Una colonna notizie su guerra, diritti ed informazione, da condividere nei vari siti

Un esperimento di informazione "dal basso"

Nasce "Quanto Male Fa", dall'omonimo progetto, il sito-notiziario promosso da gruppi locali di Emergency, rete Lilliput, Movimento Nonviolento, CeDoc S.F. Romana, ARCI, con il supporto del CSV di Ferrara
22 giugno 2005
QuantoMaleFa
Fonte: Quanto Male Fa http://www.quantomalefa.org/index1.php info @ quantomalefa.org
Centro Servizi per il Volontariato http://www.csvferrara.it/articolo.php?recordID=1252

Guerra, diritti umani ed informazione, ed i rapporti che li legano: di questo si occupa il nuovo notiziario online "Quanto Male Fa - La guerra ed i diritti umani" (http://www.quantomalefa.org/index1.php), realizzato, promosso, e curato da diverse associazioni locali che si occupano di diritti e pace.

Il sito è, in realtà, corollario e strumento utile alla gestione del cuore del progetto: la "colonna notizie", uno strumento condiviso e condivisibile, che è possibile riprodurre su qualsiasi sito, e consultare quotidianamente con appositi programmi (newsreader).
La filosofia: raccogliere e segnalare notizie ed approfondimenti, prestando particolare attenzione agli argomenti che costituiscono i diversi canali (minori, diritti, pace, salute, informazione) e che riflettono le particolari competenze dei "redattori" e delle associazioni promotrici.
Data la ricchezza di fonti tra web e stampa, la colonna notizie assume una duplice funzione:
la prima, di "raccoglitore", una sorta di passaparola fatto di segnalazioni di notizie significative, poco note (tipicamente provenienti da fonti "alternative" alle agenzie, come associazioni locali, cooperanti o freelance) e che rischierebbero di perdersi nel mare dell'informazione in rete, notizie a cui dare maggiore diffusione;
la seconda, di "filo conduttore", luogo di confronto ed approfondimento, in particolare tramite la segnalazione di reportage, dossier, pubblicazioni, e la realizzazione di piccole "rassegne stampa" sull'attualità legata ai conflitti.

Il risultato è, appunto, un notiziario, che riporta sinteticamente titoli e sommari (o brevi rassegne della lunghezza di un take), costituiti da link (collegamenti) agli articoli presenti sui vari siti. Oppure, in mancanza della versione online, alle indicazioni bibliografiche utili a recuperare la pubblicazione segnalata.

Questo notiziario può essere adattato e pubblicato (in diversi formati) su qualsiasi sito, aggiornandosi automaticamente quando vengono pubblicati nuovi contenuti.

Questo strumento non ha ovviamente lo scopo pretenzioso di sostituirsi ad altre fonti di informazione, e non aspira ad essere esaustivo e sempre "sulla notizia" come un'agenzia, essendo curato da volontari; ma aspira a diventare, con i suoi meccanismi "di rete" e volti alla condivisione, un ausilio in più, un canale utile alla diffusione di informazione di qualità sul web.

Note: Per avere la colonna news sul proprio sito:
http://www.quantomalefa.org/registra.php
Il progetto:
http://www.quantomalefa.org/pagine.php

Articoli correlati

  • Il ruolo profetico mondiale di papa Francesco
    Pace
    Estratto dal saggio "Coronavirus: dove porta la sua Arca papa Francesco-Noé?"

    Il ruolo profetico mondiale di papa Francesco

    Allegato a questa pagina web vi è il saggio completo centrato su un nuovo rapporto fra etica e politica nella prospettiva di costruire una nuova coscienza storica in relazione ai drammatici problemi della nostra epoca.
    8 gennaio 2022 - Antonino Drago
  • Mai più l’arma nucleare
    Pace
    Per l’Appello di Stoccolma si realizzò la campagna più estesa dei partigiani della pace nel mondo

    Mai più l’arma nucleare

    Nell’Appello di Stoccolma i partigiani della pace proclamano: “Noi esigiamo l’assoluto divieto dell’arma atomica. Noi consideriamo che il governo il quale utilizzasse contro qualsiasi paese l’arma atomica, commetterebbe un crimine contro l’umanità e dovrà essere considerato come criminale di guerra"
    7 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi
    Disarmo
    Rivista.eco rilancia l'appello dei 50 Premi Nobel per la riduzione delle spese militari nel mondo

    Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi

    Un appello di oltre 50 premi Nobel e diversi presidenti di accademie della scienza nazionali per la riduzione della spesa militare che, a livello globale, è quasi raddoppiata dal 2000 ad oggi, arrivando a sfiorare i duemila miliardi di dollari statunitensi l’anno
    21 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia
    Sociale
    La cerimonia si è svolta presso l'auditorium "De Franchis" nella sede di Alife - Caserta

    Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia

    I figli di Stefania Formicola, vittima di femminicidio, ricevono il "Premio speciale per la Pace e i diritti dell'infanzia". Agnese Ginocchio, ha presentato un proprio brano dal titolo "E' tempo di pensare...", dedicato alla prima “Giornata Internazionale delle coscienze” indetta dall’ONU
    17 dicembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)