dibattito

Contro ogni integralismo per la libertà di espressione - Dibattito in solidarietà ai 162 professori accusati di far parte di una "lobby ebraica"

13 marzo 2008
ore 16:00 (Durata: 2 ore)

Cari amici,
il gruppo "Studenti per la Libertà di Ricerca dell' Associazione Luca Coscioni", insieme all' associazione studentesca "Unione degli Universitari", vi invita a partecipare al dibattito organizzato presso la sede dell' Università di Torino (Palazzo Nuovo, Aula A2), giovedì 13 marzo, in solidarietà ai 162 professori accusati di far parte di una "lobby ebraica" dal blogger H5N1, di cui ben 11 di Torino.
Sarà l' ennesima occasione per confrontarsi su un tema che non è mai tramontato, come l' antisemitismo, ma che purtroppo negli ultimi tempi è stato preso con troppa leggerezza dall' opinione pubblica. Credo che sia necessario, oltre che dovuto, unirsi tutti insieme e far sentire in coro la nostra voce contro questo tipo di azioni, che hanno l' unico scopo di fomentare l' odio tra le gente.
Questa iniziativa si prefigge, inoltre, come finalità di promuovere un dialogo costruttivo e costante tra professori, studenti e rappresentanti delle varie comunità religiose.

Al dibattito, parteciperanno:
- Fabio Levi, professore Università di Torino;
- Daniela Santus, professoressa Università di Torino;
- Giovanni Gaudino, professore Università del Piemonte Orientale;
- Younis Tawfik, scrittore e presidente del Centro Dar al-Hikma;
- Matteo Mereu, rappresentante UDU Torino al Consiglio Nazionale Studenti Universitari.
Modera Sergio Miravalle, presidente dell' Ordine Giornalisti del Piemonte e caposervizio de "La stampa"

Vi aspettiamo numerosi per dimostrare che l' antisemitismo va debellato una volta per tutti. Questa manifestazione sarà solo un piccolo passo, ma grazie alla vostra partecipazione potrà essere una dimostrazione importante.
L' invito è aperto a tutti i professori, studenti e a tutte le persone interessate.

Per maggiori informazioni:
Michele Savino
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Nuovo studio italiano pubblicato sullo Scientific Report di Nature

    Danni neurotossici causati da piombo e arsenico nei bambini di Taranto

    Disturbi da deficit di attenzione, autismo e iperattività, sarebbero riscontrati in numero maggiore, nei quartieri più vicini al siderurgico: Tamburi e Paolo VI. Siamo stanchi di prestare le nostre vite e quelle dei nostri figli, come se fossimo cavie da laboratorio.
    19 giugno 2021 - Giustizia per Taranto
  • Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)