evento

M'illumino di Meno - Legambiente e La Téranga a Cena

6 marzo 2020
ore 21:00 (Durata: 2 ore)

Anche quest’anno per il 12esimo anno consecutivo il Circolo Legambiente Andria “Thomas Sankara” parteciperà all’iniziativa lanciata da Caterpillar e RAI Radiodue “M’Illumino di meno”.
M’illumino di Meno è la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, l’edizione 2020 è dedicata a promuovere la presenza di alberi, piante e verde intorno a noi.

Il circolo Legambiente di Andria Thomas Sankara in collaborazione con la comunità Migrantesliberi promuove per venerdì 6 marzo un’edizione straordinaria a lume di candela della cena “La Téranga” che da sempre si fa portavoce di promuovere l’integrazione attraverso progetti ecosostenibili come la coltivazione dei prodotti dell’orto Ubuntu che vanno poi ad arricchire di sapore e di gusto le tavole degli ospiti della comunità e delle cene che si tengono mensilmente nel ristorante sociale “La Téranga”.

I partecipanti alla cena si ritroveranno in piazza Catuma con i referenti del circo Legambiente per poi dirigersi in Via Quarti, 11, dove un’incantevole location illuminata di meno, ma per questo non meno straordinaria del solito, accoglierà l’evento “La Téranga”. L’occasione sarà propizia per conoscere più da vicino i progetti colorati ed ecosostenibili della comunità Migrantesliberi.
Ai partecipanti saranno donati dei semi di girasole e durante la serata sarà lanciata la campagna #giraselfie , iniziativa promossa dal Circolo Legambiente per promuovere la piantumazione di alberi e piante in città.

L’invito di Caterpillar e Legambiente è infatti quello di piantare un albero, perché gli alberi si nutrono di anidride carbonica e sono lo strumento naturale per ridurre la principale causa dell'aumento dei gas serra nell'atmosfera terrestre e quindi dell'innalzamento delle temperature. Gli alberi e le piante emettono ossigeno, filtrano le sostanze inquinanti, prevengono l'erosione del suolo, regolano le temperature. Gli alberi sono macchine meravigliose per invertire il cambiamento climatico. Per frenare il riscaldamento globale bisogna cambiare i consumi, usare energie rinnovabili, mangiare meno carne, razionalizzare i trasporti. Tutti rimedi efficaci nel lungo periodo. Ma abbiamo poco tempo e il termometro globale continua a salire. Non uno, ma tanti validi motivi per illuminarsi di meno e splendere di più venerdì 6 marzo.

Info e prenotazioni: Giusi al numero 3886472772 tramite WhatsApp.
Vi aspettiamo!

Per maggiori informazioni: evento su Facebook
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)