Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

Accade in queste ore. Il foraggio potrebbe arrivare in varie regioni italiane

L'inquinamento? E' tutta una balla

Raccolgono il foraggio vicino all'Ilva e all'inceneritore di Taranto. Attorno all'area industriale le pecore continuano a pascolare. Ecco le balle che tutti possono vedere. Gli animali che potrebbero mangiare inquinanti cancerogeni. Sulle tavole arriverà carne, latte e formaggio.
18 giugno 2011
Associazione PeaceLink

Tra la diossina dell'inceneritore di Taranto (a sinistra della seconda e terza foto) e quella del camino E312, ecco che spuntano i rotoli di foraggio. Ma non siate troppo schiavi dell'evidenza: vi diranno di non preoccuparvi e che l'inquinamento a Taranto è tutta una balla. Tranquilli: a Taranto la realtà non esiste. Basta non guardare e non scattare foto alle pecore che pascolano indisturbate nel raggio di 20 chilometri dove la Regione Puglia ha vietato il pascolo su aree incolte per evitare che si contaminino con la diossina.

Cokeria Ilva

Rotoli di foraggio a Taranto

Gli inquinanti si poggiano sui campi. Sullo sfondo i camini E312 (diossina, è azzurro) e i tre della cokeria. Sulla sinistra l'Inceneritore di Taranto. In primo piano le balle di foraggio

Trebbiatrice

Pecore che pascolano a Taranto. Sullo sfondo l'Ilva

Articoli correlati

  • I bambini che vivono vicino all'ILVA hanno difficoltà di apprendimento e di attenzione
    Taranto Sociale
    Si constatano tratti psicopatologici (ansia e depressione) e aumento di iperattività

    I bambini che vivono vicino all'ILVA hanno difficoltà di apprendimento e di attenzione

    "Riduzione del Quoziente di Intelligenza rilevata con la batteria WISC (Wechsler Intelligence Scale for Children) nelle aree di Tamburi e Paolo VI, rispetto alle aree a maggiore distanza dalle sorgenti di emissione", si legge sullo studio dell'Istituto Superiore della Sanità.
    7 dicembre 2016 - Alessandro Marescotti
  • Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati
    Ecodidattica
    I limiti per la dose tollerabile sono stati abbassati di sette volte dall'EFSA nel 2018

    Strategia comunitaria sulle diossine, i furani e i bifenili policlorurati

    "In bambini esposti a diossine e/o PCB durante la fase gestazionale sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltreché effetti sull’equilibrio ormonale della tiroide, ritardo nello sviluppo, disordini comportamentali".
    24 gennaio 2021 - Redazione
  • ILVA, procedura di infrazione per mancato rispetto della direttiva europea 75/2010/UE
    Ecologia
    Lettera di PeaceLink alla Direzione Generale Ambiente della Commissione Europea

    ILVA, procedura di infrazione per mancato rispetto della direttiva europea 75/2010/UE

    Riteniamo che sull’ILVA, nonostante il parere motivato della Commissione Europea, i governi italiani abbiano agito in contrasto con le norme europee. Oggi non è l’ILVA che si uniforma all’Autorizzazione Integrata Ambientale ma è l’Autorizzazione Integrata Ambientale che si conforma sull’ILVA.
    2 maggio 2021 - Alessandro Marescotti
  • "Diossina dal camino?" Ancora nessuna risposta
    Taranto Sociale
    L'Arpa Puglia scrive nuovamente a Ministero dell'Ambiente e Ispra

    "Diossina dal camino?" Ancora nessuna risposta

    L'Agenzia regionale sollecita la revisione dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e coinvolge il sindaco Melucci, già firmatario dell'ordinanza ferma al Consiglio di Stato.
    24 aprile 2021 - Mimmo Mazza
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)