Un protagonista della resistenza nonviolenta italiana

Riconoscimenti di Paolo Sabbetta

Medaglia d'oro, Onorificenza, Cittadinanza onoraria
21 novembre 2008
Mirella Belsanti
Fonte: Documentazione originale

Paolo Sabbetta ha ottenuto dei riconoscimenti personali, tra i più significativi annoveriamo la Medaglia commemorativa per il servizio prestato in Libia, l'Onorificenza di Cavaliere Al merito della Repubblica Italiana per aver salvato venti uomini dalla deportazione, la lapide affissa presso la Tenuta di Tormancina e la cittadinanza onoraria del comune di Monterotondo.

Medaglia commemorativa per il servizio militare prestato in Libia

Onorificenza di Cavaliere Al merito della Repubblica italiana conferita a Paolo Sabbetta Targa commemorativa affissa nell'edificio della Direzione di Tormancina inaugurata il 6 luglio 2008

6 Luglio 2008 Cittadinanza onoraria rilasciata a Sabbetta  dal Comune di Monterotondo (Riconoscimenti di Paolo Sabbetta)

 

Articoli correlati

  • Nonviolenza: la forza della verità
    Pace
    I capisaldi della nonviolenza: un ricordo per Nanni Salio 

    Nonviolenza: la forza della verità

    Dal principio del dire la verità ai potenti alla legge dell’amore 
    16 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Il sapore di una speranza indistruttibile
    Storia della Pace
    Riflessioni sulla capacità di resistere al male

    Il sapore di una speranza indistruttibile

    Vale la pena leggere e rileggere lo scritto "La Madonna Sistina" di Vasilij Grossman, scrittore russo epico, corrispondente di guerra per il quotidiano dell'esercito Stella Rossa, testimone lucido della resistenza al nazismo e della repressione staliniana
    12 ottobre 2020 - Franca Sartoni
  • Egidia Beretta Arrigoni: in Viaggio con Vittorio
    Palestina
    Intervista a Egidia Beretta madre di Vittorio Arrigoni - Vik Utopia

    Egidia Beretta Arrigoni: in Viaggio con Vittorio

    “Questo figlio perduto, ma vivo come forse non lo è stato mai, che, come il seme che nella terra marcisce e muore, darà frutti rigogliosi"
    10 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Le ragioni della nonviolenza nel mondo di oggi
    Editoriale
    La nostra è una sfida coraggiosa al realismo passivo, privo di orizzonti

    Le ragioni della nonviolenza nel mondo di oggi

    L’impegno per giustizia e pace è fatto di amore per la vita, ed è fiducia nella possibilità dell’umanità di essere il meglio di sé, di essere capace di fraternità, di condivisione, di giustizia. Il lavoro per la pace è fede nella possibilità di una umanità giusta.
    4 ottobre 2020 - Enrico Peyretti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)