Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Riunione del Comitato Regione, Provincia e Comune

Controlli Arpa- Asl arriva il via libera al supercentro

Monitorerà aria, rifiuti e salute
23 febbraio 2010
Fulvio Colucci
Fonte: Gazzetta di Taranto

Nasce il supercentro per i controlli ambientali che unirà , a Taranto, le forze di Arpa e Asl. Il via libera è arrivato ieri durante i lavori del comitato operativo Regione-Arpa, al quale hanno partecipato la Asl, le Provincie ed i Comuni e l'Anci (associazione nazionale comuni d'Italia).

Il progetto, finanziato interamente dalla Regione Puglia, prevede la nascita, all'ospedale "Testa", di tre centri dedicati al controllo della qualità dell'aria, ai rifiuti (un laboratorio) e ai monitoraggi su ambiente e salute. Trova così realizzazione l'idea lungamente "caldeggiata" dal Direttore Generale dell'Arpa Giorgio Assennato.
Per mettere in piedi il supercentro la Regione ha stanzione due milioni di euro. Ora toccherà all'agenzia per la protezione dell'ambiente formalizzare la delibera necessaria a rendere operativa la struttura.I due centri,qualità dell'aria e analisi dei microinquinanti come la diossina, e il laboratorio rifiuti sono ispirati dalla necessità di far fronte al complicato contesto ambientale tarantino unendo le forze degli enti che contrastano l'inquinamento. Direttore Generale di Arpa Puglia, Giorgio Assennato

Positivi i commenti: dal Direttore Generale dell'Arpa Giorgio Assennato al Sindaco di Taranto Ezio Stefàno. Quest'ultimo intervenendo durante i lavori del comitato, ha addirittura espresso la volontà dell'amministrazione civica di "contribuire al potenziamento della struttura destinando risorse del Comune ai progetti di studio contro il degrado ambientale. Per noi - ha aggiunto Stefàno - questi centri rappresenteranno una risorsa e a garantirne l'efficienza che l'autonomia dell'Arpa e l'impegno delle istituzioni , Asl compresa. La struttura dell'ospedale "Testa" permetterà agli organismi scientifici di essere più vicini alla gente".

"Ogni aiuto è ben accetto - ha dichiarato Assennato - perchè consentirà il rafforzamento dell'attività scientifica di contrasto all'inquinamento".
Assennato è convinto che servano però anche più risorse umane: "Vero,ma ci auguriamo che possa essere presto approvato dalla Regione un piano per le nuove assunzioni".

Il tema porti dritti alla campagna elettorale e alle incognite sul futuro.Cosa succederebbe se dovesse cambiare colore politico la Regione Puglia? Assennato non si è perso d'animo: " L'ambiente, quindi la salute dei cittadini, sono argomenti talmente importanti che dovrebbero stare a cuore a tutti senza distinzioni politiche e partitiche". E' evidente che ieri a Bari, la prossima scadenza elettorale era un pò il convitato di pietra perchè il Sindaco Stefàno ha voluto sottolineare come "l'Arpa deve essere professionalmente autonoma. L'ho detto e lo ripeto: rigore scientifico e rapporto con i cittadini".

Altro che spoil system

Articoli correlati

  • Le motivazioni della sentenza ILVA
    Processo Ilva
    Sono state rese note oggi

    Le motivazioni della sentenza ILVA

    In oltre 3.700 pagine la Corte d’Assise di Taranto spiega la sentenza che ha condannato 26 imputati, tra i quali anche alcuni politici (compreso Nichi Vendola). Per i giudici la famiglia proprietaria dello stabilimento era a conoscenza dell’illegalità della gestione già dal momento dell'acquisto
    29 novembre 2022 - Francesco Casula e Andrea Tundo
  • Novità sul "Parco di Lulù" ora denominato "Sorrisi dei Tamburi" al quartiere Tamburi di Taranto
    Taranto Sociale
    Un aggiornamento dalla dottoressa Annamaria Moschetti

    Novità sul "Parco di Lulù" ora denominato "Sorrisi dei Tamburi" al quartiere Tamburi di Taranto

    Il parco è stato donato anni fa dal cantante Niccolò Fani. La pediatra Annamaria Moschetti rinnova la richiesta di sospendere l'immissione di sostanze cancerogene e neurotossiche provenienti dalla vicina area industriale.
    24 novembre 2022
  • Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda
    Taranto Sociale
    "La siderurgia di Taranto è un cavallo morente"

    Ex Ilva: Peacelink, Stato aiuti lavoratori non azienda

    Secondo Peacelink, “occorre un piano B per le aree di crisi, fra cui Taranto, basato sulle bonifiche e su una riconversione economica finalizzata alla transizione ecologica. Lo stabilimento Ilva di Taranto non ha un futuro né.economico né ecologico”.
    22 novembre 2022 - AGI
  • Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva
    Laboratorio di scrittura
    Un video emozionale girato nel quartiere Tamburi di Taranto

    Con Domenico Iannacone per raccontare la speranza attiva

    Questa è la foto che suggella un lavoro fatto con passione, per documentare, con il video "La polvere negli occhi", la storia della lotta contro il disastro ambientale di Taranto e per tentare di salvare una comunità da una tragedia che ha segnato la storia di tante persone, di tante famiglie.
    23 novembre 2022 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)