Lettera di PeaceLink ai donatori e agli amici

PeaceLink è ancora qui, dalla parte del futuro e dei bambini

Avete visto che fine hanno fatto i politici che volevano cambiare il mondo e poi hanno tradito la fiducia degli elettori e gli ideali a cui dicevano di ispirarsi? Noi invece in ventotto anni di iniziative ispirate al volontariato abbiamo detto verità scomode, e non vogliamo smettere!
14 dicembre 2019
Alessandro Marescotti (Presidente di PeaceLink)

Sei ancora qui con noi dagli anni Novanta? Ci leggi per la prima volta? Ci stai seguendo da qualche mese?

Ebbene sì. Quest’anno PeaceLink compie ventotto anni. In questo percorso di attivismo civico e telematico abbiamo incontrato anche te.

PeaceLink è ancora qui, a disposizione dei cittadini, come voce libera, come collegamento di pace e di solidarietà. Siamo una rete per connettere chi crede nel cambiamento positivo, quello ispirato ai valori della Costituzione Italiana. In ventotto anni di iniziative ispirate al volontariato e alla partecipazione attiva abbiamo detto verità scomode. Molti ci hanno conosciuto perché siamo usciti fuori dal coro. Perché abbiamo portato sotto processo gli inquinatori seriali. Perché in ogni nuova guerra noi siamo stati dalla parte della pace. Perché abbiamo scelto la solidarietà contro il razzismo. Perché non abbiamo mai tradito i nostri ideali.

Continueremo così.

Potremo farlo ancora meglio se sarai fra i nostri sostenitori. Una rete di sostenitori è la nostra polizza per il futuro.

Ti chiediamo per Natale di sostenere PeaceLink con una donazione.

Per fare una donazione a PeaceLink clicca su www.peacelink.it/donazioni

Aiutaci ad affrontare il 2020: anche una piccola donazione simbolica è importante. Vuol dire che ci apprezzi. Vuol dire che le idee giuste meritano di proseguire in futuro.

Ai bambini, a coloro che verranno e che erediteranno questo pianeta, vogliamo dedicare oggi ogni sforzo, nella convinzione che tutto ciò che oggi non viene tentano, di fatto brucia loro speranze e i loro diritti. Ai bambini non bastano i regali di Natale, per loro occorre un nostro gesto di responsabilità morale e qualche impegno effettivo e duraturo nei loro confronti. Possiamo farlo.


Grazie di cuore per il vostro sostegno!
Infografica per la donazione a PeaceLink





Note: N.B. Le donazioni a PeaceLink non sono fiscalmente detraibili.
Per informazioni mandaci un WhatsApp al 3471463719 o scrivi a volontari@peacelink.it

Articoli correlati

  • Amianto, Pediatri: “Almeno 350mila bambini ancora esposti, anche in classe"
    Ecologia
    Comunicato dell'Associazione Culturale Pediatri

    Amianto, Pediatri: “Almeno 350mila bambini ancora esposti, anche in classe"

    L’Associazione Culturale Pediatri (ACP) sottopone alla attenzione della politica il rischio tuttora esistente legato alla presenza dell’amianto nelle scuole italiane. Rischio che espone, dai dati dell’ONU, circa 350mila bambini e 50mila docenti nel nostro Paese.
    7 gennaio 2022
  • Ecco come puoi fare una donazione a PeaceLink
    PeaceLink
    Per noi è preferibile ricevere un bonifico sul nostro conto di Banca Etica

    Ecco come puoi fare una donazione a PeaceLink

    Puoi donare tramite Posta, tramite bonifico sull'IBAN di Banca Etica, tramite PayPal, tramite carta di credito, tramite carta Postepay o altre carte prepagate
    Redazione Peacelink
  • I bambini che vivono vicino all'ILVA hanno difficoltà di apprendimento e di attenzione
    Taranto Sociale
    Si constatano tratti psicopatologici (ansia e depressione) e aumento di iperattività

    I bambini che vivono vicino all'ILVA hanno difficoltà di apprendimento e di attenzione

    "Riduzione del Quoziente di Intelligenza rilevata con la batteria WISC (Wechsler Intelligence Scale for Children) nelle aree di Tamburi e Paolo VI, rispetto alle aree a maggiore distanza dalle sorgenti di emissione", si legge sullo studio dell'Istituto Superiore della Sanità.
    7 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Aiutateci ad andare a Roma!
    Taranto Sociale
    Presidio "Basta così! Si va a Roma"

    Aiutateci ad andare a Roma!

    Il 13 maggio il Consiglio di Stato si esprimerà sul ricorso presentato da ArcelorMittal contro l'ordinanza sindacale di fermo degli impianti a caldo dell'acciaieria. Fin dal 12, se le misure anticovid lo permetteranno, attenderemo pacificamente il verdetto in presidio a Roma.
    12 aprile 2021 - Comitato cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)