PCB) e parte dall'ipotesi che gli altri cibi assunti assieme alle cozze siano privi di diossine e PCB.
Chiunque volesse replicare può cliccare qui https://www.peacelink.it/peacelink/diritto-di-replica

Articoli correlati

  • La diossina nel pecorino
    Processo Ilva
    Tutto comincia il 27 febbraio 2008 e così prendono avvio le indagini di "Ambiente Svenduto"

    La diossina nel pecorino

    Il formaggio era prodotto da un pastore che pascolava vicino all'ILVA. Viene consegnato, a spese di PeaceLink, in un laboratorio di analisi di Lecce. "Diteci quello che c'è dentro". Qualche giorno dopo arriva una telefonata allarmata dal laboratorio: "C'è la diossina".
    Repubblica
  • Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"
    Cultura
    "Vendo Bagnoli" è la canzone dedicata alla chiusura del polo siderurgico napoletano

    Edoardo Bennato: "Mio padre ha lavorato nell’Italsider e mi sento vicino alla vicenda ILVA"

    "L'Italsider di Bagnoli - ha detto a Taranto - poi fu chiusa e si disse che si sarebbe valorizzato il turismo in quell’area perchè si poteva fare. Anche Taranto è una bella città che ha potenzialità turistiche e io mi auguro che si possa delineare un futuro migliore per tutti voi”.
    Redazione PeaceLink
  • Terni e Taranto, confronto di due esperienze di cittadinanza attiva
    Ecologia
    Territori inquinati

    Terni e Taranto, confronto di due esperienze di cittadinanza attiva

    Un video-confronto con Carlo Romagnoli (ISDE) e Alessandro Marescotti (PeaceLink). Cosa fanno le istituzioni? Cosa risponde la politica locale e nazionale ai cittadini che esigono risposte e tutela della propria salute?
    9 agosto 2021 - Alessandra Ruffini
  • Diffida sul campionamento continuo della diossina ILVA
    Ecologia
    Inviata dal Ministero della Transizione Ecologica al gestore dello stabilimento ILVA di Taranto

    Diffida sul campionamento continuo della diossina ILVA

    Il Gestore dell'ILVA non ha eseguito il controllo mensile del camino E-312. La legge prevede il fermo dell'impianto se accadesse una seconda volta in 12 mesi. PeaceLink evidenzia che dai controlli emerge una concentrazione di diossina superiore al limite prescritto per gli inceneritori.
    9 luglio 2021 - Associazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)