Le sentinelle stanno in piedi

Ognuno è libero di esprimere le proprie idee in merito ad un fatto, di accettare o meno una determinata cosa, di lottare per difendere quello in cui crede. Ma una cosa me la chiedo insistentemente: non ci saranno motivi più gravi di questo, per cui pregare?
Giacomo Alessandroni11 ottobre 2014

L'articolo allegato è una raccolta di pensieri e opinioni su un recente fenomeno, un gruppo che si fa chiamare "Sentinelle in piedi", personaggi che non sono stati risparmiati nemmeno dalla graffiante parodia di Maurizio Crozza [1].

Le vignette, sono opera di Federico Burroni [2]. Tutti i testi sono stati raccolti all'interno di un gruppo FaceBook dove si è parlato dell'argomento, ad eccezione di due: uno di Claudio Rossi Marcelli [3], ed un secondo di cui non abbiamo rintracciato la fonte, per il quale restiamo a disposizione.

Sentinelle, in piedi!

Note: [1] Un estratto del monologo di Maurizio Crozza è visibile su YouTube.

[2] Disegnatore e blogger, qui trovate altre sue creazioni.

[3] Giornalista di Internazionale. Qui trovate i suoi articoli.

Allegati

  • Le sentinelle stanno in piedi

    Intervista: Giacomo Alessandroni - Disegni: Federico Burroni
    1142 Kb - Formato pdf

    Licenza: CC Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0

Articoli correlati

  • L'invenzione del razzismo
    Pace
    Ideologia

    L'invenzione del razzismo

    Da sempre le persone reputano superiore il loro gruppo. Ma solo l'idea di razze diverse consentì di motivare e imporre quest'impressione
    11 ottobre 2020 - Vanessa Vu
  • La ricerca dell'altro
    Pace
    Favorire e comprendere la diversità

    La ricerca dell'altro

    I nazionalismi, i regionalismi, i fondamentalismi, i sovranismi, le imprese di purificazione etnica sono processi che generano intolleranza e sfociano in razzismo e in altre ideologie criminali
    29 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Martin Luther King: "I bambini e la nostra lotta nonviolenta"
    Storia della Pace
    Come trasformare la debolezza e la fragilità in forza

    Martin Luther King: "I bambini e la nostra lotta nonviolenta"

    La forza di trasformazione del metodo nonviolento sta nel coinvolgimento dei più deboli, degli inermi, delle donne, dei bambini, di coloro i quali sarebbero sconfitti se puntassero sull'uso della forza.
  • John Lewis
    Pace
    E' morta una delle guide del movimento nonviolento per i diritti civili

    John Lewis

    Era uno dei principali organizzatori delle lotte nonviolente che culminarono nella "marcia per il lavoro e la liberta'" che si concluse dinanzi al Lincoln Memorial a Washington il 28 agosto 1963 quando Martin Luther King pronuncio' l'indimenticabile discorso "I have a dream"
    Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)