Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

Articoli correlati

Faceva parte del comitato che a Ravenna si batte contro il rigassificatore

Daniela Versari non e' piu' con noi

8 agosto 2007 - Alessandro Marescotti

Cari amici,
Daniela Versari non è più con noi.
Daniela era la nostra vedetta ravennate che - testarda - lottava contro il rigassificatore "nascosto" dalle manovre dei potenti.

Da Taranto, ho conosciuto Daniela per telefono e nelle lunghe email in cui mi raccontava delle sue precarie condizioni di salute. Non pensavo che fosse così grave e solo ora riesco a dare un senso reale alle sue disperate email.

L'ho conosciuta nella costruzione di questa mailing list e ho subito apprezzato il suo modo di amare la vita, di crederci fino in fondo. Univa a questa passione per la vita anche l'enorme entusiasmo per la difesa dell'ambiente. Ne faceva un valore supremo che dava un senso ancora maggiore alla sua lotta dolce e difficile per sopravvivere. Lottare per far sopravvivere l'ambiente era tutt'uno con la lotta per la sua vita. E' stato per me un modo di conoscerla che ha lasciato il segno e che ora, alla luce della sua scomparsa, mi fa riscoprire frasi, emozioni e sensazioni in passato non colte.

Tempo fa lessi queste splendide parole:

"Io non sono che una cosa piccola. Il mio nome sarà presto dimenticato, ma l'amore, l'ispirazione che mi guidarono continueranno a vivere. Li incontrerai ovunque: sugli alberi in primavera, negli uomini sul tuo cammino, in un breve dolce sorriso. Incontrerai ciò che ebbe un valore per me, l'amerai e non mi dimenticherai".

Non sono di Daniela, sono di un partigiano danese, le scrisse prima di morire. E così mi piace ricordare Daniela, la sua resistenza e il suo amore per la vita che continueranno a vivere in ciò che sapremo salvare di bello nel nostro mondo.

Ciao Daniela.

Alessandro

http://www.peacelink.it/rigassificatori

Note:

--- I SUOI ULTIMI MESSAGGI ---

10 luglio 2007

Oggetto: audizione all'Authority per l'energia

Carissimi tutti,
se non mi sono fatta sentire in tempo è perchè mi sono ammalata di nuovo di un'infezione dell'accesso vascolare per l'emodialisi.
Mi spiace non aver potuto comunicarvelo prima, ma ho avuto la febbre piuttosto alta per cui sono rimasta a letto a "delirare" :-$

Se qualcuno di voi ci fosse stato, mi piacerebbe avere un breve report sull'accaduto.

Buona lotta a tutti,
daniela
Ravenna

-----------------

10 luglio 2007

Ciao a tutti,
vorrei porre alla vostra attenzione che anche il blog del comitato s.Gas di Ravenna ha un indirizzo email a cui poter inviare informazioni ed emails: info@s-gas.it .

Buona vita e buona lotta,
daniela versari,
ravenna

--------------

1 luglio 2007

Ciao a tutti,
vi invio questa email per avere un consiglio su questa proposta che è stata fatta a me e a Beatrice Bardelli da una nostra conoscente comune:
In primo luogo vi chiedo: quali atti dovrei portare, visto che a Ravenna non esiste formalmente una domanda o richiesta da parte di nessuno per la realizzazione di un rigassificatore off shore (a terra è un'eventualità già scartata a priori dalla nostra amministrazione comunale).

Leggete il testo di questa email; vorrei un vostro parere se questa cosa può essere in qualche modo utile per Ravenna o per il patto di mutuo soccoro, non avendo voglia di fare un viaggio inutile. :-D

Daniela

------------

2 maggio 2007

Ciao carissimo,
ho ricevuto qualche giorno fa la mail riguardante il convegno in oggetto che si terrà a Livorno sabato 19 maggio alle 9.30.
A meno che non mi colga un colpo secco ci sarò anche io, visto che in questo periodo mi sto finalmente riprendendo da tutta la serie di acciacchi che puntualmente mi rende tutti gli inverni piuttosto travagliati.
Proprio per via del fatto che non mi è facile viaggiare volevo sapere se sarai presente anche tu, così finalmente potrò conoscerti, assieme a Edo e Ale Marescotti (a cui sto girando questa email per conoscenza), e ritrovare gli altri compagni di lotta conosciuti la scorsa estate a Roma durante il presidio davanti Palazzo Chigi in occasione del famigerato briefing dell'altrettanto famigerata "cabina di regia".
Avere un riscontro anche fisico con le persone assieme le quali sto portando avanti questa non facile campagna di informazione e ostruzionismo circa la vera natura dell'orientamento governativo e politico-strategico della proposta dei rigassificatori spacciati come unica soluzione ad un millantato deficit energetico e conseguente "bisogno" della diversificazione delle fonti di approvvigionamento, mi aiuta molto a motivarmi e a ritrovare sempre più forti le energie per continuare a combattere per gli ideali condivisi in cui credo.

