Lettera a Famiglia Cristiana sulle "missioni di pace"

27 novembre 2012

Gentile Direttore Antonio Sciortino,
Gentile Redazione di Famiglia Cristiana,

nel settore "attualità" del Blog di Famiglia Cristiana si legge una recensione ad un libro edito da San Paolo, dal titolo "Il cuore delle missioni di pace". Vi si legge un elogio delle lettere e dei messaggi inviati dai soldati durante le cosiddette missioni di pace. E' anche specificato che la recensione si esime dal dibattito parlamentare sui costi delle armi e su quanti ritengano che l'espressione giusta da usare sia "missione di guerra" o "missione di pace".
Noi Redattori di PeaceLink rimaniamo perplessi per questa recensione in quando da anni la rivista Famiglia Cristiana ha sempre assunto posizioni di denuncia della guerra, comunque sia camuffata, distinguendosi come una voce critica, fuori dal coro, e al contempo costruttiva nel contesto sociale. In queste "missioni di pace" vengono taciute le vittime, i costi e i retroscena economici. Noi Redattori di PeaceLink, attivisti per la pace, riteniamo che oggi i militari italiani impegnati in teatri di guerra come l'Afghanistan stiano combattendo una guerra a tutti gli effetti. Negarlo è impossibile. Per cui è una missione completamente incompatibile con quanto previsto dall'articolo 11 della Costituzione. Dunque vorremmo comprendere, insieme alla redazione di Famiglia Cristiana, quali siano le motivazioni che sottendono ad una recensione su queste "missioni di pace" che non ne metta in evidenza i restroscena geostrategici, militari e di controllo delle risorse, oltre che di violenza e di morte. Crediamo che, per innescare processi di pace, occorre avviare processi di coscientizzazione e di informazione sulla guerra, specie quando viene furbescamente sdoganata con il nome di "pace".

Patrick Boylan, Alessio Di Florio, Alessandro Marescotti, Laura Tussi
PeaceLink

Articoli correlati

  • Pagina web della Campagna Guantanamo
    PeaceLink
    Le cose fatte e da fare

    Pagina web della Campagna Guantanamo

    L'obiettivo della campagna è quello di chiedere la chiusura della prigione americana di Guantanamo. La campagna si rivolge al presidente del Consiglio Mario Draghi e ai parlamentari italiani ed europei perché facciano pressione sul governo USA e lo richiamino al rispetto dei diritti umani.
    15 settembre 2021 - Campagna Guantanamo
  • Nel nostro morbido bozzolo di indifferenza e di ignavia
    Laboratorio di scrittura
    A settecento anni dalla morte di Dante

    Nel nostro morbido bozzolo di indifferenza e di ignavia

    Viviamo in una zona di confort irreale, come se esistessimo solo noi. Non conosciamo gli eroi del nostro tempo, sono perseguitati e non li sosteniamo. Da questa letargica indifferenza ci risvegliamo quando la TV ci fa sentire in colpa e magari organizza un nuovo criminale "intervento umanitario".
    15 settembre 2021 - Alessandro Marescotti
  • «Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre»
    MediaWatch
    Droni, l’ex analista Usa che ha svelato i danni collaterali

    «Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre»

    Un caso di coscienza. Daniel Hale, figlio di un battista della Virginia, è stato condannato a quattro anni di reclusione per aver rivelato informazioni segrete sulle operazioni anti terrorismo durante l’amministrazione Obama. «Non un giorno senza rimorso»
    15 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Il drone americano ha colpito l'auto ma non c'era nessun terrorista, solo civili innocenti
    Conflitti
    Il video analizzato dal New York Times tocca l'illegalità delle uccisioni con i droni

    Il drone americano ha colpito l'auto ma non c'era nessun terrorista, solo civili innocenti

    Centrata in pieno l'auto del presunto attentatore dell'Isis ma in realtà era guidata da Zemari Ahmadi, un ingegnere che trasportava taniche d'acqua e collaborava con un gruppo di aiuto americano. Ci sono sette bambini fra i dieci civili uccisi a Kabul il 29 agosto dal drone USA.
    14 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)