evento

1945 - 2005 II edizione " Senza memoria non c'è futuro "

18 aprile 2005

ASS. CASA DEI POPOLI
via Ten. Ragno, 62 Molfetta (Bari)
presenta

II edizione di:“Senza Memoria Non c’è Futuro”

Viaggio nell’Antifascismo e nelle Resistenze di Ieri e di Oggi

Venerdi 22 Aprile ore 19,00
presso la “Casa dei Popoli”

Fascismo come Anarchia del Potere

“Salò o le 120 giornate di Sodoma” di P. Pasolini
intervento di

Alberto Altamura Redazione “Le Passioni di Sinistra”

--------------------------------------------------------------------------------


Sabato 23 Aprile ore 19,00
presso la “sala Turtur”(centro storico, via preti, molfetta)
Resistenze e Dittature in Italia, Europa e SudAmerica
intervengono

Andrea Catone Associazione “Mostza Beograd”

Nico Perrone storico e docente dell’Università degli studi di Bari

Alessandra Riccio Direttrice responsabile della rivista “Latinoamerica e tutti i sud del mondo”, docente dell’Università degli studi di Napoli, inviata all’Avana per il quotidiano “l’Unità”

immagini da Bolzaneto letture a cura del Grandenud Project

a conclusione della conferenza, si organizza una CENA SOCIALE presso la sede dell’Associazione i fondi raccolti saranno devoluti in sottoscrizione all’A.N.P.I.
il costo della sottoscrizione per la cena è di 4euro per i non lavoratori e di 8euro per i lavoratori

--------------------------------------------------------------------------------

Domenica 24 Aprile ore 19,00
presso la “sala Turtur”(centro storico, via preti, molfetta)

A Sessant’anni dalla Liberazione…senza Memoria non c’è Futuro.

Pratiche di Trasformismo in Italia in epoca Fascista, “Questione A.N.P.I.”, Le Nuove Destre, gli Attacchi alla Costituzione

intervengono:

Luciano Canfora Storico e Docente dell’Università di Bari

Nicola Davide de Candia Università di Bari

Centrone Marino Docente dell’università di Bari

“Da parte a parte” lettura sonora a cura di Salvatore Marci

--------------------------------------------------------------------------------

INOLTRE lunedi 25 Aprile dalle ore 19.00 in poi

presso la sede dell’associazione “PROIEZIONI RESISTENTI”

La resistenza è nel territorio,

a dispetto degli smemorati,

in quei monoliti di cemento o marmo corroso

in un’improbabile fasto floreale di lauro, edera o plastica.

È questo il fiore del partigiano?

Forse si!

Alle genti che passeranno un insegnamento:

non temere il tuo tempo…

da “Materiale resistente”

--------------------------------------------------------------------------------

Rassegna cinematografica
Antifascismo e Resistenza

Lunedì 18 ore 21,00
proiezione del film “La Notte delle Matite Spezzate” di Hector Olivera

Mercoledì 20 ore 21,00
proiezione del film “Una giornata Particolare” di Ettore Scola

Martedì 26 ore 21,00
proiezione del film “America History X” di Tony Kaye

--------------------------------------------------------------------------------

Se volete visitare il nostro sito per sapere le nostre attività questo è l'indirizzo http://www.casadeipopoli.it

infotel: +39 3285573153

Per maggiori informazioni:
Onofrio Pappagallo
328/5573153
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)