Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

L'esame della riforma passerà a settembre al Senato dopo il voto alla Camera

La Camera dei Deputati si spacca sugli ecoreati

La maggioranza si è divisa sull'ordine del giorno sugli ecoreati. Il testo, che aveva il parere contrario del governo, è stato respinto con 186 voti contro 181. A favore ha votato il M5s e parte del Pd. La raccolta di firme di PeaceLink continua fino a settembre, quando il testo andrà al Senato.
3 agosto 2021
Redazione PeaceLink

Ecoreati: non fermate i processi!

Per soli cinque voti non è passato l'ordine del giorno sugli ecoreati. Draghi e la Cartabia erano contrari a inserire gli ecoreati fra i reati per i quali non vale la tagliola dell'improcedibilità.

E così gli inquinatori avranno più probabilità di farla franca se i processi non rispetteranno i perentori limiti dei due anni per l'appello e dei 12 mesi per la Cassazione: il processo verrà stoppato.

Ma vediamo cosa è successo stasera.

La maggioranza si è divisa sull'ordine del giorno sugli ecoreati. Il testo, che aveva il parere contrario del governo, è stato respinto con 186 voti contro 181. A favore dell'odg ha votato il M5s e parte del Pd. Terminato il vaglio dei 95 odg presentati, la seduta è stata sospesa.

(Rainews)

Il governo ha rischiato di andare sotto alla Camera: l’ordine del giorno presentato da Rossella Muroni sugli ecoreati, che chiedeva di escludere dalla tagliola prevista dalla riforma della giustizia i processi legati ai reati ambientali, è stato bocciato solamente per cinque voti. Inizialmente accantonato per riformulazione dal sottosegretario Francesco Paolo Sisto, il testo della deputata del gruppo Misto è tornato al centro del dibatitto nella seduta del pomeriggio, sostenuto da molti membri dell’opposizione. Si è quindi andati al voto con il parere contrario del governo, ma a favore dell’odg hanno votato, oltre al M5s, anche diversi deputati del Pd. Alla fine è stato bocciato con 186 no e 181 sì.

(Fatto Quotidiano)

Ormai il Governo e i partiti hanno scopero le carte, rivelando quali sono i reali intenti della riforma.

E' stata pubblicata la tabella con i deputati che hanno votato a favore o contro l'ordine del giorno (cliccare qui).

La raccolta di firme di PeaceLink per chiedere l'inserimento degli ecoreati nel testo della ministra Cartabia continua fino a settembre, quando il testo sarà esaminato dal Senato.

La raccolta di firme online si effettua cliccando qui www.peacelink.it/ecoreati

Questa è l'intervista di stamattina ad Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink, che spiega le ragioni della campagna si sensibilizzazione sui pericoli contenuti nella riforma della giustizia. 

Note: Il ddl, che originariamente era stato proposto durante il Governo Conte Bis dall'allora guardasigilli Alfonso Bonafede, passa ora al Senato per la seconda lettura che comincerà dopo la pausa estiva con approdo in aula a settembre. http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Giustizia-seduta-alla-Camera-votazione-finale-sul-provvedimento-b15cc359-18c7-45e9-805f-4e86866c0df5.html

Articoli correlati

  • Chiudere Guantanamo: mettere fine a 20 anni di ingiustizie
    Conflitti
    Tra diritto internazionale e filosofia morale

    Chiudere Guantanamo: mettere fine a 20 anni di ingiustizie

    Al Senato USA dopo 8 anni si torna a parlare del futuro di Guantanamo. Davanti la Commissione di Giustizia la testimonianza di sei attori direttamente coinvolti nella storia del centro di detenzione, quattro favorevoli alla sua chiusura, due contrari.
    31 dicembre 2021 - Maria Pastore
  • Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia
    Sociale
    La cerimonia si è svolta presso l'auditorium "De Franchis" nella sede di Alife - Caserta

    Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia

    I figli di Stefania Formicola, vittima di femminicidio, ricevono il "Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia". Agnese Ginocchio, ha presentato un proprio brano dal titolo "E' tempo di pensare...", dedicato alla prima “Giornata Internazionale delle coscienze” indetta dall’ONU
    17 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Il Giardino dei continenti e della Nonviolenza
    Sociale
    Scampia, ricordata Stefania Formicola, vittima di femminicidio, con una targa

    Il Giardino dei continenti e della Nonviolenza

    A Napoli nel quinto anniversario, posa della targa nel "Giardino dei Continenti e della Nonviolenza". In questo cerchio di fratellanza e sorellanza sono stati presenti anche gli studenti.
    27 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Il Primo Follower
    Consumo Critico
    Per fare la rivoluzione ambientale un leader non basta

    Il Primo Follower

    Come fanno alcune persone a trascinare sempre più followers nella loro "rivoluzione"? Il libro di Sergio Fedele vuole essere un manuale per attivisti ambientali.
    6 ottobre 2021 - Linda Maggiori
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)