Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Dose tollerabile giornaliera per un bambino di 10 anni a Taranto

Quante cozze a settimana? Non più di 13 grammi

Diossine e PCB possono essere presenti nelle cozze di zone inquinate. Con i nuovi valori di DST (Dose Settimanale Tollerabile) divulgati dall'EFSA, a Taranto i bambini non dovrebbero mangiare più di 13 grammi di cozze a settimana
21 novembre 2018
Redazione PeaceLink

Dossina, rischio più elevato nei bambini Problema

Quante cozze può mangiare a Taranto un bambino di 10 anni senza superare la Dose Settimanale Tollerabile (DST) per diossine e PCB?

Dati

- a 10 anni un bimbo maschio pesa mediamente 31,5 kg;

- per legge le cozze devono avere massimo 6,5 pg/g di diossine e policlorobifenili (pcb);

- a Taranto il 15/6/18 le cozze del mar Grande avevano 4,9 pg/gr di diossine e pcb; potevano quindi essere vendute;

- l'Efsa dal 20/11/2018 valuta come dose settimanale tollerabile (DST) di diossine e PCB diossina-simili negli alimenti 2 picogrammi (pg) per chilogrammo di peso corporeo. Il valore è sette volte più restrittivo.

 

Svolgimento del problema

  • DST (Dose Settimanale Tollerabile) totale picogrammi per settimana per bimbo di 10 anni: 2 pg x 31,5 kg = 63 pg
  • Grammi di cozze del Mar grande di Taranto a settimana per non superare la DST: 63/4,9= 12,8 gr

 

Conclusioni

 

Diossine e PCB possono essere presenti nelle cozze di zone inquinate. Con i nuovi valori di DST (Dose Settimanale Tollerabile) divulgati dall'EFSA, a Taranto i bambini non dovrebbero mangiare più di 13 grammi di cozze a settimana.

Note: Il calcolo è cautelativo in quanto non prede in considerazione la vendita abusiva di cozze provenienti dal primo seno del Mar Piccolo (con concentrazioni più che doppie di diossine e PCB) e parte dall'ipotesi che gli altri cibi assunti assieme alle cozze siano privi di diossine e PCB.
Chiunque volesse replicare può cliccare qui https://www.peacelink.it/peacelink/diritto-di-replica

Articoli correlati

  • Veleno
    Cultura
    Metti una notte d'estate

    Veleno

    Ecco cosa accade qui, nella terra amata dai greci e dai romani, nella terra che giace su due mari, tesoro di meraviglie d'arte e natura. Qui, prendi confidenza con benzene, acido solfidrico e anidride solforosa più che con i delfini del Golfo.
    19 agosto 2020 - Viviana Sebastio
  • Base navale NATO di Taranto verso l’ampliamento
    Disarmo
    Lo annuncia il sottosegretario pentastellato Mario Turco

    Base navale NATO di Taranto verso l’ampliamento

    “Andremo  a realizzare una importante infrastruttura portuale adeguata alle necessità d’ormeggio delle nuove Unità Navali Maggiori ed in genere ai nuovi bisogni operativi della Marina Militare”.
    28 luglio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Sessanta anni fa nasceva lo stabilimento siderurgico di Taranto
    Ecologia
    Il 9 luglio 1960 veniva posta la prima pietra

    Sessanta anni fa nasceva lo stabilimento siderurgico di Taranto

    Pubblichiamo qui un'interessante ricerca del prof. Enzo Alliegro che ricostruisce la nascita della fabbrica, andando a focalizzare aspetti inediti della sua storia, con particolare riguardo alle problematiche ambientali e sanitarie
    9 luglio 2020 - Alessandro Marescotti
  • Onore a quell'operaio ILVA che ha parlato
    Ecologia
    Come le polveri degli elettrofiltri MEEP, contenenti piombo e diossina, fecero il giro dell'Italia

    Onore a quell'operaio ILVA che ha parlato

    Ci raccontò che quelle "polveri velenose" erano state vendute e poi mescolate - da una società con tanto di partita IVA - a interiora di animali e raspi d'uva. Trasformate in palline, venivano poi rivendute come fertilizzante in tutt'Italia.
    1 giugno 2020 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)