Ecologia

Lista Ecologia

Archivio pubblico

PeaceLink ha chiesto i dati alla ASL di Taranto

Quanta diossina c'è ancora nelle cozze di Taranto?

Cozze a Taranto, nel 2017 sforamenti fino al 98% del limite di legge nel primo seno del Mar Piccolo
7 novembre 2017
Associazione PeaceLink

Citta vecchia, Taranto PeaceLink ha richiesto alla ASL di Taranto di dati aggiornati relativi alla contaminazione delle cozze dovuta alla presenza di diossine e PCB nei fondali. I dati che forniamo con questo comunicato sono pertanto inediti e confermano per il 2017 la situazione di contaminazione registrata in passato.
Dalle analisi effettuate su diossine e PCB per conto della ASL di Taranto risultano per il 2017 superamenti dei limiti di legge a maggio, giugno e luglio. A giugno si è registrato un picco che supera del 98% il limite di legge.
Le analisi disponibili giungono fino al luglio di quest'anno.
I superamenti dei limiti di legge di quest'anno si sono registrati nel primo seno del Mar Piccolo, ossia quello più vicino al quartiere Tamburi e all'area industriale.
Il valore più elevato dato dalla sommatoria delle diossine e dai PCB dioxin like (I-Teq) è risultato di 14,881 picogrammi per grammo (pg/g) di mitili, con un margine di incertezza di 1,985 pg/g. Il limite di legge è 6,5 pg/g. Pertanto il valore più elevato, detraendo il margine di incertezza, risulta aver superato del 98% il limite di legge.
Nessuno sforamento dei limiti di legge si registra invece nel secondo seno del Mar Piccolo e nel Mar Grande, anche se a luglio è stato registrato un superamento del livello d'azione nel Mar Grande (località Tarantola), ossia di quella "soglia" a partire dalla quale occorre intraprendere azioni specifiche in applicazione del principio di precauzione.
PeaceLink ringrazia la ASL di Taranto per la collaborazione nel fornire i dati e per il lavoro svolto a tutela della salute.
E' bene ricordare che la diossina è classificata come sicuramente cancerogena e inserita nel gruppo 1 dall'Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro (IARC). Le diossine, come documentato dalla letteratura scientifica, sono interferenti del sistema endocrino, influendo sulla produzione, il rilascio,il trasporto e la metabolizzazione degli ormoni.
L'APAT (Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici) ha in passato sottolineato che nei feti esposti a valori elevati di diossine "sono stati riscontrati effetti sullo sviluppo del sistema nervoso e sulla neurobiologia del comportamento, oltre che effetti sull'equilibrio ormonale della tiroide". (Fonte: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_821_allegato.pdf)
L'ISS (Istituto Superiore della Sanità) ha evidenziato su Taranto un eccesso di tumori sia per gli uomini sia per le donne.
L'ISS di recente ha anche registrato, per quanto riguarda i bambini, disturbi clinici e preclinici del neurosviluppo oltre ad un eccesso di tumori infantili del 54% rispetto al dato regionale di riferimento.
Per PeaceLink

Fulvia Gravame
Luciano Manna
Alessandro Marescotti



Quadro riassuntivo dei risultati delle analisi sui mitili a Taranto per il 2017
  • Gennaio: 8 campioni di cui 3 del primo seno, 1 superamento del livello d'azione (primo seno)
  • Febbraio: 8 campioni di cui 3 del primo seno, nessun superamento del livello d'azione
  • Marzo: 10 campioni di cui 4 del primo seno, 1 superamento del livello d'azione (primo seno)
  • Aprile: 9 campioni di cui 3 del primo seno, 2 superamenti del livello d'azione (primo seno)
  • Maggio: 9 campioni di cui 3 del primo seno: 2 superamenti del limite di legge (primo seno)
  • Giugno: 9 campioni di cui 3 del primo seno, 3 superamenti del limite di legge (primo seno)
  • Luglio: 7 campioni di cui 3 del primo seno, 2 superamenti del livello d'azione (1 Mar Grande Tarantola e 1 primo seno) e 1 superamento del limite di legge (primo seno)
Tutti i dati forniti dalla ASL a PeaceLink saranno disponibili su www.peacelink.it
Note: http://www.peacelink.it/ecologia/a/44702.html

Allegati

Articoli correlati

  • The Ilva steelworks is a climate monster
    PeaceLink English
    Letter to the Prime Minister, Prof. Giuseppe Conte

    The Ilva steelworks is a climate monster

    If we calculate the atmospheric pollution caused not just by the steelworks alone, but also by the thermoelectric plants that were built to provide it with its power needs and burn its waste gas we arrive at the conclusion that Ilva (ArcelorMittal) is the number one producer of CO2 in Italy
    4 ottobre 2019 - Associazione PeaceLink
  • L'ILVA è un climate monster
    Ecologia
    Lettera al Presidente del Consiglio

    L'ILVA è un climate monster

    E' la prima fonte di CO2 in Italia se si conteggiano anche le due centrali termoelettriche CET2 e CET3 che ricevono i gas di cokerie e altoforni, bruciandoli e liberando una quantità imponente di gas serra
    24 settembre 2019 - Associazione PeaceLink
  • La BBC racconta la lotta delle famiglie di Taranto contro la polvere tossica
    Ecologia
    "Viviamo accanto a una fabbrica di cancro"

    La BBC racconta la lotta delle famiglie di Taranto contro la polvere tossica

    Storie e battaglie dei genitori tarantini uniti per tutelare la salute dei loro figli nel racconto della TV britannica.
    22 settembre 2019 - Denise Hruby & Thomas Cristofoletti
  • Mittal, il film
    Cultura
    Davanti ai cancelli del cimitero la gente si è accalcata per vedere la storia di Mittal

    Mittal, il film

    Ieri a Taranto è stato un successo la proiezione del film "Mittal, il volto nascosto dell'Impero". Ne emerge una scalata industriale e finanziaria implacabile. Il regista fa emergere da questa storia di globalizzazione un'immagine predatoria che non fa ben sperare per il futuro di Taranto
    18 settembre 2019 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)