Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Reanalysis of mortality in a petrochemical plant producing vinyl chloride and polyvinyl chloride

28 aprile 2005
Valerio Gennaro

OBJECTIVE: To study cancer mortality among main subgroups of workers employed in VC/PVC production potentially exposed to toxics and carcinogens. MATERIALS AND METHODS: We reanalyzed the mortality of 1,658 males (follow up 1972-1995; 35,626 person years; 170 deaths) by Poisson regression, adjusting for age, age at hiring, calendar period, length of exposure and latency. We calculated the relative risks (RR) and the 95% confidence intervals (CI) for PVC baggers (n. = 197), PVC compound (n. = 403) and autoclave (n. = 209) workers. As an internal reference we used two groups of workers: technicians and employees (main reference: n. = 202 subjects), with the group of other blue collar workers (n. = 639) added for statistical purposes only (minor reference: n. = 841 subjects). RESULTS: Pooling the four subgroups of exposed workers, the comparison with the main reference group allowed us to detect increased mortality from all causes of death (RR = 2.09; CI = 1.09-4.00; 160 deaths), all tumours (RR = 1.53; ns; 81 deaths), lung cancer (RR = 2.05; ns; 29 deaths) and cardiovascular diseases (RR = 3.57; ns; 29 deaths). The analysis for each specific subgroup revealed increased mortality from all causes of death among both PVC baggers (RR = 2.66; CI = 1.27-5.59) and PVC compound workers (RR = 2.68; CI = 1.36-5.27). Comparison of the minor reference group with the overall population of exposed workers showed increased RRs for other diseases, namely, liver tumour (RR = 4.08; ns; 9 deaths), lymphomas and leukaemia (RR = 2.97; ns; 7 deaths) and liver cirrhosis (RR = 3.30; ns; 11 deaths). The analysis for each specific subgroup revealed significantly increased RR for all tumours among PVC compound workers (RR = 1.74; CI = 1.06-2.85), for lung cancer among PVC baggers workers (RR = 3.04; CI = 1.15-7.99) and for liver cancer (RR = 9.57; CI = 1.69-54.1) and liver cirrhosis (RR = 6.32; CI = 1.37-29.07) among autoclave workers. In addition, the two deaths from brain tumour were observed among PVC compound workers. CONCLUSIONS: To highlight the risk previously reported in the literature and to reduce the possible dilution effect (due to comparison bias, healthy worker effect), it proved methodologically pivotal to separate exposed and probably unexposed workers (considered as an internal reference group).

Articoli correlati

  • Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva
    Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
  • L'amianto colpisce anche il fegato
    Ecodidattica
    E' importante adesso formare una nuova consapevolezza

    L'amianto colpisce anche il fegato

    Un gruppo di ricercatori indipendente ha rilevato la presenza di fibre di amianto nel fegato e nelle vie biliari di pazienti dando un’ulteriore validazione a questa ipotesi. L’amianto sarebbe associato ai colangiocarcinomi, aumentando pertanto il rischio di tumore al fegato, oltre che ai polmoni.
    17 luglio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati
    Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
  • Limiti normativi, indicazioni OMS e rischi per la salute
    Ecodidattica
    I numeri del cancro in Italia (vedere file allegato)

    Limiti normativi, indicazioni OMS e rischi per la salute

    La maggior parte dei risultati degli studi che hanno valutato l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla salute umana provengono da studi condotti in aree (italiane o straniere) in cui tali limiti di legge erano rispettati. Questa osservazione vale anche per le valutazioni del rischio oncologico
    AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)