conferenza

Gianluca Mosole e il suo Fusion Project al Tribeca per …JAZZ

31 ottobre 2004
ore 22:00

Dopo il successo riscosso dalle passate serate, continua la rassegna …JAZZ organizzata dall’Associazione Ritmika Scuoladimusica presso il Tribeca Club di Parma. Per questa domenica il calendario propone l’appuntamento con i “Mosole Fusion Project”, la band fondata dal chitarrista Gianluca Mosole che propone musica a 360° riuscendo a mescolare influenze jazz e funk a sonorità sudamericane e dando così vita ad un’originale progetto fusion.
Gianluca Mosole è entrato nel circuito musicale all’età di sedici anni grazie alla vittoria di un concorso della CBS ed in seguito, a soli ventidue anni, ha cominciato a collaborare stabilmente con alcune delle più importanti case discografiche come Polygram e Fonit Cetra arrivando così a suonare al fianco di musicisti come Mitroslav Vitous, Airto Moreira, Hiram Bullock, Tom Brechtlein, Lisa Hunt e tanti altri. La particolarità di questo grande chitarrista è quella di suonare da mancino (utilizzando la mano sinistra per le pennate) ma senza girare le corde e trovandosi quindi con le corde al contrario rispetto al solito. Oltre ad aver collaborato con tantissimi grandi artisti in sala di registrazione Mosole ha anche suonato in tantissimi Festival nazionali ed internazionali trovandosi ad aprire concerti di star come Miles Davis, Gil Evans e Sting.
Al basso ci sarà Paolo Carletto, compagno di viaggio inseparabile e soprattutto bassista storico del “Mosole Fusion Project” (dal 1975 al 1990), che dal 2001 si è riunito stabilmente alla band. Nella sua carriera ha accompagnato Mosole in numerosi concerti, registrazioni e passaggi televisivi.
Al piano siederà Ivan Zuccarato, musicista di grande esperienza che nel suo curriculum vanta collaborazioni con personaggi come Danny Losito, Linda Wesley, Kim Brown e Geena Foster. Entrato in questa formazione soltanto nel 2001, è riuscito fin da subito ad integrarsi perfettamente con lo stile della band, portando così interessanti innovazioni nella loro musica.
La batteria sarà affidata alle cure di Paolo Prizzon, musicista di grande talento e particolarmente “versatile”, nella sua carriera ha suonato diversi generi musicali passando dal latin al pop, dal funk al jazz e collaborando ogni volta con grandi artisti come: Mowgly Gutierrez, Linda Wesley, Barbara Walker, Paola & Chiara, Orchestra RAI diretta dal Maestro Lombardini e tantissimi altri. Oltre a queste importanti collaborazioni vale la pena ricordare le partecipazioni di Prizzon in diversi Festival e manifestazioni musicali come il Festival di San Remo, International Festival Jazz di Montreal (Canada), Ocho Rios (Jamaica), San Sebastian (Spagna) e tanti altri.
A completare questa interessante formazione ci sarà la voce di Alessandro Balestrieri che collabora con Mosole dal 1996. Oltre ai “Mosole Fusion project”, Balestrieri si esibisce anche con la band dei “Kaìgo” (Mosole e Losito) con cui ha pubblicato “Con l’accento sulla i” e “Freeabile”, due lavori con forti influenze soul e RnB.
Un concerto sicuramente da non perdere questo di domenica 31 ottobre presso il Tribeca Club di via Mazzini. L’inizio del concerto è previsto per le 22 circa e l’entrata sarà come sempre gratuita.
Per maggiori informazioni: Associazione Musicale Ritmika Scuoladimusica, a Parma in via Primo Groppi 32 a/b, Tel e fax 0521/200131 oppure www.ritmika.it
Per prenotazione cene: Tribeca Club in via Mazzini 1, Tel 0521/504119

Per maggiori informazioni:
Ass.ne Musicale Ritmika
0521-200131
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
  • Latina
    14 donne e 10 uomini nel governo di Boric che entrerà in carica l’11 marzo

    Cile: i ministri che guardano al cambiamento

    Alla Difesa Maya Fernandez, la nipote di Salvador Allende, ma al Bilancio e in altri ministeri sono diversi gli esponenti della vecchia Concertación
    24 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Pace
    Kant e la guerra

    Solo il disarmo è razionale. La pace armata è guerra

    «Gli eserciti ed armamenti permanenti devono essere soppressi, perché sono già, con la loro sola esistenza, minaccia agli altri popoli, perciò violazione della pace, causa di insicurezza e quindi di corsa agli armamenti» (Kant)
    Enrico Peyretti (Centro Studi Sereno Regis, Torino)
  • Conflitti
    Un forum per promuovere un appello contro la guerra

    Il conflitto in Ucraina e il ruolo del movimento per la pace

    In questa pagina web riportiamo le voci di tutti coloro che stanno partecipando ai webinar di PeaceLink con lo scopo di definire una piattaforma comune di obiettivi finalizzati a evitare una degenerazione dell'aspro confronto in atto fra la Russia e la Nato
    22 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)