Taranto Sociale

Lista Taranto

Archivio pubblico

Riunione del Comitato Regione, Provincia e Comune

Controlli Arpa- Asl arriva il via libera al supercentro

Monitorerà aria, rifiuti e salute
23 febbraio 2010
Fulvio Colucci
Fonte: Gazzetta di Taranto

Nasce il supercentro per i controlli ambientali che unirà , a Taranto, le forze di Arpa e Asl. Il via libera è arrivato ieri durante i lavori del comitato operativo Regione-Arpa, al quale hanno partecipato la Asl, le Provincie ed i Comuni e l'Anci (associazione nazionale comuni d'Italia).

Il progetto, finanziato interamente dalla Regione Puglia, prevede la nascita, all'ospedale "Testa", di tre centri dedicati al controllo della qualità dell'aria, ai rifiuti (un laboratorio) e ai monitoraggi su ambiente e salute. Trova così realizzazione l'idea lungamente "caldeggiata" dal Direttore Generale dell'Arpa Giorgio Assennato.
Per mettere in piedi il supercentro la Regione ha stanzione due milioni di euro. Ora toccherà all'agenzia per la protezione dell'ambiente formalizzare la delibera necessaria a rendere operativa la struttura.I due centri,qualità dell'aria e analisi dei microinquinanti come la diossina, e il laboratorio rifiuti sono ispirati dalla necessità di far fronte al complicato contesto ambientale tarantino unendo le forze degli enti che contrastano l'inquinamento. Direttore Generale di Arpa Puglia, Giorgio Assennato

Positivi i commenti: dal Direttore Generale dell'Arpa Giorgio Assennato al Sindaco di Taranto Ezio Stefàno. Quest'ultimo intervenendo durante i lavori del comitato, ha addirittura espresso la volontà dell'amministrazione civica di "contribuire al potenziamento della struttura destinando risorse del Comune ai progetti di studio contro il degrado ambientale. Per noi - ha aggiunto Stefàno - questi centri rappresenteranno una risorsa e a garantirne l'efficienza che l'autonomia dell'Arpa e l'impegno delle istituzioni , Asl compresa. La struttura dell'ospedale "Testa" permetterà agli organismi scientifici di essere più vicini alla gente".

"Ogni aiuto è ben accetto - ha dichiarato Assennato - perchè consentirà il rafforzamento dell'attività scientifica di contrasto all'inquinamento".
Assennato è convinto che servano però anche più risorse umane: "Vero,ma ci auguriamo che possa essere presto approvato dalla Regione un piano per le nuove assunzioni".

Il tema porti dritti alla campagna elettorale e alle incognite sul futuro.Cosa succederebbe se dovesse cambiare colore politico la Regione Puglia? Assennato non si è perso d'animo: " L'ambiente, quindi la salute dei cittadini, sono argomenti talmente importanti che dovrebbero stare a cuore a tutti senza distinzioni politiche e partitiche". E' evidente che ieri a Bari, la prossima scadenza elettorale era un pò il convitato di pietra perchè il Sindaco Stefàno ha voluto sottolineare come "l'Arpa deve essere professionalmente autonoma. L'ho detto e lo ripeto: rigore scientifico e rapporto con i cittadini".

Altro che spoil system

Articoli correlati

  • Domenico Iannacone: "Stop al sacrificio di Taranto"
    Ecologia
    Gli è stato appena assegnato un premio giornalistico per la libertà di stampa

    Domenico Iannacone: "Stop al sacrificio di Taranto"

    In questo videomessaggio l'autore della puntata "La polvere negli occhi" su Raitre ha dichiarato: "Voglio manifestare la mia vicinanza ai cittadini che soffrono. Sono qui a dare il mio pieno appoggio alla manifestazione che si terrà il 22 maggio a Taranto alle ore 17 in piazza Garibaldi"
    18 maggio 2022 - Alessandro Marescotti
  • ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini
    Ecologia
    Il 22 maggio manifestazione in piazza contro il dissequestro degli impianti siderurgici

    ILVA: la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo dà nuovamente ragione ai cittadini

    Le quattro condanne di oggi verso l'Italia sono la plastica evidenziazione di tutte le inadempienze dei governi che si sono succeduti. Le quattro condanne di oggi della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo (CEDU) confermano Taranto come "zona di sacrificio" dei diritti umani.
    5 maggio 2022 - Associazione PeaceLink
  • Ex Ilva: Tar Lecce, superato diritto compressione salute
    Ecologia
    Dichiarazioni forti in materia di diritti

    Ex Ilva: Tar Lecce, superato diritto compressione salute

    Il Presidente del Tar di Lecce, Antonia Pasca, ha parlato dell'Ilva all'inaugurazione dell’anno giudiziario. Nel 2021 il Tar confermò invece l’ordinanza di chiusura dell'area a caldo del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci.
  • Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale
    Citizen science
    Raffronto fra la mortalità dei quartieri più inquinanti di Taranto e la mortalità regionale

    Eccessi di mortalità nei tre quartieri di Taranto più vicini all'area industriale

    Dal 2011 al 2019 in totale vi sono 1075 morti in eccesso di cui 803 statisticamente significativi.
    L'eccesso di mortalità medio annuo è di 119 morti di cui 89 statisticamente significativi.
    L'intervallo di confidenza considerato è del 90%.
    13 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)