Ci sono diverse cose di cui mi piacerebbe poter parlare faccia a faccia proprio con te, Edo e Ale; prima fra tutte è la questione delle diverse motivazioni che spingono i comitati ad agire secondo doverse modalità: quello che ho notato è che sostanzialmente ci sono 2 "tipologie di approccio" al problema: la spinta ambientalista (e forse un po' NIMBY, anche se nessuno mai lo ammetterebbe), e la spinta della questione politico-morale inerente le condizioni in cui versano i Paesi di approvvigionamento depauperati delle loro risorse e dei più elementari diritti umani dalle multinazionali dell'energia.

Come tu già sai, io propendo fortemente per la seconda motivazione che a mio avviso viene troppo spesso tralasciata solo perchè conivolge poco la cittadinanza italiana. Sai, in fondo l'Africa così come il Sudamerica o qualsivoglia Paese che non sia l'Italia, non fa molta "audience" nella popolazione, che è molto più interessata alla certezza di avere sempre qualcosa che si accende quando si spinge un pulsante, che sia per accendere una caldaia o una lampadina poco importa, così come poco importa della vita di persone lontane anni luce dalla realtà dell'italiano medio..."lontan dagli occhi, lontan dal cuore", come recita il vecchio adagio ora più attuale che mai (Emergency, seppur per altri motivi ne sta pagando lo scotto)...

Qua a Ravenna, non essendoci ancora la contingenza di un preciso progetto presentato, la partecipazione langue paurosamente ed in definitiva siamo rimasti letteralmente in 5 a portare avanti il nostro comitato che si chiama s.Gas (il blog che ho appena linkato è gestito da me e dal compagno Claudio Lanconelli) e che vuole sottolineare la questione etica e politica dei rigassificatori e non solo l'aberrazione ambientale che comunque si verrebbe a creare.
Proprio per questi motivi mi piacerebbe poer parlare e consigliarmi con voi 3 su come agire e creare delle sinergie con chi si occupa di diritti umani anche al di fuori del ristretto ambito ravennate.
Inoltre sto portando avanti la mia quasi personale campagna contro l'ENI, visto che a Ravenna col petrolchimico ha sempre fatto da padrona e tutt'ora continua imperterrita a dettar legge alla nostra sfigatissima ma radicata da sempre amministrazione diessina (o diellina??? vatte a capi'!!!) :-D

Bè, per il momento questo è tutto; direi che entro le prossime 2 settimane cercherò di contattarvi tutti e 3 telefonicamente: magari mi indicate gli orari in cui posso chiamarvi senza disturbare.

Un grosso abbraccio a te ed ai compagni Edo ed Ale e...a presto, tutti a Livorno, spero.

daniela

--------------

12 febbraio 2007

Ciao Ale,
ho aggiunto sullo spazio di peace link l'indirizzo del blog che i miei "colleghi" Claudio Lanconelli e Claudio Pezzi ed io abbiamo aperto. L'indirizzo è http://www.s-gas.it , e, intanto che sistemiamo un po' lo storico da aggiungere, siamo attivi per quel che riguarda la situazione attuale e i relativi sviluppi contestuali e relativi alla problematica energetica territoriale -rigassificatore in primis- e al cambio climatico.

Purtroppo è da venerdì che sono un po'...diciamo fuoriuso, e non riesco a seguire le numerose mail della mailinglist, per cui ti chiedo di sospenderne momentaneamente l'invio; non poter seguire tutto come vorrei mi rende nevrotica e poi succede che tartasso i "Claudios" col mio stress! :-D
Credo di averti già inviato gli indirizzi dei "miei" Claudio: potranno sia seguire la mailinglist, sia interagire nello spazio web di peace link. Ho problemi alla schiena e ho il permesso di stare alla tastiera al massimo un'oretta (ho dovuto fare trattative coi miei medici!!!). Comunque devo anche dire che, se pur mi annoi un po' a stare a pancia in su nel letto o nel divano e a fare buffi esercizi riabilitativi mc.kenzie, mi sto almeno riposando come non facevo da chissà quando! :-) ...e più dormo, più dormirei!

Questi sono gli indirizzi di cui ti ho scritto sopra, e che ho messo in copia:
Claudio Lanconelli: claudiolanconelli1@tin.it
Claudio Pezzi: pezcl67@libero.it

Provvederò in un secondo momento a reinserirmi in mailinglist, e mi scuso per il contrattempo che ti creo.

P.S. Hai notato che pure in tv di stato si è iniziato a parlare di cambio climatico e di energie rinnovabili, ma anche di rigassificatori: oggi ho sentito Bersani e compagnia farneticare su rigassificatori e uso di "carbone pulito" per metterci in pari con la tecnologia europea, mentre la sera prima c'era stato uno speciale TG1 con ospite Carlo Rubbia che affermava decisamente il contario parlando dell'assoluta necessità di puntare sul solare e fotovoltaico e che la nostra tecnologia è obsoleta, ed anche la concezione di come reperire energia. Ha praticamente affermato che ciò che si sta facendo in Italia è tutto ciò che i paesi europei più all'avanguardia stanno dismettendo già da tempo. Chissà perchè è tornato in Italia, mi chiedo, ma ben venga...

Per il momento questo è tutto, purtroppo non riuscirò nemmeno ad andare a Livorno, mi farò aggiornare telefonicamente da Massimo e Beatrice.

Abbracci dalla nebbiosa Ravenna,
daniela

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)