incontro

Prima giornata della parola : divulgazione della memoria storica e orale

4 marzo 2004

L’iniziativa che vogliamo segnalare e alla quale teniamo molto per l’importanza e l’attualità dell’argomento è la presentazione del libro “PORTELLA DELLA GINESTRA. LA STRAGE CHE CAMBIO’ LA STORIA D’ITALIA” di Angelo La Bella e Rosa Mecarolo di Teti Editore.
I presenti verranno accolti nella “sala teatro” ad assistere o partecipare a quella che noi abbiamo battezzato : “La Giornata della Parola: divulgazione della memoria storica e orale". Pensiamo e crediamo che sia utile nella attuale e complessa fase politica ripartire da quel momento, da fatti accaduti come quelli del…..
per ricostruire pezzi di memoria ancora attuali.
Un modo per far riflettere a partire da un punto ancora oscuro della storia della repubblica dalla resistenza in poi.
Nel conflitto sociale, politico e culturale di oggi ritroviamo certi elementi di allora, come la criminalizzione dei movimenti democratici e delle lotte sociali.
La memoria è importante ed è così che intendiamo dare il nostro contributo, nella direzione di una maggiore partecipazione sociale.

L'iniziativa è pertanto aperta a quanti non vogliono dimenticare e, soprattutto, a quanti vogliono capire: i fatti della nostra storia, le ragioni del presente, le prospettive del futuro.

Un invito, aperto a tutti, ad entrare nella complessità di una oscura vicenda, per combattere l'omissione storiografica prodotta ai danni delle nuove generazioni.

di seguito il programma della giornata
C.S.I.A. Villaggio Globale
presenta
Prima Giornata della Parola
Iniziativa per la divulgazione
della memoria storica e orale
“Ricordando Portella…”
Giovedi 4 marzo 2004
Ore15.30 : Letture delle storie di vita delle vittime della strage
interpretate e curate dalla compagnia di teatro
MALEBOLGE
Ore 17.30: Presentazione del libro
“PORTELLA DELLA GINESTRA”
La strage che ha cambiato la storia d'Italia
Di Angelo La Bella e Rosa Mecarolo
Edito da Teti
Il libro e' frutto del lavoro critico degli autori che riesaminano gli atti dell'istruttoria sul caso della strage di Portella della Ginestra,
rianalizzando tutto il materiale esistente
. Un racconto avvincente e scorrevole che offre al lettore la possibilità di riflettere, su quella che fu la prima strage di stato.
Attraverso l'ampia documentazione presente.
se ne deduce che la verità e' ben diversa dalle versioni ufficiali.

All’incontro interverranno gli autori
Con l’amichevole partecipazione di Massimo Rendina
Ore21.00 : proiezione del film
“Il bandito Giuliano”
di Francesco.Rosi
A seguire: “Segreti di stato”
di Paolo Benvenuti

- INGRESSO LIBERO -

Per maggiori informazioni:
villaggio globale
065757233
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Nuovo studio italiano pubblicato sullo Scientific Report di Nature

    Danni neurotossici causati da piombo e arsenico nei bambini di Taranto

    Disturbi da deficit di attenzione, autismo e iperattività, sarebbero riscontrati in numero maggiore, nei quartieri più vicini al siderurgico: Tamburi e Paolo VI. Siamo stanchi di prestare le nostre vite e quelle dei nostri figli, come se fossimo cavie da laboratorio.
    19 giugno 2021 - Giustizia per Taranto
  • Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)